La danza sportiva in carrozzina merita le Paralimpiadi?

Lo sport paralimpico ci ha da sempre regalato grandi emozioni grazie ad atleti, come ad esempio, Alvise de Vidi, Francesca Porcellato o Martina Caironi. ma anche la danza sportiva in carrozzina è capace di farci provare delle sensazioni uniche, sensazioni indescrivibili. Sarà una disciplina che vedremo presto alle paralimpiadi? Ma sentiamo cosa ci hanno detto al riguardo alcuni importanti personaggi del movimento paralimpico…

Realizzare un sogno

“Noi dobbiamo realizzare un sogno che questi ragazzi ogni sera fanno – dichiara Christian Zamblera, presidente della Federazione Italiana di Danza Sportiva – i propri sforzi sono fatti per la realizzazione di questa ambizione, quella di partecipare a dei giochi paralimpici accanto, quindi, alle olimpiadi…”

Uno sport in crescita

“Non ho una risposta perchè ogni sport che vuole essere incluso nei giochi paralimpici deve rispondere a determinati criteri che sono molto chiari nel regolamento – spiega Miguel Sagarra dell’IPC – per quanto ne so la danza in carrozzina è ancora lontana da questi criteri. Ma so che è uno sport in ascesa, che cresce anno dopo anno, mese dopo mese…è possibile che in futuro possa rispondere ai requisiti richiesti. Il badmington e il taekwondo e altri sport sono stati inclusi nel programma paralimpico, penso che la danza sportiva abbia questa possibilità anche se non so quando ciò potrà accadere…”

Disciplina elegante con potenziale incredibile

“E’ naturale che il CIP comprende tutte le organizzazioni sportive come la danza anche se non fa parte dei giochi paralimpici – sottolinea Marco Giunio De Sanctis, segretario generale del CIP – ma è una disciplina straordinaria, bellissima, elegante ed ha un potenziale incredibile…è stato fondamentale portare questa manifestazione a Roma…”

Con la speranza che queste parole siano di buon auspicio ci auguriamo di vedere presto la danza sportiva in carrozzina e i suoi grandi atleti protagonisti delle paralimpiadi!

 

 

Avatar
Redazione - Ability Channel
Dal 2011 la redazione di Ability Channel tiene informati i suoi lettori su tutto ciò che riguarda il mondo della disabilità: partendo dalle patologie, passando per le attività di enti ed associazioni, fino ad arrivare a raccontarne la spettacolarità sportiva paralimpica. Ability Channel è l'approccio positivo alla disabilità, una risorsa fondamentale della nostra società.

ARTICOLI CORRELATI

Resta aggiornato

Riceverai nella tua e-mail tutti gli aggiornamenti sul mondo di Ability Channel.