Detrazioni fiscali per occhiali da vista: informazioni utili

È stato chiesto all’Agenzia delle entrate come si configura, ai fini delle detrazioni fiscali, la spesa sostenuta per l’acquisto di occhiali da vista. Nello specifico il caso è quello di un contribuente che ha effettuato l’acquisto delle lenti presso un negozio di ottica, e inoltre ha effettuato il pagamento in contanti.

Detrazioni fiscali per acquisto occhiali da vista: come fare

Il contribuente fa presente che il prodotto rientra nella categoria dei dispositivi medici, e che per l’acquisto ha ricevuto regolare fattura con l’indicazione del codice fiscale e con allegata certificazione di conformità alle direttive 93/42 CEE e 47/2003 CE.

Sulla questione desidera dirimere i propri dubbi sulla legittimità della detrazione, a causa dell’acquisto non effettuato in farmacia e pagato in contanti e non con “moneta tracciabile“. L’Agenzia ha fornito al contribuente una risposta tranquillizzante.

Leggi anche: Spese sanitarie, pagamenti in contanti o tracciabili?

detrazioni fiscali occhiali da vista

Sulla questione dell’inquadramento delle detrazioni degli occhiali da vista, si è risposto che essi rientrano tra i dispositivi medici di uso più comune. La detraibilità è legittimata dalla presenza sullo scontrino e sulla fattura del nominativo dell’acquirente che effettua il pagamento e della descrizione del dispositivo medico che deve essere contrassegnato dalla marcatura CE.

Qualora sia riportato il codice AD (spese relative all’acquisto o affitto di dispositivi medici con marcatura CE), diviene superfluo indicare anche la marcatura CE o la conformità alle direttive europee.

Altrimenti, va conservata la documentazione dalla quale risulta che il prodotto acquistato ha la marcatura CE relativamente ai dispositivi di cui all’elenco fornito dal Ministero della Salute (allegato alla circolare n.20/2011 dell’Agenzia delle entrate). Per altri dispositivi non compresi nell’elenco citato, devono essere presenti marcatura CE e conformità alle direttive europee 93/42/CEE, 90/385/CEE e 98/79/CE.

Riguardo al luogo in cui è avvenuto l’acquisto – ai fini della detraibilità – è ininfluente che lo stesso sia stato effettuato in farmacia o in un negozio di ottica.

In relazione all’ultimo dubbio concernente le modalità di pagamento, l’Agenzia ha confermato la legittimità della detrazione in presenza di spese per medicinali e dispositivi medici acquisiti mediante pagamento in contanti.

Leggi anche: Glassense, occhiali per sentire meglio

Avatar
Redazione - Ability Channel
Dal 2011 la redazione di Ability Channel tiene informati i suoi lettori su tutto ciò che riguarda il mondo della disabilità: partendo dalle patologie, passando per le attività di enti ed associazioni, fino ad arrivare a raccontarne la spettacolarità sportiva paralimpica. Ability Channel è l'approccio positivo alla disabilità, una risorsa fondamentale della nostra società.

ARTICOLI CORRELATI

Resta aggiornato

Riceverai nella tua e-mail tutti gli aggiornamenti sul mondo di Ability Channel.

 

Carrozzine per disabili: tutto quello che c’è da sapere

Contenuto sponsorizzato
 

Autonomia e Libertà sinonimi di viaggio

Contenuto sponsorizzato
 

C'è chi usa la LIS per communicare con i clienti

Contenuto sponsorizzato