Legge di Bilancio 2021 per persone disabili: cosa c’è da sapere

Il 30 dicembre 2020 è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il testo della Legge di Bilancio 2021 che riguarda anche le persone disabili, in quanto introduce numerose agevolazioni di settore. Quest’anno, la Manovra tiene conto anche della situazione della pandemia da Covid-19.

Dall’abbattimento delle barriere architettoniche all’inclusione scolastica, dall’aumento dei fondi per la non autosufficienza al Dopo di Noi: scopriamo quali misure sono state varate dal Governo Conte II.

Legge di Bilancio 2021 per disabili: c’è anche il Superbonus

Dopo l’ok da parte della Camera, con l’approvazione del Senato è stata stabilita l’applicazione di una proroga fino al 30 giugno 2022 della detrazione al 110% (superbonus) per diversi interventi, tra cui anche l’eliminazione delle barriere architettoniche (attraverso ad esempio ascensori e montacarichi) in favore di persone con disabilità o con più di 65 anni.

superbonus contro le barriere architettoniche

Contributo madri con figli disabili

Grazie al dibattito sull’Assegno Unico 2021 (che riguarda anche le famiglie con disabilità), è stato stanziato un contributo di 500 euro netti per i prossimi 3 anni (fino al 2023) per le madri disoccupate o monoreddito con figli a carico con una disabilità maggiore del 60 per cento in famiglie monoparentali.

Lavoratori fragili

Per i lavoratori fragili saranno ancora attive le tutele prevista dal Decreto Legge Cura Italia. In particolare, fino al 28 febbraio 2021, sarà possibile usufruire dello smart-working e l’assenza dal posto di lavoro sarà equiparata al ricovero ospedaliero.

Leggi anche: Isolamento fiduciario non equiparabile a malattia

legge di bilancio per lavoratori fragili

Inclusione scolastica

Dopo che l’Istat ha mostrato quanto la DAD abbia messo in seria difficoltà l’inclusione scolastica, il governo prova a correre ai ripari con diverse misure, tra cui:

  • più 5 mila insegnanti di sostegno nell’anno scolastico 2021/2022; più 11 mila nell’a.a. 2022/2023; più 9 mila per a.a. 2023/2024;
  • più 10 milioni di euro per il Fondo “ex Buona Scuola” per la formazione obbligatoria dei docenti che hanno nelle proprie classi alunni con disabilità;
  • stanziamento di 10 milioni euro per ogni anno scolastico del prossimo triennio per acquisto e manutenzioni di attrezzature didattiche rivolte agli studenti con disabilità.

Leggi anche: Insegnante di sostegno 2020: ci sono pochi candidati per troppi posti

Legge di Bilancio 2021 per disabili: aumenta fondi Dopo di Noi

Il Fondo per l’assistenza alle persone con disabilità grave prive del sostegno familiare, noto anche come Dopo di Noi, avrà un incremento di 20 milioni (per un totale di 76 milioni per il triennio 2021-2023).

Istituzione fondo per i caregiver familiari

La Legge di Bilancio 2021 fa un passo in avanti verso il riconoscimento dei caregiver familiari. Grazie al testo pubblicato in Gazzetta, infatti, viene riconosciuto un fondo per la copertura finanziaria di interventi legislativi finalizzati al riconoscimento del valore sociale ed economico dell’attività svolta dal caregiver familiare.

legge di bilancio per caregiver familiari

Aumento fondo per le non autosufficienze

Un altro incremento è previsto per il Fondo per le non autosufficienze: per ogni anno previsto – 2021, 2022 e 2023 -, saranno stanziati altri 100 milioni (668 milioni per il 2021, 667 milioni per il 2022 e 665 milioni per il 2023).

Fondo per la cura delle persone con autismo

Un altro aumento riguarderà il Fondo per la cura di soggetti con autismo, che riceverà più 50 milioni di euro nel 2021. Le risorse saranno suddivise in:

  1. 15 per cento per la ricerca sulla patologia e la conoscenza dello spettro autistico, nonché delle terapie in materia;
  2. 25 per cento all’aumento delle strutture che abbiano competenze verticali tali da trattare minori e adulti con disturbi dello spettro autistico;
  3. 60 per cento al Servizio Sanitario Nazionale, al fine di aumentare il personale dedicato.

Nascita Fondo contro le discriminazioni

Con la Manovra di Bilancio 2021 nasce il Fondo contro le discriminazioni e la violenza di genere, con 6 milioni di euro totali per il triennio 2021-2023. Si tratta di una misura che riguarderà la prevenzione e la lotta alle forme di violenza e discriminazione basate sul genere, sull’orientamento sessuale, sull’identità di genere e sulla disabilità.

legge di bilancio per disabili fondo discriminazioni

Fondo per bambini oncologici

Incremento del Fondo per l’assistenza dei bambini affetti da malattia oncologica: più 5 milioni di euro annui a partire dal 2021.

