Claudio Rigolo si racconta a “Chiamata per Parigi 2024”

Sono passati diversi anni da quando Claudio Rigolo vestiva la casacca dell’atleta di tennis paralimpico, ma le emozioni sono ancora forti dentro di lui, soprattutto ripensando alle edizioni di alcune Paralimpiadi a cui ha preso parte, come quella di Sydney 2000.

Emozioni che abbiamo deciso di rivivere insieme a lui a “Chiamata per Parigi 2024“, il podcast dedicato alle Paralimpiadi di Parigi 2024 (qui il programma completo). Insieme a Rigolo, facciamo un passo indietro nel tempo alla scoperta di come sono cambiati i Giochi paralimpici e di quanto la loro evoluzione abbia influito positivamente nel contesto generale.

C’è anche spazio per analizzare lo stato di salute del tennis paralimpico italiano, a cominciare dal ruolo di allenatore che oggi Rigolo ricopre, con alcune menzioni d’onore e alcune curiosità riguardo questa disciplina.

Ascolta anche: Alessandro Sbuelz si racconta a “Chiamata per Parigi 2024”

Chi è Claudio Rigolo?

Claudio Rigolo è un ex atleta di tennis paralimpico, oggi allenatore della Nazionale italiana. In passato si è contraddistinto per la partecipazione alle Paralimpiadi di Atlanta 1996 e Sydney 2000.

CHIAMATA PER PARIGI 2024, un podcast di Ability Channel condotto da Angelo Andrea Vegliante. Sigle di Junior Jay Ferreira, direzione artistica di Fabiola Spaziano, musiche di Envato Elements. Ogni mercoledì alle 9:00 una nuova puntata. Scopri tutti i nostri podcast nella sezione apposita. Ascoltaci anche su Spotify e guardaci su Youtube. 

Angelo Andrea Vegliante
Da diversi anni realizza articoli, inchieste e videostorie nel campo della disabilità, con uno sguardo diretto sul concetto che prima viene la persona e poi la sua disabilità. Grazie alla sua esperienza nel mondo associazionistico italiano e internazionale, Angelo Andrea Vegliante ha potuto allargare le proprie competenze, ottenendo capacità eclettiche che gli permettono di spaziare tra giornalismo, videogiornalismo e speakeraggio radiofonico. La sua impronta stilistica è da sempre al servizio dei temi sociali: si fa portavoce delle fasce più deboli della società, spinto dall'irrefrenabile curiosità. L’immancabile sete di verità lo contraddistingue per la dedizione al fact checking in campo giornalistico e come capo redattore del nostro magazine online.

ARTICOLI CORRELATI

Resta aggiornato

Riceverai nella tua e-mail tutti gli aggiornamenti sul mondo di Ability Channel.