Che cos’è la maculopatia senile o degenerazione maculare senile

La maculopatia senile (nota anche come degenerazione maculare senile, DMLE) è una malattia dell’occhio legata all’invecchiamento che colpisce la macula, determinando una progressiva perdita della visione centrale, di solito dopo i 55 anni. Non comporta cecità. Ne esistono due forme:

  • maculopatia senile secca: tipologia non neovascolare, più comune e meno grave. Si caratterizza per una lieve perdita della capacità visiva e da un accumulo di piccolo depositi di grasso nella parte centrale della retina (con occasionali formazioni di nuovi vasi sanguini). Può evolvere in quella umida.
  • maculopatia senile umida: tipologia neovascolare, determina molto spesso una perdita della vista a causa di una neovascolarizzazione coroidale, che possono causare emorragie ed alterazioni della retina.

Le cause della maculopatia senile

Al momento non è nota una causa specifica della maculopatia senile, tuttavia si pensa che sia di origine genetica. Si sa comunque che all’insorgere della condizione troviamo la sclerosi dei vasi sanguigni sotto la retina e l’accumulo di lipidi. Tra i fattori di rischio, invece, troviamo il fumo di sigaretta, alcool, dieta con troppi grassi, obesità, fattori cardiovascolari, ipertensione ed esposizione esagerata al sole.

Dunque la prevenzione di tale malattia dipende molto dal nostro stile di vita, e quindi anche una dieta a base di frutta, verdura e pesce è molto indicata per evitare l’insorgere della patologia. Inoltre, dopo i 50 anni, è consigliabile fare visite oculistiche di routine.

cause della maculopatia senile

Sintomi della maculopatia senile

All’inizio questa patologia dell’occhio non mostra particolari sintomi, tuttavia ne possono emergere alcuni abbastanza evidenti come:

  • riduzione della vista centrale;
  • parole sfocate mentre si legge;
  • area scura al centro del campo visivo;
  • distorsione delle linee dritte.

Diagnosi della maculopatia senile

Per diagnosticare la patologia è necessaria una visita medica da parte dell’oculista nel momento in cui il paziente lamenta un calo della vista. Un ulteriore esame, moto più approfondito, è dato dall’Optical Coherent Tomography o Tomografia Ottica (OCT), che permette di scansionare la retina per immagini.

Cure maculopatia senile

Come detto precedentemente, la prima cura contro la malattia è cambiare il proprio stile di vita, abbandonando fumo e alcool e ricalibrando la proprio dieta con frutta, verdura e pesce. Per quanto riguarda la forma umida, invece, vi sono tre terapie disponibili:

  • cura farmacologica;
  • terapia fotodinamica;
  • fotocoagulazione laser.

Leggi anche: Cos’è la Maculopatia diabetica e come riconoscerla

cure maculopatia senile
Angelo Andrea Vegliante
Angelo Andrea Vegliante
Da diversi anni realizza articoli, inchieste e videostorie nel campo della disabilità, con uno sguardo diretto sul concetto che prima viene la persona e poi la sua disabilità. Grazie alla sua esperienza nel mondo associazionistico italiano e internazionale, Angelo Andrea Vegliante ha potuto allargare le proprie competenze, ottenendo capacità eclettiche che gli permettono di spaziare tra giornalismo, videogiornalismo e speakeraggio radiofonico. La sua impronta stilistica è da sempre al servizio dei temi sociali: si fa portavoce delle fasce più deboli della società, spinto dall'irrefrenabile curiosità. L’immancabile sete di verità lo contraddistingue per la dedizione al fact checking in campo giornalistico e come capo redattore del nostro magazine online.

ARTICOLI CORRELATI

Resta aggiornato

Riceverai nella tua e-mail tutti gli aggiornamenti sul mondo di Ability Channel.

 

Carrozzine per disabili: tutto quello che c’è da sapere

Contenuto sponsorizzato
 

Autonomia e Libertà sinonimi di viaggio

Contenuto sponsorizzato
 

C'è chi usa la LIS per communicare con i clienti

Contenuto sponsorizzato