Dispositivi medici detraibili: se non sono in dichiarazione precompilata?

In merito ai dispositivi medici detraibili, un contribuente ha acquistato un dispositivo medico CE in un negozio di articoli sanitari. È in possesso dello scontrino con il nome del prodotto, indicazione del codice fiscale e del pagamento elettronico, oltre che certificazione del dispositivo medico.

È rimasto sorpreso nel non ritrovare tale importo nella dichiarazione precompilata, e si chiede se è possibile portare l’importo dello scontrino in detrazione. Dunque non ha diritto alla detrazione?

Dispositivi medici detraibili: c’è la dichiarazione dei redditi

Il motivo dell’assenza della spesa sanitaria descritta nella precompilata è che le strutture che erogano assistenza protesica, quali sanitarie, officine ortopediche, eccetera, non sono tenute all’invio dei dati qualora non siano autorizzate (art. 8-ter del decreto legislativo n. 502/1992).

In ogni caso, anche se non è stata inserita dall’Agenzia delle entrate nella precompilata, la spesa sostenuta per l’acquisto del dispositivo medico non va perduta, ma può essere indicata nella dichiarazione dei redditi, quale onere detraibile al 19 per cento.

Leggi anche: Applicazione dell’Iva agevolata al 10 per cento per dispositivi medici

Redazione - Ability Channel
Dal 2011 la redazione di Ability Channel tiene informati i suoi lettori su tutto ciò che riguarda il mondo della disabilità: partendo dalle patologie, passando per le attività di enti ed associazioni, fino ad arrivare a raccontarne la spettacolarità sportiva paralimpica. Ability Channel è l'approccio positivo alla disabilità, una risorsa fondamentale della nostra società.

ARTICOLI CORRELATI

Resta aggiornato

Riceverai nella tua e-mail tutti gli aggiornamenti sul mondo di Ability Channel.

 

Carrozzine per disabili: tutto quello che c’è da sapere

Contenuto sponsorizzato
 

Autonomia e Libertà sinonimi di viaggio

Contenuto sponsorizzato
 

C'è chi usa la LIS per communicare con i clienti

Contenuto sponsorizzato