Cos’è la meningite tubercolare e quali sono i sintomi

La meningite tubercolare, nota anche come TBC cerebrale, è una rara infiammazione delle meningi e colpisce peculiarmente nei primi mesi di vita, anche se vi sono stati casi anche negli adulti (in special modo in anziani e in individui immunodepressi).

Tale malattia è causata dal bacillo tubercolare, il Mycobacterium tuberculosis o bacillo di Koch (quindi è una meningite batterica), è liquor cerebrospinale ed è di difficile diagnosi, in quanto presenta segni spesso confondibili con la meningite generale. Per questo motivo, si fa uso di una radiografia del torace e si guardano a eventuali anomalie del liquido cerebrospinale (come il glucosio basso).

I sintomi della meningite tubercolare

Come detto precedentemente, i segni sono molto simili a quella della patologia generale. Possono comparire sia dopo pochi giorni che dopo qualche settimana, e diventano più gravi se a esserne colpiti sono i bambini. Possiamo di fatto trovare:

  • mal di testa, torcicollo e febbre;
  • malessere generale;
  • cefalea;
  • astenia;
  • apatia;
  • movimenti della lingua e della deglutizione;
  • confusione, convulsioni e coma;
  • paralisi dei nervi cranici;
  • demenza precoce (in particolar modo negli anziani).
sintomi della meningite tubercolare

Le conseguenze della meningite tubercolare

La patologia causa alcune complicanze:

  • idrocefalo;
  • epilessia;
  • vasculiti;
  • paralisi motoria;
  • deficit di nervi cranici.

La trasmissione della meningite

La meningite si trasmette attraverso le goccioline di saliva e le secrezioni nasali, quindi per via respiratoria. Il contagio può avvenire mentre si parla, si tossisce o si starnutisce, ma anche condividendo oggetti contaminati dal soggetto già contagiato.

Prognosi per la meningite tubercolare

La prognosi è abbastanza complessa: se la malattia non viene curata, potrebbe risultare letale. Tuttavia i farmaci moderni aiutano a migliorare la valutazione di previsione della propria condizione.

Leggi anche: Come si fa la profilassi per la meningite

Terapie per la meningite tubercolare

Prima di elencare le varie metodologie per contrastare la meningite tubercolare, il consiglio è di ascoltare il proprio medico per conoscere la strada migliore da affrontare in base alla propria condizione.

Al momento, il trattamento si basa sulla somministrazione di 3 farmaci antitubercolari, e possono durare per almeno 12 mesi:

  • Isoniazide;
  • Etambutolo;
  • Pirazinamide.
Angelo Andrea Vegliante
Angelo Andrea Vegliante
Da diversi anni realizza articoli, inchieste e videostorie nel campo della disabilità, con uno sguardo diretto sul concetto che prima viene la persona e poi la sua disabilità. Grazie alla sua esperienza nel mondo associazionistico italiano e internazionale, Angelo Andrea Vegliante ha potuto allargare le proprie competenze, ottenendo capacità eclettiche che gli permettono di spaziare tra giornalismo, videogiornalismo e speakeraggio radiofonico. La sua impronta stilistica è da sempre al servizio dei temi sociali: si fa portavoce delle fasce più deboli della società, spinto dall'irrefrenabile curiosità. L’immancabile sete di verità lo contraddistingue per la dedizione al fact checking in campo giornalistico e come capo redattore del nostro magazine online.

ARTICOLI CORRELATI

Resta aggiornato

Riceverai nella tua e-mail tutti gli aggiornamenti sul mondo di Ability Channel.

 

Carrozzine per disabili: tutto quello che c’è da sapere

Contenuto sponsorizzato
 

Autonomia e Libertà sinonimi di viaggio

Contenuto sponsorizzato
 

C'è chi usa la LIS per communicare con i clienti

Contenuto sponsorizzato