European Para Youth Games 2022: ben 60 Azzurri convocati in 7 discipline

Redazione:

Dal 27 giugno al 4 luglio 2022 si svolgeranno a Pajulahti (Finlandia) gli European Para Youth Games 2022, a due anni di distanza dall’ultima edizione. Anche l’Italia parteciperà all’evento sportivo e, come diramato da una nota del Comitato Italiano Paralimpico, sono stati resi noti i nomi dei convocati per ogni disciplina sportiva:

  • Boccia paralimpica: Riccardo Zanella, Gabriele Zendron, Matteo Tosetti, Giulia Marchisio.
  • Nuoto paralimpico: Massimo Resta, Gaia Mercurio, Tommaso Morandi, Giulio Legrottaglie, Maria Olga Magliano, Ettore Edoardo Pace, Giorgia Fotia, Adlin Cika, Thomas Rodella, Fabrizio Ranieri, Karim Gouda Said Hessan, Margherita Sorini, Fabio Garlaschi, Tommaso Wulzer, Victor Izzo. Tre gli atleti impegnati nello showdown: Rosa Riccardi, Gabriella Bruno, Filippo Calchetti.
  • Judo: Fabian Amarfi, Dong Dong Camanni, Alice Salvatore.
  • Atletica paralimpica: Riccardo Dalla Mana, Diego Levato, Margherita Paciolla, Alice Maule, Salvatore Gabriele Bianca, Giuliana Chiara Filippi, Fabio Bottazzini, Francesco Imperio, Sonia D’Abbaddo, Daniel Ferdinando Runco, Giorgia Fascetta, Riccardo Di Mario e l’atleta guida Tommaso Pagnin.
  • Basket in carrozzina: Riccardo Innocenti, Giacomo Garavello, Alessandro Sbuelz, Federico Giansoldati, Gabriel Benvenuto, Luka Buksa, Amine Gamri, Gabriel Da Silva Pelizari, Mattia Scandolaro, Bilal Oujedid, Francesco Marotta, Joel Boganelli Joseph.
  • Tennistavolo: Lorenzo Cordua, Lorenzo Magarelli, Marco Bove, Mirko Bruschi, Stefano Butti, Roberto Martinelli, Edoardo Casati, Diego Coren, Carlotta Ragazzini, Elena Elli.

In totale l’Italia scenderà in campo con 60 atleti paralimpici in 7 discipline sportive. Gli Azzurri saranno chiamati a difendere l’incredibile risultato ottenuto nel 2019, quando la Nazionale si impose con 44 medaglie (15 ori, 16 argenti, 13 bronzi) e con un primo posto arrivando di fronte a Francia e Germania. Un medagliere impressionante frutto degli sforzi degli atleti del nuoto (23 medaglie), del tennistavolo (9), dell’atletica (8), del judo (3) e del basket in carrozzina (1).

Leggi anche: Special Olympics Torino 2022: programma XXXVII Giochi Nazionali Estivi

European Para Youth Games, Pancalli: “Sport è occasione di crescita e socialità”

Il presidente del CIP Luca Pancalli ha spiegato che questa rassegna sportiva “ha rappresentato per molte persone il trampolino di lancio verso una carriera di alto livello nello sport paralimpico, per altri la possibilità di vivere l’unicità di una trasferta sportiva con tanti altri compagni di squadra e trovare un importante spazio di autonomia e di libertà”.

Tuttavia non si tratta solo di un esperimento di talenti, ma anche di una possibilità di scrivere la storia nel mondo sportivo paralimpico: “Siamo chiamati a dare il massimo per tenere in alto il nome del nostro Paese. L’auspicio è che si possa ripetere, e se possibile migliorare, la straordinaria impresa del 2019 nonché individuare i campioni del futuro”.

Comunque, l’obiettivo resta “continuare ad allargare la base del movimento paralimpico e alimentare i sogni di tante ragazze e tanti ragazzi che attraverso lo sport possono trovare un’occasione di crescita e di socialità”.

Cosa sono gli European Para Youth Games?

I Giochi Paralimpiaci Giovanili Europei (o European Para Youth, EPYG) possono essere considerati alla stregua di una Paralimpiade continentale a livello giovanile (l’età dei partecipanti è compresa fra i 12 e i 23 anni). Nati nel 2011, questi Giochi chiamano a raccontare numerosi giovani atleti con disabilità su cui i vari movimenti europei stanno scommettendo.

In campo scendono giovanissimi sportivi che, un giorno, potrebbero diventare vere e proprie stelle dei Giochi paralimpici, per questo tale competizione è considerata notevolmente importante. Inoltre, l’obiettivo degli EPYG è anche avvicinare ragazze e ragazzi con disabilità a una qualsiasi pratica sportiva, così da insegnare alla giovane o al giovane di mettersi in gioco in un contesto esterno alle quattro mura domestiche.

Quest’anno gli European Para Youth Game si terranno a Pajulahti (Finlandia) e toccano la quinta edizione. Le precedenti invece si sono tenute nel 2011 a Brno, in Repubblica Ceca, nel 2012 a Varadzin, in Croazia, nel 2015 a Genova, in Italia, nel 2017 a Savona, ancora una volta in Italia, e infine nel 2019 a Pajulahti, in Finlandia. Quest’ultima dunque accoglie gli EPYG per la seconda volta nella propria storia.

Leggi anche: La Russia ha organizzato (e vinto) le proprie Paralimpiadi contro 4 nazioni

abilitychannel.tv è su Google News:
per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie clicca su questo link digita la stellina in alto a destra per seguire la fonte.

Angelo Andrea Vegliante
Da diversi anni realizza articoli, inchieste e videostorie nel campo della disabilità, con uno sguardo diretto sul concetto che prima viene la persona e poi la sua disabilità. Grazie alla sua esperienza nel mondo associazionistico italiano e internazionale, Angelo Andrea Vegliante ha potuto allargare le proprie competenze, ottenendo capacità eclettiche che gli permettono di spaziare tra giornalismo, videogiornalismo e speakeraggio radiofonico. La sua impronta stilistica è da sempre al servizio dei temi sociali: si fa portavoce delle fasce più deboli della società, spinto dall'irrefrenabile curiosità. L’immancabile sete di verità lo contraddistingue per la dedizione al fact checking in campo giornalistico e come capo redattore del nostro magazine online.

ARTICOLI CORRELATI

Resta aggiornato

Riceverai nella tua e-mail tutti gli aggiornamenti sul mondo di Ability Channel.