I Mondiali in Italia di tiro paralimpico sono stati posticipati al 2021 a causa della pandemia da Coronavirus

Il Campionato mondiale di tiro paralimpico previsto quest’anno a Lonato (Italia) non avrà luogo. A causa dell’emergenza Coronavirus, infatti, i Mondiali sono stati posticipati al 2021. Lo ha reso noto il World Shooting Para Sport.

Tiro paralimpico: quali sono le nuove date dei Mondiali?

I Mondiali di Tiro Paralimpico erano inizialmente previsti dal 22 al 27 settembre 2020. Tuttavia, l’ente di riferimento ha deciso di posticiparli nel 2021. Ancora non ci sono date confermate, ma secondo una nota dovrebbero andare in scena intorno la seconda metà del prossimo anno.

Leggi anche: Calcio Amputati Italia, gli Europei di Cracovia sono stati posticipati al 2021 a causa del Coronavirus

FITAV: “La situazione italiana è ancora seria”

In un comunicato stampa pubblicato dal Comitato Paralimpico Italiano, Luciano Rossi, presidente FITAV, ha commentato la notizia: “La conferma delle date programmate avrebbe significato la conclusione dell’incubo che abbiamo vissuto in questi mesi e che stiamo ancora vivendo”.

“Seppur in via di miglioramento, la situazione italiana ed internazionale è ancora seria e la movimentazione tra un Paese e l’altro per competizione sportive internazionali non èa cora in agenda e condividiamo la scelta del WSPS di far slittare al prossimo anno il mondiale. Ovviamente – e qui conclude – confermiamo la nostra piena disponibilità all’organizzazione”.

Leggi anche: Atletica paralimpica: i Mondiali di Kobe sono stati posticipati al 2022; gli Europei di Byodgoszcz al 2021

Angelo Andrea Vegliante
Angelo Andrea Vegliante
Da diversi anni realizza articoli, inchieste e videostorie nel campo della disabilità, con uno sguardo diretto sul concetto che prima viene la persona e poi la sua disabilità. Grazie alla sua esperienza nel mondo associazionistico italiano e internazionale, Angelo Andrea Vegliante ha potuto allargare le proprie competenze, ottenendo capacità eclettiche che gli permettono di spaziare tra giornalismo, videogiornalismo e speakeraggio radiofonico. La sua impronta stilistica è da sempre al servizio dei temi sociali: si fa portavoce delle fasce più deboli della società, spinto dall'irrefrenabile curiosità. L’immancabile sete di verità lo contraddistingue per la dedizione al fact checking in campo giornalistico e come capo redattore del nostro magazine online.

ARTICOLI CORRELATI

Resta aggiornato

Riceverai nella tua e-mail tutti gli aggiornamenti sul mondo di Ability Channel.

 

Carrozzine per disabili: tutto quello che c’è da sapere

Contenuto sponsorizzato
 

Autonomia e Libertà sinonimi di viaggio

Contenuto sponsorizzato
 

C'è chi usa la LIS per communicare con i clienti

Contenuto sponsorizzato