Programma e orari delle Paralimpiadi di Tokyo 2020 (2021)

Il 24 marzo 2020 le Paralimpiadi di Tokyo 2020 sono state rinviate al 2021 a causa della pandemia da Coronavirus. Non si chiameranno Tokyo 2021, ma manterranno la denominazione originaria come confermato dal Comitato Internazionale Paralimpico. Perciò il programma delle XVI Paralimpiadi estive si svolgerà da martedì 24 agosto a domenica 5 settembre 2021.

Calendario delle Paralimpiadi di Tokyo 2020 (2021)

Il programma delle Paralimpiadi di Tokyo 2020 è composto da 539 eventi, 23 discipline sportive e 21 sedi. Rispetto alle passate edizioni, ci sono alcune novità: entrano il Badminton e il Taekwondo, escono il Fuori Vela e il Calcio a 7. Di seguito le date e gli orari delle competizioni sportive (che potrebbero essere soggette a modifiche):

  • Cerimonia di Apertura: 24 agosto | 20:00 – 23:00 (13:00 – 16:00 ore italiane) | Olympic Stadium;
  • Cerimonia di Chiusura: 5 settembre | 20:00 – 22:30 (13:00 – 15:30 ore italiane) | Olympic Stadium;
  • Arco: 27 agosto-4 settembre;
  • Atletica: 27 agosto-5 settembre;
  • Badminton: 1-5 settembre;
  • Bocce: 28 agosto-4 settembre;
  • Canoa Sprint: 2-4 settembre;
  • Canottaggio: 27-29 agosto;
  • Calcio a 5: 29 agosto-4 settembre;
  • Ciclismo (pista): 25-28 agosto;
  • Ciclismo (strada): 31 luglio-3 settembre;
  • Equitazione: 27-30 agosto;
  • Goalball: 25 agosto-3 settembre;
  • Judo: 27-29 agosto;
  • Nuoto: 25 agosto-3 settembre;
  • Powerlifting: 26-30 agosto;
  • Tiro: 30 agosto-5 settembre;
  • Tennistavolo: 25 agosto-3 settembre;
  • Taekwondo: 2-4 settembre;
  • Triathlon: 28 agosto-29 settembre;
  • Sitting Volleyball: 27 agosto-5 settembre;
  • Wheelchair Basket: 25 agosto-5 settembre;
  • Wheelchair Scherma: 25-29 agosto;
  • Wheelchair Rugby: 25-29 agosto;
  • Wheelchair Tennis: 27 agosto-4 settembre.

Orari giorno per giorno delle Paralimpiadi di Tokyo 2020

L’elenco seguente contiene gli orari del programma delle Paralimpiadi di Tokyo 2020, suddivisi per ogni giornata:

Dove si terranno i Giochi paralimpici?

Gli impianti e gli stadi delle Paralimpiadi di Tokyo 2020 accoglieranno circa 539 eventi, oltre a contare il Villaggio Olimpico e il Main Press Center. Ecco l’elenco completo:

  • Stadio Olimpico: atletica, cerimonie;
  • Nippon Budokan: judo;
  • Tokyo Metropolitan Gymnasium: tennistavolo;
  • Yoyogi National Gymnasium: rugby in carrozzina;
  • Tokyo International Forum: pesistica;
  • Poligono di Asaka: tiro;
  • Velodromo di Izu: ciclismo su pista;
  • Circuito del Fuji: ciclismo su strada;
  • Makuhari Messe: goalball, pallavolo paralimpica, scherma in carrozzina;
  • Musashino Forest Sport Plaza: pallacanestro in carrozzina;
  • Ariake Coliseum: tennis in carrozzina;
  • Parco di Yumenoshima: Tiro con l’arco;
  • Baji-kōen: equitazione;
  • Parco marino di Odaiba: paratriathlon;
  • Tokyo Aquatics Centre: nuoto;
  • Ariake Gymnastics Centre: boccia;
  • Sea Forest Waterway: canottaggio, paracanoa;
  • Aomi Urban Sports Park: calcio a 5-un-lato;
  • Ariake Arena: pallacanestro in carrozzina.

