Olimpiadi e Paralimpiadi 2021: CdM approva autonomia CONI

La querelle mediatica sulla possibile esclusione dell’Italia dalle Olimpiadi e Paralimpiadi di Tokyo 2021 arriva a una svolta. Stamattina – come si apprende da Ansa – il Consiglio dei Ministri ha approvato il decreto legge sull’autonomia del Coni. Dunque domani il Comitato Internazionale Olimpico potrebbe non sospendere la compagine azzurra dalla competizione estiva.

La decisione ufficiale sarà presa domani, mercoledì 27 gennaio 2021, alle 17:30. Se il CIO sospenderà l’Italia, gli atleti azzurri potranno comunque gareggiare, ma non sotto bandiera e inno italiani. Tuttavia, con la mossa in extremis del Consiglio dei Ministri, l’Italia dovrebbe rientrare tranquillamente tra le nazioni partecipanti a Tokyo 2021.

Olimpiadi e Paralimpiadi Tokyo: ok autonomia CONI

Le informazioni che al momento trapelano riguardano la modifica di un testo già esistente, come aveva rivelato ieri lo stesso Malagò. Al CONI dunque andranno l’autonomia funzionale e gestionale, con la restituzione di circa 165 dipendenti e alcuni immobili. Ciò permette all’Italia di essere in linea con gli accordi stipulati con la Carta Olimpica, in quanto il CONI non è più legato a società governative. In questo modo, gli Azzurri dovrebbero evitare la sospensione dai Giochi – come invece accaduto per la Russia.

autonomia coni olimpiadi paralimpiadi 2021

Olimpiadi e Paralimpiadi 2021, Bach soddisfatto per autonomia CONI

In base a quanto si apprende da Repubblica, il presidente del CONI Giovanni Malagò avrebbe già informato il presidente del CIO Thomas Bach, il quale avrebbe detto di essere molto felice della svolta italiana.

Leggi anche: Autonomia CONI, CIO: “Molto soddisfatti del decreto”

Spadafora: “Ora l’ultima parola spetta al Parlamento”

Il ministro dello sport Vincenzo Spadafora ha spiegato in una nota che ora “l’ultima parola spetta al Parlamento in sede di conversione. Per la lunga e gloriosa storia sportiva e democratica del nostro Paese era improbabile che l’Italia venisse così duramente sanzionata già domani, ma la decisione di oggi fuga ogni dubbio e risolve il problema dell’indipendenza del Coni lasciato aperto dalla riforma del 2019”.

Angelo Andrea Vegliante
Angelo Andrea Vegliante
Da diversi anni realizza articoli, inchieste e videostorie nel campo della disabilità, con uno sguardo diretto sul concetto che prima viene la persona e poi la sua disabilità. Grazie alla sua esperienza nel mondo associazionistico italiano e internazionale, Angelo Andrea Vegliante ha potuto allargare le proprie competenze, ottenendo capacità eclettiche che gli permettono di spaziare tra giornalismo, videogiornalismo e speakeraggio radiofonico. La sua impronta stilistica è da sempre al servizio dei temi sociali: si fa portavoce delle fasce più deboli della società, spinto dall'irrefrenabile curiosità. L’immancabile sete di verità lo contraddistingue per la dedizione al fact checking in campo giornalistico e come capo redattore del nostro magazine online.

ARTICOLI CORRELATI

Resta aggiornato

Riceverai nella tua e-mail tutti gli aggiornamenti sul mondo di Ability Channel.

 

Carrozzine per disabili: tutto quello che c’è da sapere

Contenuto sponsorizzato
 

Autonomia e Libertà sinonimi di viaggio

Contenuto sponsorizzato
 

C'è chi usa la LIS per communicare con i clienti

Contenuto sponsorizzato