Nuovo stent esofageo contro le stenosi benigne nei bambini

Tempo di lettura: 10 min.

È stato creato un nuovo e dinamico stent esofageo contro, appunto, le stenosi esofagee benigne nei piccoli pazienti, così da aiutarli a mangiare con più facilità. La notizia arriva dall’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, che ha realizzato questo dispositivo in collaborazione con Sidam (produzione strumenti medici) ed Evoluzione (distribuzione strumenti medici).

Come funziona il nuovo stent esofageo

Sostanzialmente, il dinamico stent esofageo punta a migliorare il nutrimento di bambini con stenosi esofagea benigna, una condizione caratterizzata dal restringimento del diametro dell’esofago a causa della presenza di una cicatrice.

Questo stent dinamico è realizzato in silicone, e “permette al cibo e ai liquidi di passare nello spazio che si crea tra le pareti esterne dello stent e la parete dell’esofago ristretto”, com’è spiegato nella nota stampa. In questo modo, si realizza quasi una ginnastica delle pareti esofagee. Così, il dispositivo vuole evitare di scivolare nello stomaco o aderire troppo alle pareti dell’esofago.

Il dispositivo sarà di diverse dimensioni (lunghezza dai 6 ai 25 cm; diametro da 8,5 a 12,5 millimetri), così da adattarsi all’età del bambino.

stent esofageo ospedale bambin gesù
Foto dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù

Ospedale Bambin Gesù: “Stent dinamico risultato importante”

Ci pensa il dott. Luigi Dall’Oglio, responsabile di Chirurgia endoscopica e digestiva dell’Ospedale Bambino Gesù. a spiegarne i dettagli. Il medico, di fatto, ricorda che “in alcuni casi purtroppo il danno alle pareti dell’esofago è così grave e profondo che anche lo stent ‘dinamico’ non riesce a far guarire la stenosi”. Tuttavia, “riesce almeno a ridurre la lunghezza della lesione. Un risultato comunque molto importante perché, dovendo arrivare a un intervento chirurgico, è possibile evitare la sostituzione di un lungo tratto di esofago”.

Soddisfatto anche Carlo Bonomi, presidente Sidam: “Un dispositivo all’avanguardia per il trattamento conservativo dinamico delle stenosi esofagee benigne, che ci rende particolarmente fieri perché arriva alla soluzione di un problema clinico grazie all’integrazione tra tecniche realizzative innovative ed esigenze mediche”.

Angelo Andrea Vegliante
Angelo Andrea Vegliante
Da diversi anni realizza articoli, inchieste e videostorie nel campo della disabilità, con uno sguardo diretto sul concetto che prima viene la persona e poi la sua disabilità. Grazie alla sua esperienza nel mondo associazionistico italiano e internazionale, Angelo Andrea Vegliante ha potuto allargare le proprie competenze, ottenendo capacità eclettiche che gli permettono di spaziare tra giornalismo, videogiornalismo e speakeraggio radiofonico. La sua impronta stilistica è da sempre al servizio dei temi sociali: si fa portavoce delle fasce più deboli della società, spinto dall'irrefrenabile curiosità. L’immancabile sete di verità lo contraddistingue per la dedizione al fact checking in campo giornalistico e come capo redattore del nostro magazine online.

ARTICOLI CORRELATI

Resta aggiornato

Riceverai nella tua e-mail tutti gli aggiornamenti sul mondo di Ability Channel.