Biliardo in carrozzina: “I campionati sono sospesi, per ora solo allenamenti”

Tempo di lettura: 10 min.

Anche il Biliardo in carrozzina si deve riorganizzare a causa del nuovo Coronavirus. Come tutti gli sport per disabili, del resto. Molto ci sarà da fare, molto sarà da ricostruire. Ma c’è chi, comunque, prova a tirare le fila per ripartire con forza e vigore.

Biliardo in carrozzina, Bucchi: “Data certa per ripartire? Nessuna”

Insomma, come riparte il Biliardo in carrozzina? Lo abbiamo chiesto a Luca Bucchi, uno dei fondatori del movimento, conosciuto lo scorso anno in una della sale da biliardo di Roma che accoglie le partite agonistiche di questo sport.

Fase 2: qual è la situazione attuale del Biliardo in carrozzina?

“Per il Biliardo in carrozzina, c’è una comunicazione di ieri (18 maggio 2020, ndr) della Federazione Italiana Biliardo Sportivo a tutti i CDS, le sale biliardo affiliate, con le date di inizio regione per regione. Alcune partono il 25 maggio, altre con date da destinarsi, mentre il Lazio e altre regioni sono già partite il 18 maggio”.

Nelle prossime settimane, cosa prevede di fare a livello nazionale il movimento del Biliardo in Carrozzina?

“Ci sono delle linee guida da seguire emanate dalla Federazione Italiana Biliardo Sportivo. Chiaramente, ogni regione potrebbe avere delle variazioni, ma questo sempre passando attraverso la Federazione. Al momento, ci sono 2 direttive: la prima riguarda le date d’apertura; la seconda è sui protocolli di sicurezza”.

“Per quanto riguarda l’attività sportiva agonistica, al momento rimane tutto fermo. I campionati e le prove federali sono stati sospesi, possono solo riprendere gli allenamenti di tutti coloro che sono iscritti alla Federazione presso i CDS affiliati”.

A livello generale, quali sono le linee guida per eseguire in sicurezza gli allenamenti di Biliardo in carrozzina?

“Sanificare bene i locali e i biliardi, limitare l’accesso ai soli giocatori senza pubblico, mantenere la distanza di sicurezza ponendo attorno ai tavoli punti nei quali il giocatore che non sta tirando si deve posizionare”.

Siamo nel pieno della Fase 2, la Fase 3 invece è un miraggio. Si vocifera una possibile data per la ripresa dei campionati?

“So che la Federazione non si è espressa in merito, e quindi non è previsto un calendario per le competizioni 2020/21. Se vuoi la mia opinione, temo che per il 2020 sia molto complicato. Dipenderà molto dal progredire della situazione contagi: se continuasse a migliorare, arrivando a zero contagi a luglio, è auspicabile e proponibile l’ipotesi di ricominciare a settembre od ottobre con i campionati regionali. Ma io aspetterei”.

Angelo Andrea Vegliante
Angelo Andrea Vegliante
Da diversi anni realizza articoli, inchieste e videostorie nel campo della disabilità, con uno sguardo diretto sul concetto che prima viene la persona e poi la sua disabilità. Grazie alla sua esperienza nel mondo associazionistico italiano e internazionale, Angelo Andrea Vegliante ha potuto allargare le proprie competenze, ottenendo capacità eclettiche che gli permettono di spaziare tra giornalismo, videogiornalismo e speakeraggio radiofonico. La sua impronta stilistica è da sempre al servizio dei temi sociali: si fa portavoce delle fasce più deboli della società, spinto dall'irrefrenabile curiosità. L’immancabile sete di verità lo contraddistingue per la dedizione al fact checking in campo giornalistico e come capo redattore del nostro magazine online.

ARTICOLI CORRELATI

Resta aggiornato

Riceverai nella tua e-mail tutti gli aggiornamenti sul mondo di Ability Channel.