Mauro Bellugi: la malattia, il Covid e l’amputazione delle gambe

L’ex calciatore di Inter, Bologna, Napoli e Pistoiese Mauro Bellugi non ha più entrambe le gambe, portate via dal Covid. È lo stesso ex difensore della Nazionale Italiana a rivelarlo in diverse interviste dall’Ospedale Niguarda di Milano: la sua anemia mediterranea è peggiorata proprio a causa del nuovo Coronavirus, e ora Bellugi aspetta le protesi per tornare a camminare. Scopriamo cosa sappiamo finora.

Mauro Bellugi malato: le complicanze dovute al Covid

Nel novembre 2020 viene diffusa la notizia che il 70enne Mauro Bellugi ha subìto 2 interventi chirurgici di amputazione di entrambe le gambe dopo aver contratto il Covid. È lo stesso protagonista della storia ha confermarlo in alcune chiacchierate con diverse testate giornalistiche.

In un intervento a Repubblica, ad esempio, Bellugi ha ripercorso i fatti che lo hanno portato all’amputazione. Inizialmente, “avevo male dappertutto, le gambe, la schiena” e persino ai piedi: “Mi levo i calzini e vedo che sono diventati neri come la pece“. Corsa all’ospedale più vicino solo per avere la conferma: se voleva vivere, doveva amputarsi le gambe, in quanto la cancrena lo aveva colpito fino all’inguine.

Anche a Il Fatto Quotidiano l’ex atleta ha raccontato che il Covid “si è unito a una malattia del sangue che avevo già. All’improvviso mi sono ritrovato le gambe nere e l’unica soluzione era amputarle”. In un’intervista a Leggo, invece, apre un dibattito su chi prende sottogamba l’attuale pandemia: “Non auguro a nessuno di ammalarsi, ma chi non ci crede dovrebbe provarlo sulla propria pelle e capirebbe che il Covid è una cosa molto seria”.

mauro bellugi
Mauro Bellugi (Fonte foto: ANSA/Emmepi / FARABOLAFOTO)

Come sta oggi Mauro Bellugi?

Oggi Mauro Bellugi sta meglio, e lo spiega sempre a Leggo: “Sto facendo tutti i giorni ginnastica […]. Ci vorrà almeno un mese per rendere gli arti pronti per le protesi (prenderà “Quelle di Pistorius”, ha detto a Luca Serafini, ndr)”. E a chi lo paragona per forza di volontà ad Alex Zanardi o Bebe Vio, Bellugi risponde di essere molto meno rispetto a loro.

Angelo Andrea Vegliante
Angelo Andrea Vegliante
Da diversi anni realizza articoli, inchieste e videostorie nel campo della disabilità, con uno sguardo diretto sul concetto che prima viene la persona e poi la sua disabilità. Grazie alla sua esperienza nel mondo associazionistico italiano e internazionale, Angelo Andrea Vegliante ha potuto allargare le proprie competenze, ottenendo capacità eclettiche che gli permettono di spaziare tra giornalismo, videogiornalismo e speakeraggio radiofonico. La sua impronta stilistica è da sempre al servizio dei temi sociali: si fa portavoce delle fasce più deboli della società, spinto dall'irrefrenabile curiosità. L’immancabile sete di verità lo contraddistingue per la dedizione al fact checking in campo giornalistico e come capo redattore del nostro magazine online.

ARTICOLI CORRELATI

Resta aggiornato

Riceverai nella tua e-mail tutti gli aggiornamenti sul mondo di Ability Channel.

 

Carrozzine per disabili: tutto quello che c’è da sapere

Contenuto sponsorizzato
 

Autonomia e Libertà sinonimi di viaggio

Contenuto sponsorizzato
 

C'è chi usa la LIS per communicare con i clienti

Contenuto sponsorizzato