calcio disabilità ragazzo pallone
logo fispes ufficiale png

Calcio a 7 per cerebrolesi

Il calcio a 7 per cerebrolesi è dedicato a persone con disabilità differenti, generalmente le squadre si compongono di atleti cerebrolesi (con lesioni cerebrali).

Sport che puoi praticare con queste disabilità: Albinismo, Amputazione arti superiori, Nanismo, Sordità

Storia del calcio a 7

Dopo la creazione avvenuta nel 1978, la storia del calcio a 7 per cerebrolesi comincia con i giochi paralimpici di New York e Stoke Mandeville nel 1984, ed arriva ai giorni nostri registrando un’alta partecipazione (64 giocatori) durante le paralimpiadi di Londra 2012.

Regole del calcio a 7

Le regole del calcio a 7 per cerebrolesi sono simili a quelle del calcio tradizionale se non per il fatto che non è presente la regola del fuorigioco e che le rimesse possono essere fatte facendo rotolare la palla sul campo, anche con una sola mano. In generale si applica il regolamento tecnico del calcio a 11 della FIGC, ma con dovute eccezioni ed accortezze.

Si gioca su un campo rettangolare variano da una misura minima di 45 m di lunghezza e 25 m di larghezza, fino ad arrivare a misurare 50 m in lunghezza e 30 m in larghezza. Anche le porte hanno dunque grandezza variabile. 

Le squadre vedono partecipare 7 giocatori titolari e 7 riserve, per un totale di 14 giocatori per squadra.

Ogni partita è divisa in due tempi da 30 minuti ciascuno, con un intervallo di 15 minuti. In alcune categorie di campionato può verificarsi che ci siano due tempi da 25 minuti con un intervallo di 10 minuti.

I calciatori si dividono in classi in base al tipo e grado di disabilità:

  • C5: con difficoltà di deambulazione anche se in piedi, sono atleti con disabilità maggiore
  • C6: con problemi di coordinazione degli arti superiori (soprattutto in corsa)
  • C7: sono atleti con emiplegia
  • C8: atleti con disabilità minori

Ogni squadra deve avere in campo almeno un giocatore di classe C5 o C6 per l’intera durata della partita e può schierare un massimo di due giocatori di classe C8 alla volta.

Come e dove praticare il calcio a 7

Dal 2013 il calcio a 7 per cerebrolesi è stato ufficialmente riconosciuto dalla FISPES, Federazione Italiana Sport Paralimpici e Sperimentali.

Centro Preparazione Paralimpica
Via delle Tre Fontane 27, 00144 Roma, Italia
Telefono: +39 06.8353.1226
Fax: +39 06.8353.1241
E-mail: segreteria@fispes.it

FacebookInstagramYouTube