Eleonora Giorgi e l’artrite reumatoide: “Ci convivo dai 37 anni”

Ieri, martedì 24 novembre 2020, Eleonora Giorgi è stata ospite di Serena Bortone nel programma “Oggi è un altro giorno”, in onda su Raiuno. Durante l’intervista, l’attrice e registra italiana classe 1953 ha ricordato alcuni dei suoi momenti di vita più intensi, tra cui i problemi legati alla droga, da cui n’è uscita grazie all’allora marito Angelo Rizzoli:

“In lui rivedo nostro figlio Andrea, che peccato che se n’è andato così presto – ha rivelato -. Ho trovato in lui una persona che mi amava e sono uscita dalla droga. Mi ha guardata per quella che ero e non ha avuto dubbi che in due minuti sarei stata meglio. E in un mese sono uscita da questa situazione, grazie all’ipotesi di una vita nuova, bella e romantica”.

Eleonora Giorgi: “Ho l’artitre reumatoide”

Non molti sanno che l’attrice convive dall’età di 37 anni con l’artitre reumatoide, una malattia infiammatoria cronica autoimmune che colpisce prevalentemente le donne.

La rivelazione fu fatta nel 2008 attraverso un’intervista su OK Salute, dove la sex-symbol degli anni Settanta ha spiegato che ha sottovalutato la manifestazione dei primi sintomi: “In un primo tempo non avevo dato importanza a questi fastidi, sembravano passeggeri. Invece, anno dopo anno, sono diventati pesanti. Al punto che ormai l’artrite mi impedisce di porgere la mano in segno di saluto”.

Si tratta di una condizione nota nella sua famiglia, in quanto sia il nonno sia il padre ne soffrivano: “Mi torna in mente, sempre, la mano di mio nonno. Lui amava scrivere. Ma la sua malattia, l’artrite, gli aveva deformato le dita. Eppure continuava a picchiettare energicamente sui tasti di una di quelle macchine da scrivere d’inizio Novecento. Non capivo come facesse a correre così veloce, ero ipnotizzata dalle sue mani contorte”.

Mani che, invece, Eleonora Giorgi ha provato a nascondere in alcune occasioni poiché per lei questa malattia è da sempre “un fastidio pesante, anche in scena. Ma ho deciso di non arrendermi”.

Nel corso degli anni, però l’artrite non si è fermata, è nel 2008 ha colpito anche i piedi: “Ci sono notti in cui il male è talmente forte che l’unico modo per andare avanti è andare a letto indossando un guanto di gomma dopo aver ricoperto la mano di antinfiammatori”.

Leggi anche: È stata scoperta la “molecola interruttore” dell’artrite reumatoide

eleonora giorgi racconta la sua vita su raiuno

Chi è Eleonora Giorgi?

Eleonora Giorgi nasce a Roma il 21 ottobre 1953, e diventa famosa in Italia come attrice e sex-symbol negli anni Settanta. Nel 1982 ha vinto un David di Donatello grazie al film “Borotalco“.

La sua vita privata è stata caratterizzata da diversi amori: nel 1979 sposa l’editore Angelo Rizzoli (da cui avrà un figlio, Andrea, prima di separarsi nel 1984 a causa dello scandalo P2); nel 1982 ha un flirt con l’attore Warren Beatty; nel 1983 sposa Massimo Ciavarro, dal quale avrà il figlio Paolo; nel 1996 avrà una lunga relazione con il romanziere Andrea De Carlo.

Angelo Andrea Vegliante
Angelo Andrea Vegliante
Da diversi anni realizza articoli, inchieste e videostorie nel campo della disabilità, con uno sguardo diretto sul concetto che prima viene la persona e poi la sua disabilità. Grazie alla sua esperienza nel mondo associazionistico italiano e internazionale, Angelo Andrea Vegliante ha potuto allargare le proprie competenze, ottenendo capacità eclettiche che gli permettono di spaziare tra giornalismo, videogiornalismo e speakeraggio radiofonico. La sua impronta stilistica è da sempre al servizio dei temi sociali: si fa portavoce delle fasce più deboli della società, spinto dall'irrefrenabile curiosità. L’immancabile sete di verità lo contraddistingue per la dedizione al fact checking in campo giornalistico e come capo redattore del nostro magazine online.

ARTICOLI CORRELATI

Resta aggiornato

Riceverai nella tua e-mail tutti gli aggiornamenti sul mondo di Ability Channel.

 

Carrozzine per disabili: tutto quello che c’è da sapere

Contenuto sponsorizzato
 

Autonomia e Libertà sinonimi di viaggio

Contenuto sponsorizzato
 

C'è chi usa la LIS per communicare con i clienti

Contenuto sponsorizzato