Monica Vitti compie 89 anni: la stella lotta contro una malattia degenerativa

La celebre stella del cinema italiano Monica Vitti (pseudonimo di Maria Luisa Ceciarelli) compie 89 anni. Nata il 3 novembre 1931, l’attrice passerà un altro compleanno lontano dai riflettori, dai quali si è congedata agli inizi degli anni Novanta, anche a causa delle sue condizioni di salute aggravate da una malattia degenerativa simile all’Alzheimer. Oggi l’attrice continua a vivere nella sua città natale, Roma, insieme al marito fotografo Roberto Russo.

Monica Vitti, Gigi Proietti e “La Tosca”

La carriera di Monica Vitti è costellata da numerose opere di grande spessore, come “La ragazza con la pistola” (1968), “Amore mio aiutami” (1969), “Le coppie” (1970), “Polvere di stelle” (1973), “Il fantasma della libertà” (1974) e “L’anatra all’arancia” (1975).

Immense anche le collaborazioni con Alberto Sordi e Gigi Proietti (quest’ultimo morto il 2 novembre 2020 a causa di gravi problemi cardiaci). Tra le pellicole da lei interpretate, troviamo anche “La Tosca” del 1973, realizzata proprio con l’attore romano recentemente scomparso. Il film è tratto dall’omonimo dramma di Victorien Sardou, reinterpretato in chiave comico-musicale.

Leggi anche: L’incidenza dell’Alzheimer nelle donne: ecco i volti più noti

Monica Vitti: quando si è mostrata per l’ultima volta al pubblico

L’ultima apparizione in pubblico di Monica Vitti risale al marzo 2002, alla prima teatrale italiana di Notre-Dame de Paris, periodo nel quale concederà anche la sua ultima intervista.

Monica Vitti morta o ricoverata: la smentita del marito

Le condizioni di salute di Vitti sono sempre state al centro di numerose bufale online. Per smentire alcune fake news, nel 2018 il marito Russo ruppe il silenzio stampa per dichiarare che l’attrice romana non era ricoverata in nessuna clinica in Svizzera, ma viveva in una casa romana insieme a lui e a una badante. “Non capisco come sia nata e quale sia la fonte di questa fake news”, disse a cinecittànews (Il Fatto Quotidiano). “Spero di aver chiarito l’equivoco”.

Leggi anche: La Demenza senile è l’insieme delle malattie neurodegenerative

Angelo Andrea Vegliante
Angelo Andrea Vegliante
Da diversi anni realizza articoli, inchieste e videostorie nel campo della disabilità, con uno sguardo diretto sul concetto che prima viene la persona e poi la sua disabilità. Grazie alla sua esperienza nel mondo associazionistico italiano e internazionale, Angelo Andrea Vegliante ha potuto allargare le proprie competenze, ottenendo capacità eclettiche che gli permettono di spaziare tra giornalismo, videogiornalismo e speakeraggio radiofonico. La sua impronta stilistica è da sempre al servizio dei temi sociali: si fa portavoce delle fasce più deboli della società, spinto dall'irrefrenabile curiosità. L’immancabile sete di verità lo contraddistingue per la dedizione al fact checking in campo giornalistico e come capo redattore del nostro magazine online.

ARTICOLI CORRELATI

Resta aggiornato

Riceverai nella tua e-mail tutti gli aggiornamenti sul mondo di Ability Channel.

 

Carrozzine per disabili: tutto quello che c’è da sapere

Contenuto sponsorizzato
 

Autonomia e Libertà sinonimi di viaggio

Contenuto sponsorizzato
 

C'è chi usa la LIS per communicare con i clienti

Contenuto sponsorizzato