Cara Delevingne e la psoriasi: dall’annuncio al Met Gala 2022

Redazione:

Cara Delevingne è tornata a parlare della psoriasi, o meglio ha usato il proprio corpo per riaccendere il tema sulla necessità di una migliore cultura body e skin positivity. L’attrice e modella britannica classe 1992 ha mostrato i segni della malattia cronica al Met Gala 2022, uno dei red carpet più importanti al mondo.

Cosa sappiamo sulla psoriasi di Cara Delevingne?

Non è la prima volta che la modella di 29 anni – che diventeranno 30 il prossimo 12 agosto – parla apertamente della sua psoriasi. Lo fece alla Paris Fashion Week del 2013, lo confermò in un tweet sui social: “Giusto per ribadire, ho la psoriasi e mi fa paura e l’avrò per il resto della mia vita”. All’epoca aveva soltanto 21 anni. Secondo alcune informazioni reperite dalla stampa estera, questa patologia la accompagnerebbe dal 2012.

Sempre nel 2013, in un’intervista a W Magazine, Delevingne aveva raccontato di come la psoriasi rompesse l’equilibrio tra il suo corpo e la sua professione. “È successo solo durante la Fashion Week” – ha raccontato l’attrice – “che è, ovviamente, il periodo peggiore dell’anno per me in cui essere coperta di croste. La psoriasi è una malattia autoimmune e io sono sensibile. Kate [Moss, ndr] mi ha visto prima della sfilata di Louis Vuitton alle 3 del mattino, quando venivo dipinto dalle persone per coprire le croste. Ha detto: ‘Questo è orribile! Perché sta succedendo? Ho bisogno di aiutarti.’ Mi ha procurato un dottore quel pomeriggio; Kate dà davvero ottimi consigli”.

Diversi anni dopo invece, precisamente nel 2015, Cara Delevingne rilasciò una lunga, aperta e profonda intervista al The Times, nella quale affrontò il tema della psoriasi e di come questa malattia abbia suscitato reazioni opinabili negli altri: “Le persone indossavano i guanti e non volevano toccarmi perché pensavano che fosse, tipo, la lebbra o qualcosa del genere”.

Secondo l’attrice, sono stati gli intensi programmi del mondo della mode a far peggiorare la sua patologia: “Non è stato un buon momento, ho lottato e fuggito per mesi. Solo costantemente al limite. È anche una cosa mentale perché se odi te stesso, il tuo corpo e il tuo aspetto, peggiora sempre di più”.

Da lì in poi Delevingne ha mostrato più apertamente la propria condizione, come nel 2016 durante il red carpet del film Suicide Squad. E nello stesso anno, in un’intervista a Esquire, aveva ipotizzato che fosse legato allo stress: “Non è mai iniziato davvero a succedere finché non ho lavorato molto e probabilmente non mi sono preso cura di me stessa. La mia pelle è diventata davvero brutta. Il mio corpo mi diceva di fermarmi. È stato orribile. Mi guarderei allo specchio e odierei la persona che vedevo. Mio Dio, non ho mai voluto così tanto essere fuori dal mio corpo. Stavo solo guardando me stesso come, ‘Così disgustoso.’ Lo sento ancora, ma ora fa parte di me e lo accetto”.

Cara Delevingne e la depressione

Oltre alla psoriasi, la supermodella britannica ha dovuto fare i conti anche con la depressione. Sempre nell’intervista pubblicata nel 2016 da Esquire, Delevingne ha raccontato di aver avuto da giovane degli intenti suicidi. Come si legge all’interno del pezzo, “Cara ha avuto un ‘esaurimento mentale’ dovuto alla repressione delle sue emozioni e al tentativo di compiacere i suoi genitori”. Per questo motivo, ha anche iniziato un percorso di terapia farmacologica, che però la faceva sentire intorpidita: “Non mi sentivo un ca**o. È stato orribile. Ero come una sociopatica. Odio le medicine. Penso che mi abbiano salvato la vita e probabilmente quella di mia madre, ma non sono d’accordo con loro. È così facile abusarne”.

Leggi anche: Ilicic e la depressione: storia, ricaduta e condizioni del giocatore

Che cos’è la psoriasi?

La psoriasi è una malattia della pelle cronica, infiammatoria immuno-mediata, recidivante e non contagiosa. Tra i sintomi più evidenti possiamo considerare l’eritema e la desquamazione, ma ci sono anche chiazze e placche arrossate che possono essere ricoperte da squame di colore biancastro.

Principalmente colpisce diverse parti del corpo, come gomiti, ginocchia, mani, piedi, unghie, cuoio capelluto e regione sacrale. Non è contagiosa, ma le cause sono multifattoriali e da ricercare in fattori genetici, psico-emotivi, immunologici e ambientali.

Chi è Cara Delevingne?

Cara Jocelyn Delevingne è nata a Londra il 12 agosto 1992 ed è nota come attrice e supermodellla. È figlia di Pandola e Charles Delevingne. La sua professione di modella arride già in giovane età: a 17 anni infatti è costretta a lasciare la scuola poiché firma il suo primo contratto che la catapulterà nell’universo della moda, rendendola famosa in diverse parti del mondo.

Angelo Andrea Vegliante
Da diversi anni realizza articoli, inchieste e videostorie nel campo della disabilità, con uno sguardo diretto sul concetto che prima viene la persona e poi la sua disabilità. Grazie alla sua esperienza nel mondo associazionistico italiano e internazionale, Angelo Andrea Vegliante ha potuto allargare le proprie competenze, ottenendo capacità eclettiche che gli permettono di spaziare tra giornalismo, videogiornalismo e speakeraggio radiofonico. La sua impronta stilistica è da sempre al servizio dei temi sociali: si fa portavoce delle fasce più deboli della società, spinto dall'irrefrenabile curiosità. L’immancabile sete di verità lo contraddistingue per la dedizione al fact checking in campo giornalistico e come capo redattore del nostro magazine online.

ARTICOLI CORRELATI

Resta aggiornato

Riceverai nella tua e-mail tutti gli aggiornamenti sul mondo di Ability Channel.