Ecco le mascotte delle Olimpiadi e Paralimpiadi di Pechino 2022

Anche se manca ancora qualche mese all’inizio delle Olimpiadi e Paralimpiadi di Pechino 2022, sono già diverse le curiosità attorno al prossimo appuntamento sportivo di caratura internazionale che si terrà in Cina. Una su tutte i nomi delle mascotte per i prossimi Giochi olimpici e paralimpici invernali.

Qual è la mascotte delle Olimpiadi di Pechino 2022?

Prima delle Paralimpiadi di Pechino 2022, dal 4 al 20 febbraio andranno in scena le Olimpiadi, che saranno rappresentate da Bing Dwen Dwen, un simpatico panda “astronauta”. Come si legge sul sito ufficiale delle Olimpiadi, ci sono diversi significati dietro al nome:

  • Bing” vuol dire ghiaccio, ma anche purezza e forza;
  • Dwen Dwen” vuol dire robusto e vitale, e rappresenta le nuove generazioni.

Il design del tenero orsacchiotto è stato creato da Cao Xue, un progetto “scelto tra più di 5.800 proposte provenienti dalla Cina e da 35 Paesi di tutto il mondo, come parte di un concorso internazionale allestito dal Comitato Organizzatore di Beijing 2022”.

La stessa fisionomia della mascotte nasconde alcuni riferimenti importanti: il guscio indossato dal panda è fatto di ghiaccio e richiama la veste di un astronauta, con il fine ultimo di celebrare le nuove tecnologie che avanzano. Gli stessi colori brillanti che circondano il volto dell’animale rappresentano l’importanza dell’avanzamento tecnologico nel campo degli sport invernali. Infine il cuore sui palmi delle mani simboleggia l’ospitalità della Cina per gli atleti e spettatori dei Giochi.

Leggi anche: C’è chi vuole boicottare le Olimpiadi e Paralimpiadi di Pechino 2022

Come si chiama la mascotte delle Paralimpiadi di Pechino 2022?

Il nome della mascotte delle Paralimpiadi di Pechino 2022, che si terranno dal 4 al 13 marzo (qui il programma completo), è Shuey Rhon Rhon (雪容融), ed è stata presentata circa due anni fa.

La figura richiama apertamente la fusione tra un bambino e una tipica lanterna cinese, con altri fortissimi richiami alla cultura locale. Inoltre il bagliore che circonda il logo delle Paralimpiadi rappresenta diversi concetti, come l’amicizia, l’accoglienza, il coraggio e la perseveranza degli atleti paralimpici.

Infine, anche il nome nasconde dei significati particolare, in quanto racchiude la rappresentazione dell’inclusione delle persone con disabilità nella società. In particolare:

  • Shuey: stessa pronuncia dell’ideogramma cinese della neve;
  • primo Rhon: significa “includere” e “tollerare”;
  • secondo Rhon; significa “sciogliere”, “fondere” e “riscaldare”.

Leggi anche: Quali sport gareggeranno alle Paralimpiadi di Pechino 2022?

Angelo Andrea Vegliante
Angelo Andrea Vegliante
Da diversi anni realizza articoli, inchieste e videostorie nel campo della disabilità, con uno sguardo diretto sul concetto che prima viene la persona e poi la sua disabilità. Grazie alla sua esperienza nel mondo associazionistico italiano e internazionale, Angelo Andrea Vegliante ha potuto allargare le proprie competenze, ottenendo capacità eclettiche che gli permettono di spaziare tra giornalismo, videogiornalismo e speakeraggio radiofonico. La sua impronta stilistica è da sempre al servizio dei temi sociali: si fa portavoce delle fasce più deboli della società, spinto dall'irrefrenabile curiosità. L’immancabile sete di verità lo contraddistingue per la dedizione al fact checking in campo giornalistico e come capo redattore del nostro magazine online.

ARTICOLI CORRELATI

Resta aggiornato

Riceverai nella tua e-mail tutti gli aggiornamenti sul mondo di Ability Channel.

 

Carrozzine per disabili: tutto quello che c’è da sapere

Contenuto sponsorizzato
 

Autonomia e Libertà sinonimi di viaggio

Contenuto sponsorizzato
 

C'è chi usa la LIS per communicare con i clienti

Contenuto sponsorizzato