La malattia di Billie Eilish: “Ho la Sindrome di Tourette”

La malattia di Billie Eilish è la Sindrome di Tourette. Lo dichiarò la stessa artista nell’aprile 2019 durante il programma “Ellen“, condotto dall’attrice comica Ellen De Generes, sebbene la cantante ne aveva parlato qualche volta anche attraverso i suoi social.

Ecco come Billie Eilish ha raccontato della sua malattia

Durante il talk show americano, la cantautrice Billie Eilish Pirate Baird O’Connell ha spiegato i dettagli della sua malattia: “È qualcosa con cui convivo da tutta la vita. Tutti quelli che mi conoscono, dai miei parenti ai miei amici, lo sanno”.

Tale disturbo neurologico è identificabile attraverso dei tic che, per Billie Eilish, sono tantissimi, “uno in ogni parte del corpo”. Difficilmente sono controllabili, anche se l’artista ha trovato un modo: “Se sono di fronte a una telecamera per registrare un’intervista li faccio uscire durante le domande, che di solito vengono tagliate nel montaggio”,

Non sempre però questa strategia funziona: “C’è stata questa intervista in cui non mi avevano detto che non avrebbero tagliato le domande, quindi me ne sto lì seduta a rispondere e poi quando me le fanno comincio a fare così… [imita i suoi tic, ndr]. Esistono diverse compilation delle mie facce durante le interviste, ma in realtà sono solo tic”.

Nonostante queste spiacevoli situazioni, l’artista è riuscita a raccogliere qualcosa di buono, scoprendo che anche alcuni suoi fan hanno la Sindrome di Tourette. “Ho scoperto che molti di loro ce l’hanno, il che mi fa sentire più a mio agio nel dirlo. Sento di avere una connessione con loro”.

Che cos’è la Sindrome di Tourette?

Per chi non lo sapesse, la Sindrome di Tourette è una patologia caratterizzata dall’evidente presenza di tic, e rientra nell’insieme dei disturbi neurologici. Molte volte, però, questa condizione viene scambiata con la coprolalia, un comportamento compulsivo che porta l’individuo a pronunciare frasi o parole oscene.

In passato abbiamo intervistato Claudio Colica per parlare di questa condizione, e l’artista romano ci ha detto che “ho vari tic che comprendono più o meno tutto il mio corpo. Poi diciamo che vado a periodi. Alle volte mi concentro un po’ di più sulle spalle, per dire, invece che su tic vocali, gli schiarimenti di gola. Io praticamente ho il reflusso, in continuazione [ride]. Comunque ho una serie di tic vocali e motori, non sono coprolalico, non dico parolacce, per il dispiacere dei miei amici. Dicono ho una Tourette noiosa”.

Leggi anche: La malattia di Sia: “Ho sindrome di Ehlers-Danlos e disturbo neurologico”

Angelo Andrea Vegliante
Angelo Andrea Vegliante
Da diversi anni realizza articoli, inchieste e videostorie nel campo della disabilità, con uno sguardo diretto sul concetto che prima viene la persona e poi la sua disabilità. Grazie alla sua esperienza nel mondo associazionistico italiano e internazionale, Angelo Andrea Vegliante ha potuto allargare le proprie competenze, ottenendo capacità eclettiche che gli permettono di spaziare tra giornalismo, videogiornalismo e speakeraggio radiofonico. La sua impronta stilistica è da sempre al servizio dei temi sociali: si fa portavoce delle fasce più deboli della società, spinto dall'irrefrenabile curiosità. L’immancabile sete di verità lo contraddistingue per la dedizione al fact checking in campo giornalistico e come capo redattore del nostro magazine online.

ARTICOLI CORRELATI

Resta aggiornato

Riceverai nella tua e-mail tutti gli aggiornamenti sul mondo di Ability Channel.

 

Carrozzine per disabili: tutto quello che c’è da sapere

Contenuto sponsorizzato
 

Autonomia e Libertà sinonimi di viaggio

Contenuto sponsorizzato
 

C'è chi usa la LIS per communicare con i clienti

Contenuto sponsorizzato