Autistici ad alto funzionamento: frequenza, cause e sintomi

Redazione:

Gli autistici ad alto funzionamento sono persone che hanno una particolare forma di disturbo dello spettro autistico. Questa formula linguistica per indicare questa condizione non è presente nei libri di medicina, ma è una formula gergale molto diffusa. 

Cosa significa autismo ad alto funzionamento

Per autismo ad alto funzionamento si intende un disturbo dello spettro autistico che non impedisce di parlare, leggere, scrivere e gestire le azioni quotidiane della vita come mangiare e vestirsi. Tendenzialmente le persone con autismo ad alto funzionamento presentano un quoziente intellettivo di almeno 70 e sono in grado di svolgere diverse attività in modo autonomo.

Come scoprire se si è autistici ad alto funzionamento: i sintomi

Gli autistici ad alto funzionamento di norma riescono a utilizzare gran parte delle loro abilità di base e manifestano difficoltà solo nell’interazione sociale e nella capacità di comunicazione. Chi ha l’autismo ad alto funzionamento non ha problemi ad andare a scuola o ad avere un lavoro, ma non sempre è in grado di avere la giusta concentrazione. Ecco quali sono i sintomi: 

  • l’incapacità di saper leggere ed interpretare i segnali sociali;
  • difficoltà a fare amicizia con i propri coetanei;
  • ansia e stress causati da una situazione sociale che mette sotto pressione;
  • incapacità a mantenere il contatto visivo;
  • difficoltà nel gestire la routine quotidiana;
  • abitudini a compiere gesti in modo ripetitivo.

Le cause che portano all’autismo ad alto funzionamento

Al momento non ci sono cause note e condivise dell’insorgenza dei disturbi dello spettro autistici. Alcuni medici mettono sul piatto i fattori genetici: i genitori con un bambino autistico hanno un rischio di 50-100 volte superiore di avere un altro figlio con lo stesso disturbo. Le patologie connesse all’autismo sono la sindrome di Down, la sindrome dell’X fragile, la sclerosi tuberosa e la rosolia.

Autismo ad alto funzionamento e Sindrome di Asperger

Secondo le recenti classificazioni contenute nel Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali (DSM), la sindrome di Asperger è una condizione differente dall’autismo. Dal punto di vista medico e comportamentale, non è facile distinguere le due condizioni che sono sovrapponibili e che in alcuni casi sono anche intercambiabili. 

sintomi autistici ad alto funzionamento
By bialasiewicz da Envato Elements

Autismo ad alto funzionamento nei bambini

I bambini con autismo (o con autismo ad alto funzionamento) riescono a vivere serenamente in molti aspetti della vita. I momenti della vita interessati sono il linguaggio e l’interazione sociale. A livello comunicativo, per esempio, la parlata non è sempre fluente e si caratterizza per piccole variazioni di tono e volume. Spesso, il bambino con autismo ad alto funzionamento tende a ripetere le parole o a esprimersi in modo libero su pensieri, sentimenti ed emozioni. 

A differenza delle forme di autismo più gravi, i bambini con autismo ad alto funzionamento tendono comunque a socializzare ma in un modo un po’ particolare. Lo sguardo non è sempre funzionale e coordinato con le parole, l’espressione facciale non è sempre connessa agli stati affettivi e cognitivi.

Una difficoltà che i bambini possono incontrare è quella di gestire in modo performante il proprio tempo. Per loro non è semplice pianificare o eseguire catene di azioni. Allo stesso modo, il bambino potrebbe avere difficoltà nella gestione di emozioni forti come la rabbia, l’ansia o l’irrequietezza. 

Autistici ad alto funzionamento negli adulti

Vista la sintomatologia lieve o comunque trascurabile, non è detto che si possa arrivare a una diagnosi di autismo solo in età tardiva. In una fase iniziale, può essere scambiato per timidezza o comunque per un comportamento che non merita indagini dal punto di vista scientifico.

In questi casi, la scoperta dell’autismo può derivare dallo sviluppo di una sintomatologia secondaria o dall’esposizione a situazioni di stress. L’autismo ad alto funzionamento è spesso associato ai sintomi di depressione, ansia, disturbi bipolari e disturbi dell’adattamento.

Autistici ad alto funzionamento famosi

L’autismo ad alto funzionamento e la sindrome di Asperger consentono di vivere una vita ricca e gratificante. Alcuni esempi li prendiamo dalla storia. Ci sono persone famose che hanno ricevuto una diagnosi di disturbo dello spettro autistico e che durante la propria esistenza hanno raggiunto fama, notorietà e indipendenza. A testimonianza che i disturbi dello spettro autistico non sono invalidanti e consentono di ottenere successi e gratificazioni personali, ecco un elenco di persone a cui è stato diagnosticato un disturbo dello spettro autistico (nel caso di Albert Einstein, bisogna scrivere un capitolo a parte):

  • Greta Thunberg;
  • Susanna Tamaro;
  • Daryl Hannah;
  • Courtney Love;
  • Tim Burton;
  • Andy Warhol;
  • Stanley Kubrick;
  • Anthony Hopkins;
  • Dan Aykroyd.
Angelo Dino Surano
Giornalista, addetto stampa e web copywriter con una passione particolare per le storie di successo. Esperto in scrittura vincente e comunicazione digitale, è innamorato della parola e delle sue innumerevoli sfaccettature dal 1983. La vita gli ha messo davanti sfide titaniche e lui ha risposto con le sue armi più potenti: resilienza e spirito di abnegazione. Secondo la sua forma mentis, il contenuto migliore è quello che deve ancora scrivere.

ARTICOLI CORRELATI

Resta aggiornato

Riceverai nella tua e-mail tutti gli aggiornamenti sul mondo di Ability Channel.