Roma 1960, “60 anni di Roma 60”: dalla targa commemorativa alle immagini sul Colosseo

Come vi abbiamo anticipato qualche giorno fa, dal 18 settembre 2020 sono iniziate le celebrazioni dei 60 anni delle prime Paralimpiadi della storia, quelle di Roma 1960. I festeggiamenti, che dureranno fino al 25 settembre 2020, sono iniziati con un doppio appuntamento schedulati nella giornata di venerdì scorso. Il nostro videomaker Junior “Jay” Ferreira ha realizzato una sintesi della giornata.

Roma 1960: targa commemorativa al “Paolo Rossi”

L’apertura della kermesse è stata affidata allo Stadio “Paolo Rossi” di Roma, dov’è stata apposta una targa commemorativa per ricordare la cerimonia inaugurale dei primi Giochi Paralimpici.

Per Luca Pancalli, presidente del CIP, Roma 1960 è stato “un seme” in grado di “intercettare la vita di milioni di ragazze e ragazzi con disabilità in tutto il mondo che grazie allo sport hanno ripreso in mano le loro vite, sono diventate delle icone e degli esempi da seguire”.

Presente anche la sindaca di Roma Virginia Raggi: “Le persone meritano tutte di avere una vita dignitosa, bella e anche competitiva, ciascuno con la propria abilità o disabilità. Tanta strada è stata fatta da allora, ma tanta altra ne deve essere percorsa. L’obiettivo è diventare una società inclusiva nella quale le differenze tra i normodotati e i disabili siano azzerate”.

Leggi anche: Ecco le date ufficiali delle prossime Olimpiadi e Paralimpiadi di Tokyo 2020

Celebrazione Roma 1960: immagini delle Paralimpiadi al Colosseo

Infine, la giornata si è conclusa con la proiezioni di immagini iconiche e rappresentative dello sport paralimpico sul Colosseo di Roma. Tale scenografia è stata resa possibile grazie alla collaborazione del MIBACT e di Roma Capitale.

Tra l’altro, ricordiamo che il CIP ha realizzato una sezione dedicata alle celebrazioni delle Paralimpiadi di Roma 1960.

Leggi anche: “Rising Phoenix”, il documentario sui Giochi Paralimpici di Netflix (con le immagini di Ability Channel)

Angelo Andrea Vegliante
Angelo Andrea Vegliante
Da diversi anni realizza articoli, inchieste e videostorie nel campo della disabilità, con uno sguardo diretto sul concetto che prima viene la persona e poi la sua disabilità. Grazie alla sua esperienza nel mondo associazionistico italiano e internazionale, Angelo Andrea Vegliante ha potuto allargare le proprie competenze, ottenendo capacità eclettiche che gli permettono di spaziare tra giornalismo, videogiornalismo e speakeraggio radiofonico. La sua impronta stilistica è da sempre al servizio dei temi sociali: si fa portavoce delle fasce più deboli della società, spinto dall'irrefrenabile curiosità. L’immancabile sete di verità lo contraddistingue per la dedizione al fact checking in campo giornalistico e come capo redattore del nostro magazine online.

ARTICOLI CORRELATI

Resta aggiornato

Riceverai nella tua e-mail tutti gli aggiornamenti sul mondo di Ability Channel.