Malattia di Still – cos’è e quanto ne sappiamo

La Malattia di Still fa parte del’ampio elenco delle Malattie Rare stilato dall’OMAR (Osservatorio Malattie Rare). Di fatto, ogni anno una persona su 100 mila circa contrae questa patologia. Conosciuta anche come il Morbo di Still, si tratta di una condizione di tipo reumatico, infiammatorio e cronico. Tutte caratteristiche che possono ricordare l’artrite reumatoide, rendendone infatti difficile una diagnosi concreta.

Alcune caratteristiche della Malattia di Still

Oltre alla rarità dei casi, altre indagini hanno permesso di scoprire nuovi dettagli riguardo questa patologia. Le fasce d’età più colpite, ad esempio, sono due: tra i 15 e i 25 anni e tra i 36 e i 46 anni. Inoltre, sembra che spicchi principalmente in individui di sesso femminile, anche se ancora non è stata data una spiegazione scientifica al riguardo. Tratto importante: non è di carattere ereditario.

malattia di still-morbo di still-ability channel-morbo di still ricaduta-morbo di still stanchezza-morbo di still linee guida

Sintomi

La difficoltà di individuare la Malattia di Still sta nel fatto che i sintomi non sono così specifici. Anzi, molti dei segni presenti riguardano altre patologie. L’elenco, infatti, comprende:

  • Febbre alta (oltre i 39 gradi);
  • Gola infiammata;
  • Ipertrofia dei linfonodi;
  • Iperleucocitosi;
  • Rash cutaneo color salmone;
  • Dolore, gonfiore e rigidità alle articolazioni;
  • Dolori muscolari;
  • Anomalie del metabolismo epatico.

Diagnosi

Visto che i sintomi non si manifestano unicamente in questa patologia, la diagnosi principale che viene applicata è per esclusione. In pratica, la Malattia di Still è confermata solo quando le altre sono escluse. Basti pensare tale condizione viene confusa con il morbo di Crohn o con la Malattia di Lyme. Inoltre, il medico può servirsi di due esami:

  • radiologici: ecografia, TAC, risonanza magnetica e radiografia del torace;
  • del sangue, che segnala la malattia nei casi in cui ci sia:
    • alto numero di globuli bianchi;
    • basso numero di globuli rossi;
    • alti livelli di proteina C-reattiva;
    • alta velocità di eritrosedimentazione;
    • negativo il controllo degli anticorpi anti-nucleo;
    • negativo il controllo del fattore reumatoide;
    • alti livelli di transaminasi;
    • alti livelli di ferritina e fibrinogeno.

malattia di still-morbo di still-ability channel-morbo di still ricaduta-morbo di still stanchezza-morbo di still linee guida

Trattamento

Attualmente non esiste una cura per la Malattia di Still. Tuttavia, come per altre malattie rare, vi sono delle accortezze da poter seguire. In questo caso, a discrezione del medico, possono essere somministrati dei medicinali:

  • Farmaci antinfiammatori non steroidei (Fans);
  • Corticosteroidi;
  • Immunosoppressori.

Gli obiettivi di questi trattamenti sono molteplici:

  • limitare l’intensità dei sintomi;
  • gestire l’evoluzione e la progressione della malattia;
  • prevenire possibili complicanze;
  • migliorare la qualità di vita delle persone affette da Malattia di Still.

Associazioni che puoi contattare

Per avere maggiori informazioni da parte di specialistici, ti inviamo a consultare: