SMA: il video de Le Coliche per lo screening neonatale

Anche quest’anno torna la campagna “Giochiamo di Anticipo” di Famiglie SMA e OMAR sull’importanza dello screening neonatale delle malattie rare, come la SMA (atrofia muscolare spinale). Attualmente, tale strumento di prevenzione medica è disponibile nel Lazio e in Toscana, ma presto arriverà anche in Piemonte e Liguria.

SMA e screening neonatale: “Quattro regioni non bastano”

Quest’anno la campagna video sullo screening neonatale per SMA vede la partecipazione di Fabrizio e Claudio Colica (quest’ultimo intervenuto sul nostro sito per parlare della Sindrome di Tourette) de Le Coliche. Le due web star sottolineano con ironia l’importanza di giocare di anticipo e avere una diagnosi precoce della patologia, una strategia che può cambiare considerevolmente la vita di molti neonati.

Nonostante i grandi passi in avanti fatti negli ultimi anni a livello nazionale, secondo la Presidente di Famiglie SMA Anita Pallara c’è ancora molto da fare:” Quattro Regioni non bastano, chiediamo che quanto prima sia disponibile per tutti, perché ogni famiglia abbia le stesse opportunità di salute e non ci siano bambini di serie A e di serie B”.

Infine per Ilaria Ciancaleoni Bartoni, Direttore dell’Osservatorio delle Malattie Rare, “avere una diagnosi precoce significa trasformare il dramma in fortuna, la prospettiva certa di una malattia grave in una grande possibilità di cura e salute. Una sola parola, ‘subito’, cambia il destino di un bimbo e di una famiglia intera”.

Leggi anche: Progetto pilota screening neonatale per la SMA nel Lazio e in Toscana

screening neonatale per la sma ecco il progetto di lazio e toscana

Angelo Andrea Vegliante
Angelo Andrea Vegliante
Da diversi anni realizza articoli, inchieste e videostorie nel campo della disabilità, con uno sguardo diretto sul concetto che prima viene la persona e poi la sua disabilità. Grazie alla sua esperienza nel mondo associazionistico italiano e internazionale, Angelo Andrea Vegliante ha potuto allargare le proprie competenze, ottenendo capacità eclettiche che gli permettono di spaziare tra giornalismo, videogiornalismo e speakeraggio radiofonico. La sua impronta stilistica è da sempre al servizio dei temi sociali: si fa portavoce delle fasce più deboli della società, spinto dall'irrefrenabile curiosità. L’immancabile sete di verità lo contraddistingue per la dedizione al fact checking in campo giornalistico e come capo redattore del nostro magazine online.

ARTICOLI CORRELATI

Resta aggiornato

Riceverai nella tua e-mail tutti gli aggiornamenti sul mondo di Ability Channel.