Violenza sulle donne sorde, a Bologna percorsi antiviolenza in LIS

In occasione della Giornata contro la violenza sulle donne 2021, a Bologna saranno istituiti percorsi antiviolenza in Lingua dei Segni (LIS) per le donne, lesbiche e trans sorde segnanti. Il progetto porta il nome di Creazioni Femministe, una campagna di comunicazione realizzata con diversi obiettivi: sensibilizzare la comunità sorda locale sul tema della violenza sulle donne e di genere; rendere accessibili i percorsi antiviolenza.

Giornata violenza sulle donne: ecco i percorsi antiviolenza per le donne sorde

L’iniziativa promuove punti di accesso verso l’accoglienza della Casa delle donne di Bologna. Da domani sarà attivo il numero WathsApp 388.4017237 a cui le donne sorde segnanti vittime di violenza potranno videochiamare: qui risponderà un’operatrice LIS che fisserà un appuntamento in sede, il cui incontro e percorso sarà seguito gratuitamente da una interprete LIS – grazie al supporto del Consiglio Regionale Emilia-Romagna di ENS (Ente Nazionale Sordi).

Accessibilità anche per le persone sorde lesbiche e trans vittime di violenza lesbobitransfobica: Casa delle donne, insieme a MIT (Movimento Identità Trans) e a Linea Lesbica Antiviolenza di Lesbiche Bologna, attiverà dei percorsi specifici, sempre con il supporto degli operatori ENS. Il progetto si rivolge anche agli uomini sordi che agiscono violenza, i quali saranno indirizzati verso il Centro Senza Violenza, dove troveranno il supporto di un interprete LIS.

Leggi anche: La violenza sulle donne con disabilità esiste: intervista

La campagna, finanziata dalla Regione Emilia-Romagna, nasce dalla collaborazione tra l’associazione artistica Micce e il Bar Senza Nome di Bologna, con la partecipazione in qualità di testimonial del rapper sordo Brazzo (che abbiamo recentemente intervistato) e la make up artist trans e instagram influencer Martina Panini, che sui social di Micce e delle associazioni partner saranno i volti di alcuni contenuti video informativi insieme a Sara Longhi (fondatrice del Bar Senza Nome e nominata Cavaliere al Merito della Repubblica) e Martina Marchi e Chiara Conte (Collettivo Femminista Sordx).

Leggi anche: Catcalling: il significato e perché bisogna combatterlo

FEMMINISTA SORDX – CREAZIONI FEMMINISTE from MICCE on Vimeo.

Angelo Andrea Vegliante
Da diversi anni realizza articoli, inchieste e videostorie nel campo della disabilità, con uno sguardo diretto sul concetto che prima viene la persona e poi la sua disabilità. Grazie alla sua esperienza nel mondo associazionistico italiano e internazionale, Angelo Andrea Vegliante ha potuto allargare le proprie competenze, ottenendo capacità eclettiche che gli permettono di spaziare tra giornalismo, videogiornalismo e speakeraggio radiofonico. La sua impronta stilistica è da sempre al servizio dei temi sociali: si fa portavoce delle fasce più deboli della società, spinto dall'irrefrenabile curiosità. L’immancabile sete di verità lo contraddistingue per la dedizione al fact checking in campo giornalistico e come capo redattore del nostro magazine online.

ARTICOLI CORRELATI

Resta aggiornato

Riceverai nella tua e-mail tutti gli aggiornamenti sul mondo di Ability Channel.

 

Carrozzine per disabili: tutto quello che c’è da sapere

Contenuto sponsorizzato
 

Autonomia e Libertà sinonimi di viaggio

Contenuto sponsorizzato
 

C'è chi usa la LIS per communicare con i clienti

Contenuto sponsorizzato