Lauren Ridloff: chi è l’attrice sorda di “Eternals” e “The Walking Dead”

Redazione:

Come anticipato qualche anno fa, nel film della Marvel “Eternals” è stata introdotta la prima supereroina sorda, Makkari, interpretata da un’attrice con la stessa condizione, cioè Lauren Ridloff, nota anche per essere presente in alcuni stagioni della serie “The Walking Dead”. Ricostruiamo l’identikit dell’attrice.

Chi è Lauren Ridloff?

Lauren Teruel Ridloff è nata il 6 aprile 1978 a Chicago (Illinois, USA). Inizialmente i genitori pensavano che la bambina fosse affetta da un disturbo dello sviluppo, salvo poi all’età di due anni scoprire la condizione di sordità. I suoi studi sono iniziati in una scuola cattolica, per poi proseguire presso istituti frequentati per la maggior parte da studenti sordi o con problemi di udito (come la Model Secondary School for the Deaf e la California State University).

Successivamente Ridloff si è iscritta all’Hunter College di New York con l’obiettivo di diventare autrice per bambini. Nel 2005 ha conseguito il Master di Educazione e ha iniziato la carriera di insegnante presso l’asilo e la prima elementare del Public School 347 di Manhattan. Un anno dopo ha sposato Douglas Ridloff, artista e performer sordo, dal quale ha avuto due figli, anch’essi sordi.

La notorietà di Lauren Ridloff non è esplosa con l’apparizione nel lyric video del brano “Love Me Now” di John Legend, bensì nel 2018 quando ha vestito i panni di Sarah nel dramma teatrale “Figli di un dio minore” (“Children of a Lesser God”) a Broadway. “Recitare non faceva parte del mio piano”, ha dichiarato recentemente in un’intervista a WMagazine.

Questa opportunità nacque da un incontro in caffetteria con Kenny Leon, regista di Broadway, che a quel tempo voleva riportare l’opera teatrale in pista: “Siamo diventati amici e ci siamo incontrati una volta alla settimana per quasi un anno. Una cosa ha portato all’altra e mi sono ritrovato a Broadway”.

Grazie a quella parte, l’artista ha ricevuto diversi riconoscimenti: miglior debuttate al Theatre World Award, candidatura come miglior attrice in un’opera teatrale per l’Outer Critics Circle Award, candidatura alla miglior performance per il Drama League Award e candidatura alla miglior attrice protagonista in un’opera teatrale per i Tony Awards.

Nello stesso anno l’attrice ha ottenuto anche una parte in “The Walking Dead“, interpretando una donna sorda di nome Connie, personaggio che tornerà anche nella seconda parte della undicesima stagione della serie post-apocalittica. Nel 2019 invece è stata scelta per la versione femminile e sorda di Makkari nel film Marvel “Gli Eterni” (nel fumetto il personaggio è un uomo bianco e udente).

Sempre su WMagazine, ha raccontato come ha avuto la parte nella pellicola Marvel: “Stavo portando mio figlio a un’audizione. Era per lui. E in quell’audizione, il direttore del casting mi ha visto e ha detto: ‘Mi piacerebbe vederti in un film Marvel’. E non l’ho preso molto sul serio perché voglio dire, davvero? Alcuni mesi dopo mi sono ritrovato seduto a un incontro con Chloé Zhao e il [produttore, ndr] Nate Moore”.

Inoltre nello stesso anno ha recitato nel ruolo di Diane, un insegnante in una classe di studenti sordi, nel film “Sound of Metal” di Darius Marder: “Mi ha riportato alle mie radici di insegnante ed è stato molto naturale, ma allo stesso tempo non avevo mai avuto un’aula piena di studenti sordi, come nel film”.

Leggi anche: Chi è Amanda Gorman: storia di una poetessa disabile scelta da Biden

Angelo Andrea Vegliante
Da diversi anni realizza articoli, inchieste e videostorie nel campo della disabilità, con uno sguardo diretto sul concetto che prima viene la persona e poi la sua disabilità. Grazie alla sua esperienza nel mondo associazionistico italiano e internazionale, Angelo Andrea Vegliante ha potuto allargare le proprie competenze, ottenendo capacità eclettiche che gli permettono di spaziare tra giornalismo, videogiornalismo e speakeraggio radiofonico. La sua impronta stilistica è da sempre al servizio dei temi sociali: si fa portavoce delle fasce più deboli della società, spinto dall'irrefrenabile curiosità. L’immancabile sete di verità lo contraddistingue per la dedizione al fact checking in campo giornalistico e come capo redattore del nostro magazine online.

ARTICOLI CORRELATI

Resta aggiornato

Riceverai nella tua e-mail tutti gli aggiornamenti sul mondo di Ability Channel.