Spese mediche detraibili per pagamenti in contanti o tracciabili?

È possibile da quest’anno pagare in contanti le spese mediche per essere detraibili per l’Irpef? Il quesito è stato chiesto dai contribuenti.

Spese mediche detraibili: quand’è possibile usufruirne?

Dal 1° gennaio 2020 le detrazioni del 19 per cento degli oneri indicati (art.15 DPR n.917/1986), tra i quali rientrano le spese mediche, possono essere usufruite soltanto se il pagamento è effettuato con versamento bancario o postale o altri sistemi tracciabili (carte di debito, di credito e prepagate, assegni bancari e circolari).

Tuttavia il versamento in contanti continua ad essere ammesso, senza perdere il diritto alla detrazione, per l’acquisto di medicinali e di dispositivi medici e per pagare le prestazioni sanitarie rese dalle strutture pubbliche o dalle strutture private accreditate al Servizio sanitario nazionale.

La Legge 104 riconosce una detrazione Irpef del 19 per cento per le spese mediche, l’acquisto di mezzi di ausilio e le spese sanitarie specialistiche. Le altre, invece, sono ammesse integralmente. Inoltre, prevede il diritto all’esenzione del ticket.

Leggi anche: Spese mediche detraibili: contante al posto del pagamento tracciabile?

Avatar
Redazione - Ability Channel
Dal 2011 la redazione di Ability Channel tiene informati i suoi lettori su tutto ciò che riguarda il mondo della disabilità: partendo dalle patologie, passando per le attività di enti ed associazioni, fino ad arrivare a raccontarne la spettacolarità sportiva paralimpica. Ability Channel è l'approccio positivo alla disabilità, una risorsa fondamentale della nostra società.

ARTICOLI CORRELATI

Resta aggiornato

Riceverai nella tua e-mail tutti gli aggiornamenti sul mondo di Ability Channel.

 

Carrozzine per disabili: tutto quello che c’è da sapere

Contenuto sponsorizzato
 

Autonomia e Libertà sinonimi di viaggio

Contenuto sponsorizzato
 

C'è chi usa la LIS per communicare con i clienti

Contenuto sponsorizzato