Leggi anche: Scopri gli sport per disabili delle Paralimpiadi

date e programma paralimpiadi tokyo 2020 2021
Credit: Junior Jay Ferreira

Quali Azzurri andranno alle Paralimpiadi di Tokyo 2020?

La delegazione paralimpica italiana che parteciperà ai Giochi di Tokyo 2020 sarà la più numerosa di sempre e a maggioranza femminile. Di fatto, gli atleti Azzurri saranno 113 atleti, tra cui 61 donne e 52 uomini. Di seguito l’elenco completo:

  • Atletica: Martina Caironi, Monica Contrafatto, Oxana Corso, Francesca Cipelli, Ndiaga Dieng, Assunta Legnante, Alessandro Ossola, Ambra Sabatini, Oney Tapia, Marco Cicchetti, Nicky Russo;
  • Badminton: Rosa De Marco (in attesa di decisione commissione internazionale);
  • Canoa: Veronica Silvia Biglia, Eleonora De Paolis, Esteban Gabriel Farias, Federico Mancarella;
  • Canottaggio: Lorenzo Bernard, Alessandro Brancato, Gianfilippo Mirabile, Greta Muti, Chiara Nardo, Cristina Scazzosi, Lorena Fuina (timoniere);
  • Ciclismo: Katia Aere, Pierpaolo Addesi, Fabio Anobile, Paolo Cecchetto, Diego Colombari, Fabrizio Cornegliani, Giorgio Farroni, Luca Mazzone, Francesca Porcellato, Andrea Tarlao, Ana Vitelaru;
  • Equitazione: Sara Morganti, Francesca Salvadè, Carola Semperboni, Federica Sileoni;
  • Judo: Carolina Costa, Matilde Lauria;
  • Nuoto: Alberto Amodeo, Simone Barlaam, Federico Bassani; Luigi Beggiato, Alessia Berra, Francesco Bettella, Vittoria Bianco, Federico Bicelli, Francesco Bocciardo, Monica Boggioni, Vincenzo Boni, Simone Ciulli, Antonio Fantin, Giulia Ghiretti, Carlotta Gilli, Giorgia Marchi, Emmanuele Marigliano, Riccardo Menciotti, Efrem Morelli, Federico Morlacchi, Xenia Francesca Palazzo, Misha Palazzo, Angela Procida, Martina Rabbolini, Stefano Raimondi, Alessia Scortechini, Arianna Talamona, Giulia Terzi, Arjola Trimi;
  • Scherma: Matteo Betti, Marco Cima, Edoardo Giordan, Emanuele Lambertini, Ionela Andreea Mogos, Rossana Pasquino, Loredana Trigilia, Beatrice Maria Vio;
  • Sitting volley: Giulia Aringhieri, Raffaella Battaglia, Flavia Barigelli, Giulia Bellandi, Silvia Biasi, Francesca Bosio, Eva Ceccatelli, Sara Cirelli, Sara Desini, Francesca Fossato, Roberta Pedrelli, Alessandra Vitale;
  • Tennistavolo: Andrea Borgato, Michela Brunelli, Federico Falco, Amine Mohamed Kalem, Matteo Orsi, Matteo Parenzan, Giada Rossi;
  • Sollevamento pesi: Donato Telesca;
  • Taekwondo: Antonino Bossolo;
  • Tiro a segno: Jacopo Cappelli, Nadia Fario, Andrea Liverani, Pamela Novaglio;
  • Tiro con l’arco: Matteo Bonacina, Giampaolo Cancelli, Elisabetta Mijno, Asia Pellizzari, Vincenza Petrilli, Eleonora Sarti, Stefano Travisani, Maria Andrea Virgilio;
  • Triathlon: Giovanni Achenza, Anna Barbaro, Alberto Buccoliero, Rita Cuccuru, Veronica Yoko Plebani.

Leggi anche: Scopri le biografie degli atleti paralimpici

Paralimpiadi di Tokyo 2020 in diretta tv: dove vedere i Giochi?

