Elezioni Comunali Milano 2021: candidati e proposte sulla disabilità

Il 3 e 4 ottobre 2021 si svolgeranno le elezioni amministrative 2021 nel comune di Milano. L’eventuale ballottaggio si terrà il 17 e 18 ottobre. I candidati sindaco sono 11, ma i due principali sfidanti sono il primo cittadino uscente Beppe Sala e il candidato sindaco del centrodestra Luca Bernardo. Per l’occasione, Ability Channel ha realizzato una guida con le candidate e i candidati per la corsa alla carica di sindaco di Milano per scoprire quali sono le loro proposte in materia di disabilità. Di seguito le guide delle altre città:

Quando sono le elezioni amministrative 2021 di Milano

Per motivazioni legate alla pandemia da Covid-19, le elezioni amministrative 2021 di Milano sono state spostate dalla primavera all’autunno di quest’anno. Inizialmente il Consiglio dei Ministri aveva indicato tra il 15 settembre e il 15 ottobre 2021 come date possibili per le elezioni comunali 2021.

La ministra dell’Interno Luciana Lamorgese, dopo un susseguirsi di date ufficiose, ha confermato che il primo turno delle elezioni comunali per eleggere il sindaco di Milano si terrà domenica 3 e lunedì 4 ottobre 2021, con eventuale ballottaggio domenica 17 e lunedì 18 ottobre 2021.

date elezioni amministrative 2021 milano
By Grigory_bruev da Envato Elements

Elezioni amministrative Milano 2021: chi sono i candidati sindaco

Sono 11 i candidati che concorreranno per la carica di sindaco di Milano. Al netto di qualche sorpresa (al momento poco pronosticabile) dovrebbero essere due le figure destinate a darsi battaglia per diventare sindaco di Milano: l’attuale sindaco in carica Beppe Sala (che poco tempo fa ha deciso di ricandidarsi) e il candidato del centro-destra Luca Bernardo.

Giuseppe Sala (Verdi Italiani)

Giuseppe Sala, detto Beppe, è l’attuale sindaco di Milano. Eletto tra le fila del Partito Democratico, è passato qualche mese fa tra le fila dei Verdi Italiani. Una notizia che non ha sconvolto il mondo della politica, visto che Sala ha sempre avuto una visione ideologica molto improntata sul green: il suo sogno infatti è che in massimo 15 minuti tutti gli abitanti di Milano possano usufruire dei servizi necessari.

La sua candidatura è sostenuta da 8 liste (Verdi, Milano Concreta, Radicali, In Salute, giovani di Volt, Milano Unita e un listone riformista formato da Azione, Italia Viva, + Europa e Alleanza Civica). Il Movimento 5 stella lo corteggia da diverso tempo, ma i segnali di un sostegno elettorale concreto sono ancora lontani.

La disabilità è uno degli argomenti della politica di Beppe Sala, che in occasione delle Paralimpiadi di Tokyo ha speso parole importanti: “Il 15% della popolazione mondiale, circa 1,2 miliardi di persone soffre di una qualche forma di disabilità. Moltissimi tra noi conoscono una persona disabile e sono consapevoli delle difficoltà che affronta sia chi si trova in questa situazione sia chi è chiamato a svolgere un ruolo di fondamentale assistenza”.

Nel programma pubblicato dal candidato, si parla proprio delle Paralimpiadi di Milano-Cortina 2026: “Le Paralimpiadi porteranno alla realizzazione di percorsi di accessibilità universale, che renderanno Milano una città sempre più accogliente in ogni ambito territoriale e per tutti, realizzando a pieno il piano di eliminazione delle barriere architettoniche già in essere”.

Oltre a ciò, in merito alla disabilità, il sindaco di Milano uscente propone di “realizzare zone a traffico limitato diffuse sul territorio, oasi urbane, con accesso consentito” anche “ai mezzi per disabili“. In linea generale, le idee di Sala ruotano attorno all’esigenza di “ridurre le disuguaglianze non è solo un obiettivo etico ma anche una condizione per la crescita”.

Spazio anche al recupero di immobili dismessi a cui dare “una destinazione sociale, educativa e inclusiva”. Nel campo del welfare si pensa agli anziani, in particolare a “un’assistenza più diretta che traduca nel giorno per giorno lo sforzo fatto a loro favore durante la pandemia”.

Poi, spazio ad “aumento e potenziamento dell’assistenza domiciliare (anche attraverso l’istituzione dell’assistente di comunità sociale e dell’infermiere di comunità) e dei custodi sociali”, oltre alla “regolarizzazione delle badanti e delle tate”.

