Sport per disabili, Powerchair Football: passaggio da FISPES a FIWH

Sport per disabili, importante svolta per il Powerchair football. La disciplina calcistica per persone in carrozzina non fa più parte della Federazione Italiana Sport Paralimpici e Sperimentali, in quanto è passata alla squadra della Federazione Italiana Wheelchair Hockey. Lo rende noto un comunicato congiunto tra FISPES e FIWH.

Powerchair Football, i traguardi raggiunti da questo sport per disabili

Il passaggio di consegne tra FISPES e FIWH sancisce la chiusura di un progetto iniziato nel maggio 2017. Un periodo di tempo durante il quale tale disciplina ha ottenuto evoluzioni rilevanti. Come la nascita di “quattro società sportive, diffuse soprattutto nel Sud Italia grazie all’impegno dei Delegati regionali federali della Puglia (Antonio Salonna) e della Basilicata (Gerardo Zandolino)”.

Il presidente FISPES Sandrino Porru ha commentato con orgoglio il lavoro svolto finora: “Si tratta di un’altra disciplina sportiva che siamo riusciti ad avviare e portare avanti per poi trovare la naturale collocazione nella Federazione più appropriata”.

Un impegno che ha prodotto la grande soddisfazione “di aver dato possibilità ad atleti con disabilità gravissime a praticare sport”. Parole accompagnate da sentimenti di speranza per il futuro del Powerchair Football. “Sono sicuro – conclude Porru – che, in casa FIWH, la disciplina troverà il sostegno adeguato per compiere quel salto di qualità che necessita”.

L’ufficialità  sancisce il nuovo ‘roster’ della FISPES. Attualmente, la Federazione gestisce l’atletica leggera paralimpica, il calcio amputati, il calcio a 7 per atleti con cerebrolesione e il rugby in carrozzina.

FIWH: “Daremo identità al Powerchair Football”

Il presidente FIWH Antonio Spinelli non vede l’ora di cominciare questa nuova avventura. “Sono molto contento ed entusiasta di accogliere il Powerchair football nella mia Federazione con l’intento di darle identità e lavorare per la sua crescita“.

Un fervore non solo di facciata, in quanto sul tavolo ci sono già delle idee interessanti. “Abbiamo in programma una serie di iniziative – sottolinea Spinelli -, prima fra tutte l’organizzazione di un triangolare entro maggio, da cui uscirà la squadra che rappresenterà l’Italia in un torneo internazionale ad agosto. Inviteremo le nostre società a creare nuove squadre in tutte le regioni in modo da dare definitivamente lustro e sviluppo ad una disciplina che merita particolare attenzione alla stregua di tutte le altre”.

Angelo Andrea Vegliante
Angelo Andrea Vegliante
Da diversi anni realizza articoli, inchieste e videostorie nel campo della disabilità, con uno sguardo diretto sul concetto che prima viene la persona e poi la sua disabilità. Grazie alla sua esperienza nel mondo associazionistico italiano e internazionale, Angelo Andrea Vegliante ha potuto allargare le proprie competenze, ottenendo capacità eclettiche che gli permettono di spaziare tra giornalismo, videogiornalismo e speakeraggio radiofonico. La sua impronta stilistica è da sempre al servizio dei temi sociali: si fa portavoce delle fasce più deboli della società, spinto dall'irrefrenabile curiosità. L’immancabile sete di verità lo contraddistingue per la dedizione al fact checking in campo giornalistico e come capo redattore del nostro magazine online.

ARTICOLI CORRELATI

Resta aggiornato

Riceverai nella tua e-mail tutti gli aggiornamenti sul mondo di Ability Channel.

 

Carrozzine per disabili: tutto quello che c’è da sapere

Contenuto sponsorizzato
 

Autonomia e Libertà sinonimi di viaggio

Contenuto sponsorizzato
 

C'è chi usa la LIS per communicare con i clienti

Contenuto sponsorizzato