Retinopatia Diabetica: posso diventare cieco?

Retinopatia DiabeticaLa retinopatia diabetica è una grave complicanza del diabete che colpisce la retina e che si manifesta in particolare nella fascia di età che va dai 30 ai 60 anni. Per chi ha il diabete infatti, tenere sotto controllo la glicemia è fondamentale non soltanto per poter impostare e mantenere un’adeguata terapia insulinica, ma anche per evitare complicanze gravi come questa. 

Il Dott. Sanfelici ti spiega l’evoluzione di questa malattia

dal sito: www.visusambulatorio.com

Le tipologie

Esistono due forme principali di retinopatia diabetica:

  1. La Retinopatia Diabetica precoce o non proliferante, considerata la forma meno grave, che a sua volta viene valutata in tre forme: lieve, moderata o severa;
  2. La Retinopatia Proliferante è invece la forma più grave di questa patologia in quanto provoca un anomalo sviluppo di vasi sanguigni che apportano seri danni alla retina fino a provocarne il distacco. Questa forma può, in alcuni casi, evolvere in un  Glaucoma.

Retinopatia Diabetica, i sintomi

La retinopatia diabetica si manifesta con un principio di visione alterata ed una crescente riduzione del visus che può comportare vari traumi oculari, dalla ipovisione fino alla cecità. Possiamo sintetizzarli in:

  • Miodesospie, che consistono nella percezione di macchie scure o filamenti galleggianti;
  • Appannamento della vista;
  • Percezione di aree della vista oscurate con una perdita di definizione dell’immagine;
  • Ipovisione, che consiste in una vera e propria riduzione della capacità visiva che può condizionare anche la vita autonoma della persona;
  • Difficile percezione dei colori;
  • Netta sensazione di perdita della vista.

Retinopatia diabetica, le cure disponibili

La diagnosi precoce di questa malattia è della massima importanza, ed anche in assenza di sintomi specifici è opportuno che una persona diabetica venga sottoposta a frequenti controlli del fondo oculare.
Se lo specialista percepisce la possibile presenza di una incipiente retinopatia diabetica, sarà necessario approfondire l’esame attraverso una fluorangiografia retinica con liquidi di contrasto.

Il mezzo più efficace per contrastare ed arginare la retinopatia diabetica è certamente il laser, il cui uso non risolve la patologia ma può arrestarne la progressione facendo sì che il livello della vista del paziente non vada incontro a peggioramenti importanti.

 

Potrebbero interessarti anche:

 

In collaborazione con Ilmo – Istituto Laser Microchirurgia Oculare