Infine, la proposta di realizzare per ciascun municipio una “Casa della Salute” per “raggiungere l’integrazione tra servizi socioassistenziali e quelli sociosanitari”, raggiungibili solo se, secondo Sala, si affrontano “barriere fisiche, culturali e linguistiche, povertà, solitudine, disagio sociale, malattie psichiche, dipendenze”.

giuseppe sala elezioni amministrative 2021 milano
Giuseppe Sala (Fonte foto: pagina FB Bebbe Sala)

Luca Bernardo (centro-destra)

Il candidato del centrodestra per le elezioni amministrative è Luca Bernardo. Classe 1967, è sposato con una figlia e laureato in medicina e chirurgia. Dal 2005 è il direttore della Struttura complessa di Pediatria dell’ASST Fatebenefratelli di Milano. Bernardo “nel 2008 ha fondato il Centro Nazionale alla prevenzione e al contrasto del bullismo e cyberbullismo, il primo in Italia, diventato il modello di riferimento per i protocolli di intervento nei casi di bullismo”.

Grazie al suo impegno in prima persona, nel 2011 ha ricevuto il premio La Salute a Milano è un impegno in Comune e l’’Ambrogino d’Oro Militare. In precedenza è stato il responsabile della Commissione Disagio Adolescenza-Bullismo presso il Ministero dell’Istruzione.

La sua candidatura è in forte contrapposizione con il sindaco attuale Sala e in queste settimane non ha perso occasione per “scontrarsi” con il sindaco di centro sinistra su temi fondamentali come la sicurezza e la disabilità.

Secondo il candidato sindaco del centrodestra, il sindaco Sala si è completamente dimenticato dei disabili e si è dichiarato pronto ad attuare “il più grande piano di abbattimento di barriere architettoniche che l’Italia ricordi”. Secondo Bernardo, Milano dovrà essere totalmente libera dagli ostacoli entro l’inizio delle Paralimpiadi 2026: “Con noi si tornerà ad avere una visione di città solida e sociale, con al centro i veri protagonisti: i milanesi” (Sussidiario).

Inoltre a Telelombardia Bernardo ha lanciato un’iniziativa: “Proviamo a prendere una persona con la carrozzina e, mi piacerebbe farlo con il sindaco uscente, facciamo un giro della città dove dice la persona in carrozzina, perché è incredibile, questa non è una città amica ma contro la disabilità”.

Tuttavia non sono ancora note le proposte del candidato di centrodestra per le persone con disabilità in occasione delle elezioni comunali 2021 di Milano. Qualora ci siano novità, la nostra redazione si impegna ad aggiornare questa guida. Restiamo inoltre disponibili per ricevere dal candidato informazioni utili in merito all’argomento di questa guida.

Luca Bernardo elezioni amministrative 2021 milano
Luca Bernardo (Fonte foto: pagina FB Luca Bernardo)

Layla Pavone (Movimento 5 stelle)

Il Movimento 5 Stelle di Giuseppe Conte ha deciso di candidare Layla Pavone, una imprenditrice digitale. Nata nel 1963, si è laureata in Scienze politiche con Master in Comunicazione d’Impresa e Nuove Tecnologie e si definisce una “pioniera di internet” in Italia. Attualmente è amministratore delegato di Industry Innovation di Digital magics.

Nel 1995 ha contribuito alla nascita di Video On Line dell’editore Nichi Grauso, occupandosi di marketing e advertising online. Secondo alcune fonti, si deve a lei la vendita del “primo banner pubblicitario in Italia”. Nel 1997 crea la prima concessionaria di pubblicità online rappresentando un network di 35 siti e dal 2000 al 2004 lavora nel Gruppo Dentsu Aegis Media. Per sette anni (2003-2010) presiede Iab Italia, il chapter italiano della più importante Associazione nel campo della pubblicità digitale a livello mondiale.

Al momento non ci sono informazioni pubbliche su quali siano le proposte per la disabilità da parte della candidata sindaca di Milano del M5S, sebbene in un’intervista a Il Corriere della Sera ha spiegato che tra le sue priorità ci sono le periferie, dove “dobbiamo ragionare di case popolari, di scuole, di servizi. E di sicurezza, un tema molto sentito dalle donne”.

Qualora vi saranno novità, la nostra redazione si impegna ad aggiornare questa guida. Restiamo disponibili a ricevere da parte della candidata informazioni utili in merito all’argomento di questa guida.

