Informazioni utili sul Modello ICRIC: cosa c’è da sapere

Coloro che percepiscono prestazioni legate all’invalidità civile o che sono titolari di pensione/assegno sociale ricevono per posta una lettera da parte dell’INPS che ricorda di produrre un’autocertificazione di responsabilità conosciuta con il nome di modello ICRIC. Vediamo insieme di cosa si tratta.

Cos’è il Modello ICRIC?

Il modello ICRIC (Invalidità Civile Ricovero) è un’autocertificazione che deve essere presentata da tutti gli invalidi civili che percepiscono un’indennità di accompagnamento o di frequenza al fine di autocertificare eventuali ricoveri a fini riabilitativi i cui costi sono così a totale carico dello Stato. Sono esclusi i ricoveri per patologie. 

disabile presenta modello icric

Modello ICRIC: chi lo deve presentare?

Come riportato da PMI.it, queste sono le categorie di persone con invalidità che possono presentare il modello ICRIC: 

  • Invalidi totali, ricoverati a pagamento, con pensione e con indennità di accompagnamento;
  • Invalidi totali, maggiori di anni 18, ricoverati a pagamento, con sola indennità di accompagnamento – fascia provvisoria;
  • Invalidi totali, non ricoverati titolari di reddito superiore al limite previsto, con sola indennità di accompagnamento;
  • Invalidi totali, ricoverati a pagamento, ultra sessantacinquenni, con sola indennità di accompagnamento;
  • Invalidi totali, minori, ricoverati a pagamento, con sola indennità di accompagnamento;
  • Invalidi parziali, con indennità di accompagnamento per effetto della concausa della cecità parziale (C.C. 346/1989);
  • Invalidi parziali, minori di anni 18, con diritto all’indennità mensile di frequenza (legge 11 ottobre 1990 n. 289).

La compilazione e l’invio annuale del modello ICRIC è obbligatorio per ottenere l’erogazione delle prestazioni assistenziali richieste. Sulla base dei giorni di ricovero dichiarati con la dichiarazione di responsabilità viene ricalcolata l’indennità, ma attenzione: in caso di dichiarazioni false, errate o incomplete la legge prevede la restituzione delle somme indebitamente percepite.

Dal 2018, però, gli invalidi civili con indennità di accompagnamento non sono più costretti a presentare tale modello, in quanto saranno le ASL competenti a comunicare all’INPS l’esistenza di un ricovero. Resta obbligatorio, invece, per gli invalidi civili minorenni.

Disabilità intellettiva e minorenni

Le persone con disabilità intellettiva o psichica sono esonerate dal presentare tale dichiarazione la quale invece sarà sostituita da un certificato medico che indichi le patologie di cui la persona soffre e che dovrà essere consegnato presso la sede INPS competente.

In caso di minori con indennità di accompagnamento o di frequenza di età compresa tra 5 e 16 anni, si deve dichiarare: 

  • la cessazione della frequenza scolastica;
  • il cambio di scuola rispetto all’anno scolastico precedente;
  • il trasferimento ad altro istituto scolastico;
  • il passaggio di grado di istruzione.
chi deve presentare il modello icric

Come presentare il Modello ICRIC?

In caso di necessità il modello ICRIC può essere sottoscritto da un tutore o curatore e presentato anche da un delegato accompagnato dalla seguente documentazione:

  • carta d’identità del dichiarante e codice fiscale;
  • carta d’identità e tessera sanitaria del tutore;
  • documentazione che, in caso di avvenuto ricovero, riporti la percentuale della retta a carico dello Stato (potrebbe essere utile presentare anche le ricevute rilasciate dalla struttura);
  • in caso di delega: copia della stessa e carta d’identità del tutore e del dichiarante;
  • in caso di disabilità intellettiva o psichica: certificato che attesti la patologia.

Dal 2015 le dichiarazioni di responsabilità si presentano solo online attraverso il servizio dedicato e non più in formato cartaceo. In alternativa, è possibile rivolgersi al CAF o al Contact center al numero 803 164 (gratuito da rete fissa) oppure 06 164164 da rete mobile.

Quando presentare il Modello ICRIC?

Il Modello ICRIC è su base annuale, dunque è necessario inviare la dichiarazione ogni anno altrimenti non saranno erogate le prestazioni assistenziali. In caso di inadempienza, il richiedente può visualizzare online i solleciti delle dichiarazioni precedenti per regolarizzare la propria posizione.

Leggi anche: Legge 509/88: benefici e agevolazioni per invalidi civili

Avatar
Redazione - Ability Channel
Dal 2011 la redazione di Ability Channel tiene informati i suoi lettori su tutto ciò che riguarda il mondo della disabilità: partendo dalle patologie, passando per le attività di enti ed associazioni, fino ad arrivare a raccontarne la spettacolarità sportiva paralimpica. Ability Channel è l'approccio positivo alla disabilità, una risorsa fondamentale della nostra società.

ARTICOLI CORRELATI

Resta aggiornato

Riceverai nella tua e-mail tutti gli aggiornamenti sul mondo di Ability Channel.

 

Carrozzine per disabili: tutto quello che c’è da sapere

Contenuto sponsorizzato
 

Autonomia e Libertà sinonimi di viaggio

Contenuto sponsorizzato
 

C'è chi usa la LIS per communicare con i clienti

Contenuto sponsorizzato