HIV, in Italia nuova terapia con due farmaci in una sola compressa

Dal 25 giugno 2020 è disponibile in Italia una nuova terapia contro l’HIV-1, che consiste in un nuovo regime a 2 farmaci immessi in una sola compressa giornaliera. L’autorizzazione alla messa in commercio del farmaco in Italia era arrivata già a maggio 2020.

HIV: qual è la nuova terapia? Chi può farne uso?

La nuova terapia contro l’HIV-1 consiste nella combinazione di due farmaci, dolutegravir e lamivudina, per un trattamento su pazienti adulti e adolescenti di età superiore ai 12 anni con peso corporeo di almeno 40 kg. Inoltre, come riporta OMAR, gli stessi pazienti non devono avere nessuna resistenza nota o sospetta alla classe degli inibitori dell’integrasi o a lamivudina.

terapia a regime a 2 farmaci per hiv

Gli esperti: “Minor numero di farmaci utili per garantire benessere del paziente”

Secondo Carlo Federico Perno, Professore Ordinario di Microbiologia e Microbiologia Clinica Università degli studi di Milano e Direttore Microbiologia Ospedale Niguarda, siamo di fronte a un “grande avanzamento nel campo della cura dell’infezione da HIV”. Questo anche perché è stato superato lo “schema classico che richiedeva necessariamente tre farmaci per ottenere un effetto antivirale duraturo”.

Ma attenzione, “non tutti i regimi a due farmaci possono però garantire efficacia”, in quanto il virus può “sfuggire” nel caso in cui la protezione risulti “inadeguata” al trattamento antiretrovirale. “Quindi sì alla terapia a due farmaci, ma solo con molecole adeguatamente potenti e in grado di controllare la replicazione”.

Infine Andrea Antinori, Direttore dell’UOC Immunodeficienze Virali, INMI “Lazzaro Spallanzani” IRCCS di Roma, ha spiegato che la disponibilità della terapia è arrivata dopo i risultati “a 96 settimane degli studi GEMINI 1 e 2, che ne hanno valutato l’efficacia e la sicurezza rispetto al trattamento standard a tre farmaci nei pazienti mai trattati in precedenza”.

“Sul fronte della pratica clinica – conclude – questo aspetto è cruciale, in quanto si potrà, fin dall’inizio del trattamento, utilizzare il minor numero possibile di farmaci utili a garantire l’efficacia virologica e il benessere del paziente, aumentando la sicurezza e la tollerabilità”.

Leggi anche: Spinraza, disponibile il nuovo farmaco che combatte la Sma

Angelo Andrea Vegliante
Angelo Andrea Vegliante
Da diversi anni realizza articoli, inchieste e videostorie nel campo della disabilità, con uno sguardo diretto sul concetto che prima viene la persona e poi la sua disabilità. Grazie alla sua esperienza nel mondo associazionistico italiano e internazionale, Angelo Andrea Vegliante ha potuto allargare le proprie competenze, ottenendo capacità eclettiche che gli permettono di spaziare tra giornalismo, videogiornalismo e speakeraggio radiofonico. La sua impronta stilistica è da sempre al servizio dei temi sociali: si fa portavoce delle fasce più deboli della società, spinto dall'irrefrenabile curiosità. L’immancabile sete di verità lo contraddistingue per la dedizione al fact checking in campo giornalistico e come capo redattore del nostro magazine online.

ARTICOLI CORRELATI

Resta aggiornato

Riceverai nella tua e-mail tutti gli aggiornamenti sul mondo di Ability Channel.

 

Carrozzine per disabili: tutto quello che c’è da sapere

Contenuto sponsorizzato
 

Autonomia e Libertà sinonimi di viaggio

Contenuto sponsorizzato
 

C'è chi usa la LIS per communicare con i clienti

Contenuto sponsorizzato