Storia delle Paralimpiadi: Rio 2016

Le Parlimpiadi di Rio 2016 hanno visto la partecipazione di 4350 atleti paralimpici provenienti da 176 paesi, le gare si sono svolte dal 7 al 18 settembre 2016 condividendo molti degli impianti delle rispettive Olimpiadi nelle zone di Copacabana, Deodoro, Maracana e Barra Tijuca (sede del villaggio olimpico). Per questi XV Giochi Paralimpici è stato dunque scelto il Brasile: è la prima volta nella storia che la città di Rio de Janeiro è teatro di questa manifestazione internazionale.

Paralimpiadi di Rio 2016: la Cidade Maravilhosa (la città meravigliosa)

Rio de Janeiro, la città meravigliosa, è stata la prima del sudamerica ad ospitare un’Olimpiade ed una Paralimpiade. L’evento è stato sensazionale nella città famosa per le spiagge, i colori e l’energia del suo popolo. Gli atleti provenienti da ogni parte del globo hanno potuto godere di paesaggi naturali tra i più belli del mondo e gareggiare in scenari di bellezza unica e sbalorditiva. Le opportunità turistiche sono state innumerevoli per Rio de Janeiro e le altre città del Brasile, che hanno visto la nascita di un’ingente eredità di infrastrutture oltre ad una pubblicità che ha trasformato l’immagine di questo Paese.

Paralimpiadi di Rio 2016: copertura mediatica

Da Londra 2012 aumenta l’attenzione mediatica nei riguardi dei Giochi Paralimpici, ma con le più recenti Paralimpiadi di Rio 2016 si sono battuti tutti i record di partecipazione e copertura mediatica che ha registrato un picco in diversi Paesi nel mondo e la più seguita della storia con 4,1 miliardi di spettatori, il 7% in più rispetto a Londra 2012.

L’atteso evento è stato sotto gli occhi di tutti ancora prima di iniziare ed ha rivoluzionato la concezione di persona disabile, esaltando le doti degli atleti e allontanando ancora di più il pubblico dalla desueta concezione pietistica del disabile. Lo spot di 180 secondi realizzato dall’emittente inglese di Channel 4 ne è un esempio lampante: la disabilità viene mostrata con orgoglio al mondo, le stupefacenti abilità di sportivi e musicisti si esibiscono cantando a gran voce “Yes, I can” (Sì, io posso) ispirandosi ai sipari di broadway. Il disabile diventa un superuomo.

Paralimpiadi di Rio 2016: i giochi

In questa edizione il programma ha visto 22 discipline, due in più rispetto ai precedenti. Sono stati infatti introdotti la canoa paralimpica ed il triathlon paralimpico.

La cerimonia d’apertura ha visto il superamento della più caratteristica ma anche scontata samba e del carnevale per mettere al centro l’importanza dei mezzi e degli strumenti che fanno parte della vita di una persona con disabilità: ruote, bastoni per ciechi, etc. Mezzi che non sono più visti come limiti ma possibilità, quest’evento luminoso è stato straordinario.

https://www.raisport.rai.it/dl/raiSport/media/La-cerimonia-di-apertura-5ffffb83-2d38-44f7-8715-7d0d83acc767.html

Le Paralimpiadi di Rio 2016 hanno registrato la più significativa presenza femminile della storia dei Giochi con ben 1670 atlete femmine. Anche gli eventi medaglia sono aumentate rispetto alle edizioni passate: ben 528 (grazie all’inserimento delle nuove discipline di triathlon e canoa.

Per la nostra nazionale italiana, il maggior numero di medaglie è stato portato a casa dal nuoto paralimpico con 13 medaglie (quasi il doppio rispetto a Londra), il ciclismo con 5 medaglie d’oro, l’atletica leggera con 6 medaglie e la nuova disciplina sportiva del triathlon con subito le prime medaglie.

L’Italia ha chiuso la Paralimpiade con 39 medaglie.

Le medaglie d’oro paralimpiche a Rio 2016:

  • Assunta Legnante ATLETICA LEGGERA lancio del peso F12
  • Paolo Cecchetto CICLISMO gara in linea H3
  • Luca Mazzone CICLISMO cronometro H2 Vittorio Podestà CICLISMO cronometro H3
  • Alessandro Zanardi CICLISMO cronometro H5 ITALIA (Mazzone, Podestà, Zanardi) CICLISMO Team Relay H2-5
  • Federico Morlacchi NUOTO 200m misti SM9
  • Francesco Bocciardo NUOTO 400m stile libero S6
  • Maria Beatrice Vio SCHERMA fioretto individuale
  • Martina Caironi ATLETICA LEGGERA 100m T42

Le medaglie d’argento paralimpiche a Rio 2016:

  • Alberto Simonelli TIRO CON L’ARCO Compound individuale Open
  • Oney Tapia ATLETICA LEGGERA disco F11
  • Martina Caironi ATLETICA LEGGERA salto in lungo T42
  • Luca Mazzone CICLISMO gara in linea H2
  • Alessandro Zanardi CICLISMO gara in linea H5
  • Francesco Bettella NUOTO 100m dorso S1
  • Federico Morlacchi NUOTO 100m rana SB8
  • Federico Morlacchi NUOTO 100m farfalla S9
  • Federico Morlacchi NUOTO 400m stile libero S9
  • Francesco Bettella NUOTO 50m dorso S1
  • Giulia Ghiretti NUOTO 100m rana SB4
  • Cecilia Camellini NUOTO 400m stile libero S11
  • Michele Ferrarin TRIATHLON Triathlon PT2
  • Arjola Trimi NUOTO 50m stile libero S4

Le medaglie di bronzo paralimpiche a Rio 2016:

  • ITALIA (Mijno, Airoldi) TIRO CON L’ARCO Team mixed arco olimpico
  • Alvise De Vidi ATLETICA LEGGERA 400m T51
  • Fabio Anobile CICLISMO gara in linea C 1-3
  • Giancarlo Masini CICLISMO cronometro C1
  • Francesca Porcellato CICLISMO cronometro H 1-3
  • Francesca Porcellato CICLISMO gara in linea H 1-4
  • Vincenzo Boni NUOTO 50m dorso S3
  • Efrem Morelli NUOTO 50m rana SB3
  • Giulia Ghiretti NUOTO 50m farfalla S5
  • Mohamed Amine Kalem TENNISTAVOLO singolare Classe 9
  • Giada Rossi TENNISTAVOLO singolare Classe 1-2
  • Giovanni Achenza TRIATHLON Triathlon PT1 ITALIA (Mogos, Trigilia, Vio) SCHERMA Fioretto a squadre
  • Andrea Tarlao CICLISMO gara in linea C 4-5
  • Monica Contrafatto ATLETICA LEGGERA 100m T42

Ultima modifica: 16/04/2020