Bonus carburante 2022: che cos’è e come richiederlo

Redazione:

La legge di conversione del Decreto Ucraina del 2022 offre la possibilità, ai datori di lavoro privati, di dare ai dipendenti un bonus carburante di 200 euro, atto a contrastare la crescente inflazione che negli ultimi mesi ha colpito proprio questo settore. In questo articolo scopriremo in che modo richiedere tale agevolazione e chi ne ha diritto.

Bonus carburante 2022: di cosa si tratta e come usufruirne

Il bonus carburante previsto per il 2022, di un valore massimo di 200 euro, è un voucher presentato dallo Stato del quale possono usufruire i lavoratori dipendenti. Tale contributo, entro il limite di 258,23 euro annui, non concorre alla formazione del reddito ed è esente da imposte e contributi. I lavoratori del settore privato potranno usufruire dell’incentivo in due modi:

  • buoni benzina o simili;
  • benefit aziendali disponibili per il dipendente (se incluso nei piani sindacali, non verrà sommato al limite di non imponibilità dei benefit, pari a 258,23 euro).

Chi sono i beneficiari del Bonus carburante?

A beneficiare del suddetto bonus sono i lavoratori dipendenti di:

  • aziende private;
  • soggetti che non sono aziende, come gli studi professionali e gli enti del terzo settore che svolgono esclusivamente attività non commerciale, ad esempio organizzazioni di volontariato o le associazioni di promozione sociale.

Al contrario, sono esclusi dal beneficio:

  • dipendenti pubblici;
  • lavoratori a partita IVA;
  • lavoratori autonomi anche occasionali;
  • collaboratori (ad esempio, con contratto co.co.co. o amministratori non dipendenti);
  • soggetti percettori di redditi di lavoro assimilato (tirocinanti).

Leggi anche: Bonus mobili ed elettrodomestici 2022: come funziona e come richiederlo

Bonus carburante 2022 per rifornimento
Fonte: RK1919 by Envato

Bonus carburante 2022: ecco come richiederlo

Per richiedere il contributo non va presentata un’apposita domanda, poiché il bonus viene erogato, in modo facoltativo, dai datori di lavoro. Il bonus, quindi, può essere erogato secondo le modalità e i tempi previsti e decisi dal datore di lavoro. È comunque opportuno metterlo a disposizione dei dipendenti entro il 31 dicembre 2022.

Scadenze di spesa del Bonus carburante 2022

Il bonus carburante sarò spendibile fino al 12 gennaio 2023

Leggi anche: Bonus condizionatori 2022: di cosa si tratta e come ottenerlo

Annalisa Bencivenni
Dottoressa in comunicazione pubblica e d’impresa ed attualmente studentessa magistrale in organizzazione e marketing per la comunicazione d’impresa presso l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”. Appassionata di marketing e comunicazione, fa parte della redazione di Abilitychannel come tirocinante in copywriting.

ARTICOLI CORRELATI

Resta aggiornato

Riceverai nella tua e-mail tutti gli aggiornamenti sul mondo di Ability Channel.