SalaBlu+, la nuova app per i viaggiatori con disabilità

SalaBlu+ è la nuova app di RFI (Rete Ferroviaria Italiana) creata da AlmavivA, azienda operante nella tecnologia dell’informazione. L’applicazione, disponibile sia su smartphone sia su tablet, consentirà ai viaggiatori con ridotta mobilità permanente e temporanea di viaggiare in treno con maggiore tranquillità.

Come funziona SalaBlu+

salablu+-trenitalia-ferrovie dello stato-viaggio-viaggiare-viaggio disabili-viaggio persona con disabilità-viaggiare disabili-salablu contatti-salablu app-applicazione salablu-ability channel

A spiegare le funzionalità di SalaBlu+ ci pensa Maurizio Gentile, amministratore delegato e direttore generale di RFI: “La nuova applicazione consente di costruire il proprio viaggio in maniera semplice, di consultare i tabelloni degli orari di partenza e arrivo di qualsiasi stazione, di ricevere notifiche sul proprio viaggio e di contattare un operatore di Sala Blu (servizio di recall)”. Insomma, si tratta di un servizio a tutto tondo, che ricopre ogni aspetto nevralgico di chi decide di viaggiare in treno. Oltre a ciò, c’è anche l’opzione web-chat, dedicato alle persone sorde o con particolarità disabilità uditive, che consentirà una conversazione diretta tra il viaggiatore e l’operatore della Sala Blu.

Gentile: SalaBlu+ realizzato con diverse associazioni

L’ad Gentile ha espresso enorme soddisfazione per il lavoro svolto, sottolineando la sinergia realizzata con numerose realtà di settore: “Sono state coinvolte le principali Associazioni nazionali delle persone con disabilità, con l’obiettivo di rivolgere particolare attenzione all’accessibilità dei servizi”. Si tratta comunque di un’evoluzione necessaria e fisiologica, nata, come afferma Gentile, “per rispondere ad un’esigenza di modernità. Già con le Sale Blu nel 2011 avevamo messo a disposizione delle persone con ridotta mobilità di prenotare un servizio anche a livello informatico. Ma l’abitudine, ormai di tutti, di prenotare un viaggio con le app telefoniche ci ha fatto avvicinare a queste nuove mobilità di prenotazione dei servizi”.

SalaBlu+ è l’ingranaggio di una macchina ancora più grande, “un progetto molto più vasto mirato a rendere le stazioni ferroviarie luoghi più accessibili e più utilizzabili. Abbiamo messo in campo 1,8 miliardi per rimuovere le barriere architettoniche e realizzare rampe, ascensori e quant’altro serva per le persone con ridotta mobilità. L’obiettivo nei primi 5 anni è allestire 350 stazioni e in 10 anni tutte le 620 stazioni della rete”. Nel 2018 si è stimato che i servizi prenotati dalle persone con disabilità sono stati circa 360 mila con oltre 300 stazioni servite.

AlmavivA: SalaBlu+ facilita la vita delle persone

Gradimento pronunciato anche da Smeraldo Fiorentini, direttore generale della Divisione Trasporti e Logistica di AlmavivA: “La nostra mission è accompagnare i clienti in un processo di innovazione digitale che semplifichi i processi e crei valore. Particolarmente soddisfacente è quando la tecnologia, come con SalaBlu+, diventa anche strumento diretto a facilitare nell’immediato la vita delle persone”.

Prova l’app e facci sapere com’è andata

SalaBlu+ è sicuramente un interessante strumento che si pone l’obiettivo di agevolare il viaggio a molte persone con disabilità. Raggiungerà il suo scopo? Se nei tuoi prossimi viaggi userai la nuova app, faccelo sapere e raccontaci come andrà scrivendo a redazione@abilitychannel.tv.

salablu+-trenitalia-ferrovie dello stato-viaggio-viaggiare-viaggio disabili-viaggio persona con disabilità-viaggiare disabili-salablu contatti-salablu app-applicazione salablu-ability channel