Equitazione paralimpica: ecco le convocate per i Giochi di Tokyo 2020

L’Equitazione paralimpica italiana porterà alle Paralimpiadi di Tokyo 2020 (qui il programma completo) esperienza e novità. Di fatto sono ben 4 le Azzurre che sono state chiamate per gareggiare nella disciplina del Paradressage.

Equitazione paralimpica: nomi e storia delle 4 convocate

Esperienza e novità, dicevamo. Già perché le atlete italiane convocate per le Paralimpiadi di Tokyo 2020 (spostate al 2021 causa pandemia da Covid) sono il perfetto bilanciamento tra chi ha una lunga storia di gare e successi e chi, invece, approccia per la prima volta alla dimensione paralimpica internazionale. In particolare la squadra sarà formata da:

  • Sara Morganti (Gruppo Sportivo Fiamme Azzurre) su Royal Delight o Mariebelle. È l’attuale campionessa del mondo in carica, la sua bacheca vanta 3 medaglie d’oro iridate e una d’argento al collo, mentre nei Campionati d’Europa ha ottenuto 6 bronzi e 2 argenti;
  • Francesca Salvadè (Dressage Life Asd) su Oliver-Vitz. Ha già preso parte a numerose gare di levatura internazionale, tra cui Londra 2012 e Rio 2016;
  • Carola Semperboni (La Nuova Cerrina Asd) su Paul. Debuttante assoluta alle Paralimpiadi;
  • Federica Sileoni (Scuderia Le Tre Coste SSD a RL) su Burberry o Don Perignon. Debuttante assoluta alle Paralimpiadi, sebbene abbia già partecipato ai Campionati Europei di Rotterdam 2019.

La squadra è completata dal tecnico federale Alessandro Benedetti, dai tecnici Laura Conz e Francesca Cavaglià, dal veterinario di squadra, dott. Fabrizio Monici e dai due groom di squadra, Michele Caporro e Antonio Ragno.

Leggi anche: Paralimpiadi Tokyo 2020: tutti i nomi degli atleti azzurri in gara

equitazione paralimpica italia tokyo 2020
Fonte foto: Federazione Italiana Sport Equestri

Equitazione paralimpica: “Atlete, vivete questo sogno”

Il Presidente della Federazione Italiana Sport Equestri Marco Di Paola si è detto “sicuro che le nostre azzurre daranno il meglio, così come hanno sempre fatto durante la loro carriera agonistica”, come segnala una nota stampa. “Partecipare a un’edizione dei Giochi Olimpici o Paralimpici in rappresentanza del tricolore – ha poi aggiunto – è il sogno di ogni sportivo, per questo l’augurio che voglio rivolgere a ognuna delle quattro azzurre presenti a Tokyo è quello di vivere questo sogno, simbolo di ripartenza per tutto il mondo dello sport”.

Leggi anche: Categorie e classificazioni funzionali delle Paralimpiadi

Angelo Andrea Vegliante
Angelo Andrea Vegliante
Da diversi anni realizza articoli, inchieste e videostorie nel campo della disabilità, con uno sguardo diretto sul concetto che prima viene la persona e poi la sua disabilità. Grazie alla sua esperienza nel mondo associazionistico italiano e internazionale, Angelo Andrea Vegliante ha potuto allargare le proprie competenze, ottenendo capacità eclettiche che gli permettono di spaziare tra giornalismo, videogiornalismo e speakeraggio radiofonico. La sua impronta stilistica è da sempre al servizio dei temi sociali: si fa portavoce delle fasce più deboli della società, spinto dall'irrefrenabile curiosità. L’immancabile sete di verità lo contraddistingue per la dedizione al fact checking in campo giornalistico e come capo redattore del nostro magazine online.

ARTICOLI CORRELATI

Resta aggiornato

Riceverai nella tua e-mail tutti gli aggiornamenti sul mondo di Ability Channel.

 

Carrozzine per disabili: tutto quello che c’è da sapere

Contenuto sponsorizzato
 

Autonomia e Libertà sinonimi di viaggio

Contenuto sponsorizzato
 

C'è chi usa la LIS per communicare con i clienti

Contenuto sponsorizzato