Manovra per Fondazione Libri italiani accessibili (LIA)

La LIA riceverà un contributo di 100 mila euro annui per il 2021 e il 2022, mentre il 2023 ci sarà un incremento che toccherà i 300 mila euro.

Istituzione Fondo per le demenze

La Legge di Bilancio 2021 guarda anche alle persone con demenza, come l’Alzheimer. In particolare, viene decretata la nascita del Fondo per l’Alzheimer e le demenze, con 5 milioni di euro annui previsti per il prossimo triennio (2021-2023).

Nuovi parcheggi riservati alle persone con disabilità

Viene istituito anche un fondo di 3 milioni di euro per il 2021 e 6 milioni di euro per il 2022 con lo scopo di aumentare gli spazi riservati alla sosta gratuita delle auto dedicate alle persone con disabilità minute di contrassegno.

legge di bilancio parcheggi disabili

Portale per votare referendum

Stanziamento di ben 100 mila euro per ogni anno, a partire dal 2021, con l’obiettivo di realizzare una piattaforma per la raccolta firme per la richiesta di referendum anche per le persone costrette a letto o che non possono lasciare la propria abitazione. Tale progetto dovrebbe vedere la luce nel 2022.

Potenziamento servizi sociali territoriali

La Legge di Bilancio 2021 per le persone disabili punta anche a migliorare i servizi sociali territoriali. Per farlo, il testo si pone 2 obiettivi:

  • un rapporto fra assistenti sociali impiegati nei servizi sociali territoriali e popolazione residente pari a un assistente sociale ogni 5 mila abitanti in ogni ambito territoriale;
  • un rapporto fra assistenti sociali impiegati nei servizi sociali territoriali e popolazione residente pari ad almeno un assistente sociale ogni 4 mila abitanti.

Per raggiungere questi scopi, sono stati stanziati:

  • 40 mila euro per ogni assistente sociale assunto a tempo indeterminato a tempo pieno fino a raggiungere il rapporto 1/5000;
  • 20 mila euro per ogni assistente sociale assunto a tempo indeterminato a tempo pieno fino a raggiungere il rapporto 1/4000.

Proroga piani terapeutici

I piani terapeutici vengono prorogati nel caso in cui, tenendo conto della pandemia, non sia possibile seguire i suddetti percorsi in maniera ordinaria.

legge di bilancio 2021 terapie

Proroga Opzione Donna e Ape Sociale

Opzione Donna e Ape sociale sono due misure che permettono il raggiungimento di una pensione anticipata: prorogate fino al 31 dicembre 2021, così come le loro coperture finanziarie.

Proroga assegno di natalità

La Legge di Bilancio 2021 per le persone disabili inficia anche sull’assegno di natalità, che sarà riconosciuto per ogni bambino nato o adottato dal 1° gennaio 2021 fino al 31 dicembre 2021. Esteso anche il congedo di paternità da 7 a 10 giorni.

Ufficio per le politiche in favore delle persone con disabilità

Prorogata fino al 31 dicembre 2023 la segreteria tecnica dell’Ufficio per le politiche in favore delle persone con disabilità. Sarà composta da massimo 10 esperti, per un importo omnicomprensivo per ciascun anno di 700 mila euro.

Contributo alla FISH

La Federazione Italiana Superamento Handicap riceverà un nuovo contributo di 400 mila euro al fine di promuovere e garantire l’inclusione sociale nei diversi ambiti della comunità.

Angelo Andrea Vegliante
Angelo Andrea Vegliante
Da diversi anni realizza articoli, inchieste e videostorie nel campo della disabilità, con uno sguardo diretto sul concetto che prima viene la persona e poi la sua disabilità. Grazie alla sua esperienza nel mondo associazionistico italiano e internazionale, Angelo Andrea Vegliante ha potuto allargare le proprie competenze, ottenendo capacità eclettiche che gli permettono di spaziare tra giornalismo, videogiornalismo e speakeraggio radiofonico. La sua impronta stilistica è da sempre al servizio dei temi sociali: si fa portavoce delle fasce più deboli della società, spinto dall'irrefrenabile curiosità. L’immancabile sete di verità lo contraddistingue per la dedizione al fact checking in campo giornalistico e come capo redattore del nostro magazine online.

ARTICOLI CORRELATI

Resta aggiornato

Riceverai nella tua e-mail tutti gli aggiornamenti sul mondo di Ability Channel.

 

Carrozzine per disabili: tutto quello che c’è da sapere

Contenuto sponsorizzato
 

Autonomia e Libertà sinonimi di viaggio

Contenuto sponsorizzato
 

C'è chi usa la LIS per communicare con i clienti

Contenuto sponsorizzato