Roma: sostegno economico a famiglie con minori nello spettro autistico

Il Comune di Roma ha pubblicato un bando dedicato al sostegno economico delle famiglie con minori in età prescolare (fino al compimento del 12esimo anno d’età e non oltre) nello spettro autistico (autismo, asperger e Disturbo Pervasivo dello Sviluppo Non Altrimenti Specificato).

In particolare, l’obiettivo della richiesta è “avvalersi di un contributo riferito alle spese per trattamenti e programmi educativi con evidenza scientifica riconosciuta, mirati a modificare i comportamenti del bambino per favorire un migliore adattamento alla vita quotidiana”. A tale scopo, la Regione Lazio ha messo a disposizione della Capitale circa 480 mila euro.

Spettro autistico, bando Comune di Roma: come presentare la domanda

Ogni famiglia con minore nello spettro autistico che ha massimo 12 anni riceverà una quota dei fondi in proporzione al proprio ISEE. Nel dettaglio, sarà data priorità ai nuclei familiari con un numero di figli nello spettro autistico superiori a uno e con un ISEE inferiore o pari a 8 mila euro, “comunque entro il tetto di spesa ammissibile massimo per utente pari a 5mila euro annui”, come spiega l’avviso pubblico.

La domanda dovrà essere presentata dalla famiglia del minore al proprio Municipio di residenza tramite la documentazione Modello A, allegando diagnosi del disturbo autistico e il documento che attesti l’indicatore della situazione economica equivalente in corso di validità.

C’è tempo fino al 4 settembre 2020 per presentare la richiesta, poi entro l’11 novembre 2020 saranno prodotti gli elenchi dei beneficiari, identificabili tramite un codice. Dopo di ché il Municipio locale, insieme al Servizio Tutela Salute Mentale e la riabilitazione dell’Età Evolutiva (TSMREE), opererà “una valutazione multidimensionale con diretto coinvolgimento della famiglia”.

Di fatto, “le équipe territoriali forniranno un orientamento alle famiglie sulla tipologia di trattamento più opportuno al caso e per l’individuazione di un professionista con il profilo professionale adeguato ai bisogni del minore”.

Leggi anche: Guida autismo, la mappa gratuita di Heyoka: “Strumento di consultazione”

Angelo Andrea Vegliante
Angelo Andrea Vegliante
Da diversi anni realizza articoli, inchieste e videostorie nel campo della disabilità, con uno sguardo diretto sul concetto che prima viene la persona e poi la sua disabilità. Grazie alla sua esperienza nel mondo associazionistico italiano e internazionale, Angelo Andrea Vegliante ha potuto allargare le proprie competenze, ottenendo capacità eclettiche che gli permettono di spaziare tra giornalismo, videogiornalismo e speakeraggio radiofonico. La sua impronta stilistica è da sempre al servizio dei temi sociali: si fa portavoce delle fasce più deboli della società, spinto dall'irrefrenabile curiosità. L’immancabile sete di verità lo contraddistingue per la dedizione al fact checking in campo giornalistico e come capo redattore del nostro magazine online.

ARTICOLI CORRELATI

Resta aggiornato

Riceverai nella tua e-mail tutti gli aggiornamenti sul mondo di Ability Channel.

 

Carrozzine per disabili: tutto quello che c’è da sapere

Contenuto sponsorizzato
 

Autonomia e Libertà sinonimi di viaggio

Contenuto sponsorizzato
 

C'è chi usa la LIS per communicare con i clienti

Contenuto sponsorizzato