Il Comitato Paralimpico Italiano (CIP) ha sottoscritto un accordo di tre anni con la RAI per cedere di diritti di trasmissione degli eventi principali delle Paralimpiadi di Tokyo alla tv di Stato. Le gare saranno quindi trasmesse in esclusiva sulla televisione generalista. In particolare:

  • RAI2: dalle 13:00 diretta della cerimonia di apertura e chiusura delle Paralimpiadi di Tokyo 2020 e delle varie competizioni per la fascia oraria 01:50 e 10:10;
  • RAISPORT+HD (canale 57 del digitale terrestre): diretta delle gare nella fascia oraria 10:10 e 15:30, poi dalle 15:30 alle 17:30 saranno trasmesse le sintesi delle gare;
  • RAIPLAY: diretta in streaming e on demand.

Ci saranno poi due rubriche tematiche che saranno trasmesse da Rai2 a partire dalle 17:20:

  • Paralimpiche Emozioni“, con Lorenzo Roata e Carlo Di Giusto: analisi tecnica delle gare trasmesse durante la giornata;
  • O Anche No – Stravinco per la vita“, con Paola Severini Melograni, una striscia televisiva quotidiana di otto minuti di riflessione sulle Paralimpiadi di Tokyo 2020.

Leggi anche: Scopri la squadra Rai per le Paralimpiadi di Tokyo 2020

Ecco le medaglie delle Paralimpiadi di Tokyo 2020

I Giochi estivi di quest’anno metteranno in palio medaglie realizzate con 78.985 tonnellate di dispositivi riciclati. L’operazione è stata messa in atto dalla Tokyo 2020 Medal Project, la quale ha appunto creato le medaglie per le Olimpiadi e le Paralimpiadi di Tokyo 2021 utilizzando circa 6,21 milioni di telefoni cellulari usati, oltre a fotocamere digitali, giochi portatili e laptop.

Leggi anche: Medagliere Paralimpiadi Tokyo 2020: ecco le medaglie dell’Italia

materiale Medaglie Tokyo 2020

Mascotte delle Paralimpiadi di Tokyo 2020

Someity è il nome della mascotte delle Paralimpiadi di Tokyo 2021 ed è ispirata al fiore di ciliegio, simbolo iconico del Paese giapponese. A realizzarla è stato l’artista locale Ryo Taniguchi, che ha anche dato vita a Miratowa, la mascotte delle Olimpiadi.

mascotte delle paralimpiadi di tokyo 2020
Miraitowa è la mascotte delle Olimpiadi, mentre Someity rappresenterà le Paralimpiadi

Chi è il direttore delle Paralimpiadi di Tokyo 2020?

Il programma delle Paralimpiadi di Tokyo è stato redatto quando a presiedere il comitato era Yoshiro Mori, che più volte è intervenuto pubblicamente per smorzare i toni su una presunta chiusura definitiva dei Giochi estivi. Tuttavia, a seguito di alcune frasi sessiste, Mori è stato sollevato dall’incarico per far posto a Seiko Hashimoto, fino ad allora ministra dello Sport con delega alle Olimpiadi.

Leggi anche: Ludwig Guttmann: il papà degli sport per disabili

seiko hashimoto presidente tokyo 2021 dopo mori
Seiko Hashimoto (Credit: Yuki Kohara)
Angelo Andrea Vegliante
Angelo Andrea Vegliante
Da diversi anni realizza articoli, inchieste e videostorie nel campo della disabilità, con uno sguardo diretto sul concetto che prima viene la persona e poi la sua disabilità. Grazie alla sua esperienza nel mondo associazionistico italiano e internazionale, Angelo Andrea Vegliante ha potuto allargare le proprie competenze, ottenendo capacità eclettiche che gli permettono di spaziare tra giornalismo, videogiornalismo e speakeraggio radiofonico. La sua impronta stilistica è da sempre al servizio dei temi sociali: si fa portavoce delle fasce più deboli della società, spinto dall'irrefrenabile curiosità. L’immancabile sete di verità lo contraddistingue per la dedizione al fact checking in campo giornalistico e come capo redattore del nostro magazine online.

ARTICOLI CORRELATI

Resta aggiornato

Riceverai nella tua e-mail tutti gli aggiornamenti sul mondo di Ability Channel.

 

Carrozzine per disabili: tutto quello che c’è da sapere

Contenuto sponsorizzato
 

Autonomia e Libertà sinonimi di viaggio

Contenuto sponsorizzato
 

C'è chi usa la LIS per communicare con i clienti

Contenuto sponsorizzato