Exposanità 2020, Bologna di nuovo Capitale della Salute? Il Coronavirus blocca tutto

Inizialmente, la notizia era un’altra: Exposanità 2020 torna a Bologna (Emilia-Romagna) e giunge alla 22esima edizione. La Capitale della Salute, prevista per il 15 e il 17 aprile 2020, però non si farà a causa del nuovo Coronavirus. La Mostra internazionale al servizio della sanità e dell’assistenza è stata rinviata all’anno prossimo, tra il 21 e il 23 aprile.

Exposanità Bologna è stato uno dei primi eventi nazionali a esser cancellati prima dell’ufficialità della quarantena. Si tratta di un evento nazionale di grande portata: basti pensare che solo lo scorso anno parteciparono ben 747 realtà. Inoltre, Exposanità chiama a raccolta le diverse professionalità con l’obiettivo di aggiornarle sulle tematiche inerenti il settore sanitario. Insomma, tra convegni ed eventi formativi, Exposanità è un appuntamento ricco di spunti, incontri e approfondimenti.

Exposanità 2020 al 2021: cosa dobbiamo aspettarci

Insomma, la Fiera della Sanità è rinviata al 2021. Ma cosa dobbiamo aspettarci? In base al programma del 2020, c’è tanto materiale su cui lavorare.

Grande spazio dei convegni di Exposanità sarebbe stati riservato a disabilità, ospedali, riabilitazione e terza età. In particolare, lo sport come funzione riabilitativa sarebbe stato al centro di diversi panel, tra cui un’area dedicata alle discipline paralimpiche aperte a chiunque volesse provarle. Inoltre, i partecipanti avrebbero potuto prender parte a GYM4ALL, un’iniziativa lodevole che punta alla realizzazione di una palestra accessibile, dalla struttura stessa fino ai macchinari della sala pesi.

In aggiunta, Exposanità 2020 avrebbe affrontato un tema quanto mai dibattuto negli ultimi anni: la riabilitazione in età pediatrica. In questo senso, i professionisti del settore saranno aggiornati sul recupero e la valorizzazione delle abilità cognitive e fisiche del paziente – anche attraverso le tecnologie assistive. L’argomento, però, non si sarebbe esaurito così, in quanto si sarebbe parlato anche della gestione dei servizi per l’età pediatrica e della necessità di potenziamento della stessa.

Oltre a queste prime indicazioni, Exposanità 2020 aveva confermato altri appuntamenti:

  • 2 aree dimostrative dotate di attrezzature innovative e dedicate alla Terapia Intensiva e alla Sala Operatoria Ibrida di Emodinamica ed Elettrofisiologia;
  • il cohousing, uno spazio realizzato con i criteri del “design 4 all”, cioè atto a favorire l’accessibilità e l’interazione sociale degli anziani;
  • un percorso denominato “Centro metri per la salute”, al fine di favorire la conoscenza degli screening gratuiti per le malattie degenerative.

Per avere maggiori informazioni sulla prossima edizione, è possibile consultare il sito ufficiale dell’evento.

Leggi anche: Exposanità 2014 – Moto e Quad per disabili con Handytech

Angelo Andrea Vegliante
Angelo Andrea Vegliante
Da diversi anni realizza articoli, inchieste e videostorie nel campo della disabilità, con uno sguardo diretto sul concetto che prima viene la persona e poi la sua disabilità. Grazie alla sua esperienza nel mondo associazionistico italiano e internazionale, Angelo Andrea Vegliante ha potuto allargare le proprie competenze, ottenendo capacità eclettiche che gli permettono di spaziare tra giornalismo, videogiornalismo e speakeraggio radiofonico. La sua impronta stilistica è da sempre al servizio dei temi sociali: si fa portavoce delle fasce più deboli della società, spinto dall'irrefrenabile curiosità. L’immancabile sete di verità lo contraddistingue per la dedizione al fact checking in campo giornalistico e come capo redattore del nostro magazine online.

ARTICOLI CORRELATI

Resta aggiornato

Riceverai nella tua e-mail tutti gli aggiornamenti sul mondo di Ability Channel.

 

Carrozzine per disabili: tutto quello che c’è da sapere

Contenuto sponsorizzato
 

Autonomia e Libertà sinonimi di viaggio

Contenuto sponsorizzato
 

C'è chi usa la LIS per communicare con i clienti

Contenuto sponsorizzato