Tokyo 2020, in Giappone torna l’ipotesi della cancellazione dei Giochi

Tokyo 2020 continua a far parlar di sé, e non per meriti strettamente sportivi. Ancora una volta, infatti, nel Paese nipponico è stato aperto il dibattito sulla possibile cancellazione delle Olimpiadi e Paralimpiadi che si terranno quest’estate. Adesso a parlare è Toshihiro Nikai, il numero 2 del Partito Liberal Democratico, forza di governo locale, il quale ha dichiarato che l’annullamento dei Giochi potrebbe essere un’opzione da valutare.

Tokyo 2020, ecco le dichiarazioni di Nikai

Secondo quanto riporta Kyodo News, durante un programma televisivo Toshihiro Nikai avrebbe detto che “se diventa impossibile, allora [Tokyo 2020, ndr] dovrebbe essere annullato. Qual è lo scopo delle Olimpiadi se è responsabile della diffusione delle infezioni? Dovremo prendere una decisione a quel punto”. Tuttavia, Nikai ha anche ribadito che i Giochi sono una “grande opportunità” per il Giappone.

Le parole del numero due del Partito Liberal Democratico hanno comunque accesso una serie di reazioni, che hanno costretto Nikai a specificare in un comunicato stampa che “quello che volevo dire era che se mi chiedessi se le Olimpiadi e le Paralimpiadi dovessero tenersi qualunque cosa accada, direi di no”.

Alla base delle sue dichiarazioni c’è la preoccupazione per una pandemia da Coronavirus che non sta minimamente risparmiando il Paese nipponico, che al momento sta registrando un’impennata di contagi. In seguito, gli oppositori del governo sono insorti, a partire da Jun Azumi, capo degli affari parlamentari del Partito democratico costituzionale: “Guardando la situazione attuale, sarebbe difficile considerare le Olimpiadi come la prova che l’umanità ha sconfitto il coronavirus”.

Anche l’opinione pubblica sembra fortemente schierata. In un recente sondaggio di Kyodo News, moltissimi degli intervistati ha espresso il desiderio di cancellare Tokyo 2020 (39,2%) o di riprogrammare i Giochi (32,8%). Insomma, l’incertezza resta.

Leggi anche: Programma delle Paralimpiadi di Tokyo 2020 spostate al 2021

Angelo Andrea Vegliante
Angelo Andrea Vegliante
Da diversi anni realizza articoli, inchieste e videostorie nel campo della disabilità, con uno sguardo diretto sul concetto che prima viene la persona e poi la sua disabilità. Grazie alla sua esperienza nel mondo associazionistico italiano e internazionale, Angelo Andrea Vegliante ha potuto allargare le proprie competenze, ottenendo capacità eclettiche che gli permettono di spaziare tra giornalismo, videogiornalismo e speakeraggio radiofonico. La sua impronta stilistica è da sempre al servizio dei temi sociali: si fa portavoce delle fasce più deboli della società, spinto dall'irrefrenabile curiosità. L’immancabile sete di verità lo contraddistingue per la dedizione al fact checking in campo giornalistico e come capo redattore del nostro magazine online.

ARTICOLI CORRELATI

Resta aggiornato

Riceverai nella tua e-mail tutti gli aggiornamenti sul mondo di Ability Channel.

 

Carrozzine per disabili: tutto quello che c’è da sapere

Contenuto sponsorizzato
 

Autonomia e Libertà sinonimi di viaggio

Contenuto sponsorizzato
 

C'è chi usa la LIS per communicare con i clienti

Contenuto sponsorizzato