Nuovi risultati di Lazio e Toscana per screening neonatale per la SMA

Il progetto pilota dello screening neonatale per la SMA delle regioni Lazio e Toscana ha emesso nuovi importanti risultati. Dopo quelli del dicembre 2019, nei primi 9 mesi di attuazione, oltre 30mila infanti sono stati sottoposti al test neonatale, sottolineando ancora una volta l’esigenza di un aggiornamento normativo della materia.

Screening neonatale per la SMA: identificati 6 pazienti con atrofia muscolare spinale

Oltre 30 mila neonati (più di 25 mila nel Lazio e più di 5 mila in Toscana) sono stati sottoposti al progetto pilota di screening neonatale (volontario e gratuito): un risultato storico, a cui si accompagnano la capillare adesione dei centri di nascita (95% nel Lazio e 100% in Toscana) e dei genitori (85% nel Lazio e 90% in Toscana).

Grazie a questa diagnosi neonatale, sono finora stati individuati sei pazienti con atrofia muscolare spinale (4 nel Lazio e 2 in Toscana). Questi risultati sono stati presentati in una conferenza stampa dello scorso 9 luglio.

Leggi anche: SMA e Screening Neonatale, progetto pilota in Lazio e Toscana: interviste

dottore aousculta neonato

“L’Italia è il leader in Europa in tema di screening neonatale”

Regione Lazio e Regione Toscana diventano capofila in Italia sullo screening neonatale per SMA. Un traguardo importante, che comunque richiede maggiore attenzione da parte della politica italiana. “Dal 2018 non è mai stato attuato l’emendamento Volpi alla Legge 167/2016 (detta Legge Taverna), che consentiva di estendere lo screening anche alle malattie neuromuscolari“, ha spiegato la presidente di Famiglie SMA Daniela Lauro.

“A febbraio scorso – prosegue – è stato ufficialmente approvato anche l’emendamento Noja, che stabilisce un termine preciso entro cui il Ministero della Salute dovrà completare il processo di ampliamento del panel di malattie diagnosticabili tramite screening (entro giugno 2020). Siamo consapevoli che l’emergenza legata al Covid-19 possa aver ritardato le tempistiche, ma torneremo a sollecitare le Istituzioni perché lo screening esteso anche alla SMA non può più attendere”.

Leggi anche: Screening Neonatale, l’Italia è la migliore in Europa

Angelo Andrea Vegliante
Angelo Andrea Vegliante
Da diversi anni realizza articoli, inchieste e videostorie nel campo della disabilità, con uno sguardo diretto sul concetto che prima viene la persona e poi la sua disabilità. Grazie alla sua esperienza nel mondo associazionistico italiano e internazionale, Angelo Andrea Vegliante ha potuto allargare le proprie competenze, ottenendo capacità eclettiche che gli permettono di spaziare tra giornalismo, videogiornalismo e speakeraggio radiofonico. La sua impronta stilistica è da sempre al servizio dei temi sociali: si fa portavoce delle fasce più deboli della società, spinto dall'irrefrenabile curiosità. L’immancabile sete di verità lo contraddistingue per la dedizione al fact checking in campo giornalistico e come capo redattore del nostro magazine online.

ARTICOLI CORRELATI

Resta aggiornato

Riceverai nella tua e-mail tutti gli aggiornamenti sul mondo di Ability Channel.

 

Carrozzine per disabili: tutto quello che c’è da sapere

Contenuto sponsorizzato
 

Autonomia e Libertà sinonimi di viaggio

Contenuto sponsorizzato
 

C'è chi usa la LIS per communicare con i clienti

Contenuto sponsorizzato