Invalidità civile e accompagnamento 2020: le cifre dell’indennità

L’indennità di accompagnamento è una misura prevista dalla Legge 18 del 1980 in linea generale per gli invalidi civili totali e permanenti del 100% per affezioni fisiche o psichiche. Più nel dettaglio, ci sono altri requisiti da rispettare:

  • essere impossibilitati a deambulare senza l’aiuto permanente di un accompagnatore e quindi necessitare di un’assistenza continua non essendo in grado di compiere in autonomia gli atti di vita quotidiana;
  • essere cittadini italiani;
  • essere cittadini italiani o cittadini UE residenti in Italia, o essere cittadini extracomunitari in possesso del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo;
  • risiedere in Italia.

Tuttavia, una persona con invalidità civile 100% può essere senza accompagnamento. In particolare, si è esclusi dai benefici se:

  • si è ricoverati gratuitamente in istituto per un periodo superiore a 30 giorni;
  • si percepisce un’analoga indennità per invalidità contratta per causa di guerra, di lavoro o di servizio, salvo il diritto di opzione per il trattamento più favorevole.

Per chi invece ha superato i 65 anni di età, la misura è subordinata alla difficoltà o all’impossibilità di svolgere compiti e funzioni in autonomia, come previsto dall’articolo 6 del decreto legislativo 509/1988.

Leggi anche: Invalidità civile 46 per cento: quali sono i benefici e come ottenerli

Caratteristiche dell’indennità di accompagnamento

Più nel dettaglio, l’indennità di accompagnamento:

  • non è cumulabile con altre indennità simili erogate per cause di servizio, lavoro o guerra;
  • non è subordinata a limiti di reddito;
  • è indipendente dall’età della persona;
  • è indipendente dalla composizione del nucleo familiare dell’invalido;
  • non è reversibile (cioè non si trasmette agli eredi dopo la morte dell’invalido);
  • è compatibile con lo svolgimento di attività lavorativa.
persone cercano informazioni invalidità civile accompagnamento

Invalidità civile e accompagnamento: l’importo dell’indennità nel 2020

L’importo dell’indennità di accompagnamento può variare di anno in anno. Per il 2020, la somma mensile per gli aventi diritto è aumentata. Ad affermarlo è la circolare INPS n. 147 dell’11 dicembre 2019, con dettagli precisi presenti nell’allegato 2.

Da questi documenti, insomma, viene precisato che l’indennità di accompagnamento è:

  • 520,29 euro per gli invalidi civili;
  • 930 euro per i ciechi civili assoluti.

Leggi anche: Come richiedere l’Invalidità civile all’Inps e quali sono i benefici

Angelo Andrea Vegliante
Angelo Andrea Vegliante
Da diversi anni realizza articoli, inchieste e videostorie nel campo della disabilità, con uno sguardo diretto sul concetto che prima viene la persona e poi la sua disabilità. Grazie alla sua esperienza nel mondo associazionistico italiano e internazionale, Angelo Andrea Vegliante ha potuto allargare le proprie competenze, ottenendo capacità eclettiche che gli permettono di spaziare tra giornalismo, videogiornalismo e speakeraggio radiofonico. La sua impronta stilistica è da sempre al servizio dei temi sociali: si fa portavoce delle fasce più deboli della società, spinto dall'irrefrenabile curiosità. L’immancabile sete di verità lo contraddistingue per la dedizione al fact checking in campo giornalistico e come capo redattore del nostro magazine online.

ARTICOLI CORRELATI

Resta aggiornato

Riceverai nella tua e-mail tutti gli aggiornamenti sul mondo di Ability Channel.

 

Carrozzine per disabili: tutto quello che c’è da sapere

Contenuto sponsorizzato
 

Autonomia e Libertà sinonimi di viaggio

Contenuto sponsorizzato
 

C'è chi usa la LIS per communicare con i clienti

Contenuto sponsorizzato