Layla Pavone elezioni ammnistrative 2021 milano
Layla Pavone (Fonte foto: pagina FB Layla Pavone)

Bianca Tedone (Potere al Popolo)

Ruspante, energica, combattiva. Bianca Tedone è la candidata sindaco di Potere al Popolo. Ventotto anni, dipendente dell’Università, sa cosa vuole e come ottenerlo. Tedone lavora nell’amministrazione della Statale, dove ha studiato Giurisprudenza fino alla laurea e dove continua a studiare Filosofia “per interesse personale”.

È militante in Potere al Popolo e attivista con la Brigata Abd Elsalam (il nome è un omaggio al sindacalista di base ucciso cinque anni fa a Piacenza), che distribuisce pacchi alimentari alle famiglie in difficoltà del Corvetto e dei quartieri limitrofi.

Anche in questo caso non ci sono informazioni pubbliche sulle proposte per la disabilità da parte della candidata. La nostra redazione si impegna ad aggiornare questa guida in caso di novità. Restiamo anche disponibili per ricevere dalla candidata informazioni utili in merito all’argomento di questa guida.

Bianca Tedone elezioni amministrative 2021 milano
Bianca Tedone (Fonte foto: pagina FB Bianca Tedone)

Gianluigi Paragone (Ital-Exit)

Un candidato che potrebbe rivelarsi un’autentica sorpresa per le elezioni amministrative di Milano 2021 è Gianluigi Paragone, ex militante del Movimento 5 Stelle e attualmente a capo del partito Ital-Exit.

Il politico (con un passato in tv come conduttore di trasmissioni di successo) è fondatore del quotidiano Il Paragone e, nel corso della pandemia, si è contraddistinto per alcune posizioni molto accese contro la gestione dell’emergenza Covid-19 e contro i vaccini. Su Facebook ha più di un milione di follower e attraverso la sua dialettica, è sempre riuscito a parlare alla “pancia” delle persone.

Secondo Paragone, “Milano ha bisogno di un progetto politico diverso da quello di Sala. Milano è internazionale ed europea e dicono che la nostra proposta è fuori tempo e fuori fuoco, oggi però il mondo bancario è entrato in possesso ed è padrone di Milano. Le periferie sono luoghi dove avvengono i maggiori tagli, si tolgono strutture sanitarie, le case sono un optional e i servizi arrivano quando arrivano” (Ansa).

Anche qui non ci sono proposte dichiarate per le persone con disabilità. La nostra redazione si impegna ad aggiornare questa guida in caso di novità. Siamo anche disponibili a ricevere dal candidato informazioni utili in merito all’argomento di questa guida.

gianluigi paragone elezioni amministrative 2021 milano
Gianluigi Paragone (Fonte foto: pagina FB Gianluigi Paragone)

Elezioni comunali 2021 a Milano: cosa dicono i sondaggi

Al momento i sondaggi riguardanti le elezioni amministrativi 2021 di Milano delineano una partita quasi chiusa. Secondo Opinio e Ipsos, Giuseppe Sala sta aumentando il suo vantaggio nei confronti di Luca Bernardo e, stando alle intenzioni di voto, non dovrebbe avere problemi a diventare di nuovo sindaco di Milano. Addirittura, secondo Ipsos, Sala sarebbe in vantaggio di circa 10 punti sul candidato Bernardo.

Naturalmente sono dati parziali che possono mutare e che dovranno trovare riscontro nella realtà. La candidata del Movimento Cinque Stelle Layla Pavone potrebbe prendere fra il 3 e il 5 per cento, mentre dietro di lei potrebbero piazzarsi Gianluigi Paragone e la giovanissima Bianca Tedone.

Angelo Dino Surano
Angelo Dino Surano
Giornalista, addetto stampa e web copywriter con una passione particolare per le storie di successo. Esperto in scrittura vincente e comunicazione digitale, è innamorato della parola e delle sue innumerevoli sfaccettature dal 1983. La vita gli ha messo davanti sfide titaniche e lui ha risposto con le sue armi più potenti: resilienza e spirito di abnegazione. Secondo la sua forma mentis, il contenuto migliore è quello che deve ancora scrivere.

ARTICOLI CORRELATI

Resta aggiornato

Riceverai nella tua e-mail tutti gli aggiornamenti sul mondo di Ability Channel.

 

Carrozzine per disabili: tutto quello che c’è da sapere

Contenuto sponsorizzato
 

Autonomia e Libertà sinonimi di viaggio

Contenuto sponsorizzato
 

C'è chi usa la LIS per communicare con i clienti

Contenuto sponsorizzato