Tokyo 2020: manifestazione in città per chiedere lo stop

Continuano le proteste in città per chiedere lo stop alle Olimpiadi e Paralimpiadi di Tokyo 2020. Nella giornata di lunedì, infatti, decine di manifestanti hanno sfilato pacificamente lungo la capitale giapponese per ribadire l’esigenza di fermare i prossimi Giochi. Le motivazioni sono sempre le stesse: la crisi pandemica e il ritardo della campagna di vaccinazione all’interno del Sol Levante.

Tokyo 2020: in molti non vogliono i Giochi

Il Covid non permette di creare assembramenti in piazza, così le proteste passano via online. Basti pensare alla petizione creata su Change.org qualche giorno fa per chiedere la definitiva sospensione dei Giochi – che nella giornata di ieri ha raccolto oltre 370mila firme. Oppure ai sondaggi telefonici di Kyodo News, che ha fatto emergere una buona fetta di consensi contro Tokyo 2020 (circa il 60%).

Leggi anche: Programma delle Paralimpiadi di Tokyo 2021

petizione online contro tokyo 2020
Angelo Andrea Vegliante
Angelo Andrea Vegliante
Da diversi anni realizza articoli, inchieste e videostorie nel campo della disabilità, con uno sguardo diretto sul concetto che prima viene la persona e poi la sua disabilità. Grazie alla sua esperienza nel mondo associazionistico italiano e internazionale, Angelo Andrea Vegliante ha potuto allargare le proprie competenze, ottenendo capacità eclettiche che gli permettono di spaziare tra giornalismo, videogiornalismo e speakeraggio radiofonico. La sua impronta stilistica è da sempre al servizio dei temi sociali: si fa portavoce delle fasce più deboli della società, spinto dall'irrefrenabile curiosità. L’immancabile sete di verità lo contraddistingue per la dedizione al fact checking in campo giornalistico e come capo redattore del nostro magazine online.

ARTICOLI CORRELATI

Resta aggiornato

Riceverai nella tua e-mail tutti gli aggiornamenti sul mondo di Ability Channel.