test

Bonus 2023, ecco l’elenco di quali sono le agevolazioni previste

Redazione:

Anche nel 2023 abbiamo un nutrito elenco di bonus che punterà a sostenere la vita di tutti i giorni delle famiglie e delle imprese in Italia – anche a fronte del caro energia e della situazione internazionale riguardante la guerra in Ucraina. Scopriamo quali sono i bonus e le agevolazioni previste per quest’anno.

Elenco Bonus 2023: quanti e quali sono?

A seguito dell’approvazione della Legge di Bilancio 2023, oggi sappiamo quali sono le prime agevolazioni che aiuteranno le famiglie a contrastare possibili rincari o a ottenere bonus per determinate attività. Di seguito l’elenco completo, che verrà aggiornato nel caso in cui altre indennità dovessero essere introdotte nel corso dell’anno.

  • Bonus Barriere Architettoniche: prorogata di 3 anni la detrazione al 75 per cento delle spese sostenute per abbattere e superare le barriere architettoniche, ma con alcune novità;
  • Bonus Prima Casa Giovani Under 36: prorogato l’incentivo all’acquisto della prima casa;
  • Bonus Affitto: contributo destinato a giovani di età compresa tra i 20 e i 31 anni che hanno un reddito annuo totale inferiore a 15.493,71 euro;
  • Bonus mobili ed elettrodomestici: confermata la misura per l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici, ma cambiano i limiti di spesa;
  • Superbonus 90%: l’agevolazione passa dal 110% al 90%;
  • Ecobonus: confermata l’agevolazione già in vigore;
  • Bonus Casa Green: detrazione del 50% sull’IVA entro il 31 dicembre 2023 per l’acquisto di immobili appartenenti alle classe energetiche A e B;
  • Bonus Ristrutturazione: detrazione del 50% sulle spese sostenute fino al 31 dicembre 2024 per un limite massimo di 96mila euro;
  • Bonus Fotovoltaico: detrazione del 50% per le spese sostenute entro 96mila euro di spese entro il 31 dicembre 2024 per l’installazione di pannelli fotovoltaici.
  • Assegno Unico: aumentano alcuni degli importi previsti;
  • Bonus Gemelli: misura speciale di 100 euro fino per chi è genitori di 2 gemelli fino ai loro 3 anni d’età;
  • Assegno maternità: previsto per le neomamme sprovviste di copertura previdenziale obbligatoria, così da accedere al congedo di maternità INPS;
  • Bonus Nido: rimborsata tutta o una parte della spesa sostenuta per l’iscrizione e la frequentazione dei figli ad asili nido pubblici o privati autorizzati.
  • Reddito Alimentare: misura sperimentale che vuole combattere lo spreco di cibo e aiutare le persone in povertà assoluta attraverso dei pacchi alimentari;
  • Carta Risparmio Spesa: una card per le famiglie destinato all’acquisto di beni alimentari di prima necessità.
  • Bonus Neet: incentivo per le aziende al fine di assumere i giovani Neet.
  • Bonus assunzioni: misura adottata per incentivare le imprese a creare nuovi posti di lavoro.
  • Bonus sociale bollette e gas: nell’elenco dei Bonus per il 2023 resta attivo questa agevolazione che, in contrasto al caro bollette, dovrebbe aiutare le famiglie con il pagamento delle forniture di luce e gas. Una novità riguarda, tra i requisiti, l’innalzamento del limite ISEE a 15mila euro.
  • Carta Acquisti per la spesa e le bollette: È un’altra card che accompagnerà le famiglie per tutto il 2023 e servirà per sostenere sia la spesa nei negozi autorizzati sia il pagamento delle utenze di luce e gas. È un contributo bimestrale di 80 euro – quindi 40 euro al mese – da destinare alle spese alimentari, sanitarie e di luce e gas.
  • 18app: questo servizio resterà attivo per tutto il 2023, ma dal 2024 saranno attivate alcune risorse destinate agli studenti più giovani per permettere loro di sostenere le spese culturali oppure ottenere premi legati al raggiungimento di alcuni traguardi.
  • la Carta Cultura Giovani e la Carta del Merito: prevedono entrambe un importo di 500 euro destinate a un pubblico preciso;
  • Bonus vacanze: sei uno studente iscritto all’anno scolastico 2022/2023 e vorresti dedicare l’estate a studiare in Italia e all’Estero? L’INPS ha pubblicato 3 bandi per finanziare viaggi di formazione per te, ma solo a determinati requisiti e con determinate coperture.
  • Bonus Psicologo: Confermato anche il Bonus Psicologo per il 2023, con cambiamenti strutturali che fanno storcere il naso. Da una parte aumenta la somma erogata, passando da 600 euro a 1.500 euro, ma diminuiscono sensibilmente i fondi, portando la platea dei beneficiari a essere fortemente ridotta.
  • Bonus Trasporti: Il Bonus Trasporti da 60 euro ha ricevuto una proroga fino al 31 dicembre 2023, ma con qualche cambiamento rispetto all’anno precedente. Resta la possibilità di richiedere l’agevolazione nella stessa piattaforma creata dal Ministero delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili (Mims)
  • Bonus internet: pensato per microimprese e professionisti con partita IVA, agevola l’installazione di internet ultraveloce.
  • Reddito di cittadinanza: nel 2023 sarà attivo, ma non ci sarà più a partire dal 2023. Quest’anno l’importo massimo è di 780 euro in base all’ISEE.
  • MIA (Misura di Inclusione Attivao o Misura di Inclusione Sociale): dovrebbe sostituire il Reddito di Cittadinanza.
  • Bonus occhiali da vista e lenti a contatto 2023: Nonostante fosse una misura introdotta nella Legge di Bilancio 2020, il bonus occhiali è finalmente realtà e potrà essere richiesto solo a fronte di determinati requisiti.
  • Bonus revisione auto: contributo indirizzato a chi revisiona la propria automobile durante tutto l’anno 2023.
  • Bonus Benzina Legge 104: servizio di self-service assistito al costo di quello senza assistenza.
  • Bonus colf e badanti: Si tratta di un incentivo destinato a chi intende assumere collaboratori domestici con un contratto in regola. Ecco cosa sappiamo finora sulla sua erogazione.
  • Bonus attività fisica adattata: credito d’imposta per i programmi e le attività di esercizio fisico non sanitari, che vengono svolti da persone in determinate condizioni.

Leggi anche: Agevolazioni e bonus per persone disabili 2023: l’elenco completo

[ARTICOLO IN AGGIORNAMENTO]

Angelo Andrea Vegliante
Da diversi anni realizza articoli, inchieste e videostorie nel campo della disabilità, con uno sguardo diretto sul concetto che prima viene la persona e poi la sua disabilità. Grazie alla sua esperienza nel mondo associazionistico italiano e internazionale, Angelo Andrea Vegliante ha potuto allargare le proprie competenze, ottenendo capacità eclettiche che gli permettono di spaziare tra giornalismo, videogiornalismo e speakeraggio radiofonico. La sua impronta stilistica è da sempre al servizio dei temi sociali: si fa portavoce delle fasce più deboli della società, spinto dall'irrefrenabile curiosità. L’immancabile sete di verità lo contraddistingue per la dedizione al fact checking in campo giornalistico e come capo redattore del nostro magazine online.

ARTICOLI CORRELATI

Resta aggiornato

Riceverai nella tua e-mail tutti gli aggiornamenti sul mondo di Ability Channel.

 

Carrozzine per disabili: tutto quello che c’è da sapere

Contenuto sponsorizzato
 

Autonomia e Libertà sinonimi di viaggio

Contenuto sponsorizzato