Disabili famosi: alla scoperta delle storie di 9 icone moderne

Nel corso degli ultimi anni abbiamo apprezzato le storie di disabili famosi che nella modernità si sono fatti carico di messaggi positivi in funzione dell’inclusione e integrazione sociale, sportiva e artistica. In questo articolo, proviamo a elencare alcune delle persone che, oggi come oggi, stanno contribuendo a migliorare la concezione attuale della disabilità.

Alex Zanardi, uno degli atleti disabili famosi

È uno degli sportivi italiani più noti a livello nazionale e internazionale, e il suo nome è stato spesso sinonimo di resilienza e coraggio. Alessandro “Alex” Zanardi è nato a Bologna il 23 ottobre 1966. Durante la sua carriera da pilota automobilistico, Zanardi perde entrambe le gambe, un evento che lo porterà ad avvicinarsi all’handbyke paralimpico e al paraciclismo, ottenendo numerosi successi.

alex zanardi tra i disabili famosi
Foto di Michelangelo Gratton

Sport e politica: ecco Giusy Versace

Giuseppina Versace, nota ai più come “Giusy”, è nata a Reggio Calabria il 20 maggio 1977. Il 22 agosto 2005, la donna perse entrambe le gambe a causa di un’incidente stradale sull’autostrada Salerno – Reggio Calabria. Dopo questo evento, Giusy cambierà totalmente la propria vita, avvicinandosi al mondo paralimpico (dove brillerà con tanti successi) e, recentemente, in campo politico (ha portato avanti una proposta di legge contenuta nella Riforma dello Sport del 2021).

Iacopo Melio, giornalista e consigliere regionale

Uno dei nomi più noti dell’attualità è sicuramente quello di Iacopo Melio, giornalista, attivista, fondatore della onlus #vorreiprendereiltreno e Consigliere Regionale della Toscana con delega ai diritti e alle pari opportunità. Oltre a ciò, nel 2018 è stato nominato Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica. Recentemente, ha raccontato anche la sua battaglia contro il Covid.

storia iacopo melio
Iacopo Melio (Credit: pagina facebook Iacopo Melio)

La campionessa Bebe Vio

Beatrice “Bebe” Vio è un’altra campionessa paralimpica nota in tutta il mondo. Nata il 4 marzo 1997 a Venezia, all’età di 11 anni viene colpita da meningite fulminante che la costringerà ad amputarsi gli altri. Nonostante ciò, Bebe diventerà ben presto un astro nascente del movimento paralimpico italiano, in particolare nella scherma in carrozzina.

Il tenore Andrea Bocelli

La sua voce è nota in tutti gli angoli del mondo. Andrea Bocelli nasce il 22 settembre 1958 a Lajatico con un glaucoma congenito, che lo porteranno ad avere gravi problemi alla vista. Nonostante questo, il tenore mostrerà a tutti le sue incredibili dote canore.

andrea bocelli
Andrea Bocelli (Credit: The Post Internazionale)

L’atleta dei record: Martina Caironi

Martina Caironi nasce il 13 settembre 1989 ad Alzano Lombardo e, all’età di 18 anni, rimane coinvolta in un incidente stradale che le causa l’amputazione della gamba sinistra all’altezza del femore. Nonostante questa tragica vicenda, Martina non si tira indietro, si avvicina all’atletica leggera paralimpica, sport nel quale riuscirà a primeggiare in più di un’occasione, conquistando anche record mondiali.

Una stella nascente: Ambra Sabatini

Martina Caironi è il suo idolo, e finora in molti le prospettano una carriera sportiva brillante. Ambra Sabatini è nata il 19 gennaio 2002 a Livorno, mentre all’età di 17 anni ha perso la gamba sinistra durante un incidente stradale. A causa di questo episodio., Ambra comincerà ad avvicinarsi all’atletica paralimpica, ottenendo anche il pass per le Paralimpiadi di Tokyo 2021.

L’attore Michael J Fox

Michael J Fox, il celebre attore dei lungometraggi di “Ritorno al Futuro”, scoprì di avere il morbo di Parkinson all’età di 30 anni (notizia che rese pubblica solo 7 anni dopo), durante le riprese del film “Doc Hollywood – Dottore in carriera”. Purtroppo negli ultimi anni la patologia ha avuto una progressione severa, tanto che sembra ormai imminente il suo ritiro dalle scene.

michael j fox e il morbo di parkinson
Michael J. Fox (Credit: Nicholas Hunt | Getty Images)

La poetessa Amanda Gorman

Nel 2021 il nome di Amanda Gorman ha risuonato in tutto il mondo, in quanto è divenuta la più giovane poetessa della storia a ricevere l’incarico di Inaugural Poet of 2021 in occasione della cerimonia di insediamento del Presidente degli Stati Uniti d’America Joe Biden. È una ragazza con disabilità in quanto da bambina le hanno diagnosticato un disturbo dell’elaborazione uditiva e un disturbo del linguaggio (entrambi non meglio specificati) che non le permette una facile articolazione del discorso. Tutto ciò però non l’hanno fermata, e oggi è una delle voci in grado di arrivare alle orecchie di tutto il mondo.

poesia in italiano amanda gorman
Amanda Gorman durante l’insediamento di Biden (Credit: Instagram ufficiale Amanda Gorman)
Angelo Andrea Vegliante
Angelo Andrea Vegliante
Da diversi anni realizza articoli, inchieste e videostorie nel campo della disabilità, con uno sguardo diretto sul concetto che prima viene la persona e poi la sua disabilità. Grazie alla sua esperienza nel mondo associazionistico italiano e internazionale, Angelo Andrea Vegliante ha potuto allargare le proprie competenze, ottenendo capacità eclettiche che gli permettono di spaziare tra giornalismo, videogiornalismo e speakeraggio radiofonico. La sua impronta stilistica è da sempre al servizio dei temi sociali: si fa portavoce delle fasce più deboli della società, spinto dall'irrefrenabile curiosità. L’immancabile sete di verità lo contraddistingue per la dedizione al fact checking in campo giornalistico e come capo redattore del nostro magazine online.

ARTICOLI CORRELATI

Resta aggiornato

Riceverai nella tua e-mail tutti gli aggiornamenti sul mondo di Ability Channel.

 

Carrozzine per disabili: tutto quello che c’è da sapere

Contenuto sponsorizzato
 

Autonomia e Libertà sinonimi di viaggio

Contenuto sponsorizzato
 

C'è chi usa la LIS per communicare con i clienti

Contenuto sponsorizzato