Go-Kart Accessibile, la mia esperienza con Niko Tremolada

Inizio a scrivere con molto piacere di una bella storia e di una bella persona, e di tutte le altre persone che lo accompagnano in questa straordinaria avventura a tutto gas. Lui è Niko Tremolada, sfreccia con il Go-Kart e fa correre anche chi non potrebbe farlo! Vi racconto la mia esperienza con il Go-Kart accessibile per disabili.

La mia esperienza con i Go-Kart

Dopo aver avuto il suo contatto da un amico ed atleta paralimpico, Luca Barisonzi, ho voluto conoscere Niko di persona e finalmente provare a fare quello che lui fa praticamente ogni giorno: sfrecciare con il Go-Kart!

go-kart accessibile per disabili

Sono andata con una mia amica alla Pista Kart di Rozzano (Milano) e nel giro di pochi minuti, dopo le opportune conoscenze, sono salita sul mezzo e, in preda alla forte emozione, ci ho provato: le indicazioni che mi avevano dato erano perfette ma per il mio grado di disabilità e la mia patologia (distrofia muscolare) alla fine della giostra, devo ammetterlo, non sono riuscita a correre come volevo (velocissima!), non è andata esattamente come avevo immaginato…la mia prima volta sui Go-Kart è andata così e ci può anche stare, sono comunque molto soddisfatta. Dicono che l’importante sia provarci! È proprio così, il solo fatto di averci provato mi ha riempito il cuore di gioia e mi ha dato coraggio per la prossima volta! Non vedo l’ora di riprovare.

La cosa importante però è un’altra, ebbene sì, anche questo sport si può fare e Niko, che già gareggia, si sta impegnando tantissimo nel suo tempo libero per trasferire la sua passione anche ad altre persone disabili. La cosa bella è che ha già pensato a come organizzarsi per fare un kart doppio in cui anche una persona che non riesce a guidare possa provare l’ebrezza della velocità e l’emozione della corsa su pista! A mio parere questa è un’idea grandiosa che darà la possibilità a tutti di provare le stesse emozioni…io ovviamente mi sono già prenotata anche per questo giro!

Chi è Niko Tremolada

Ci tengo a farvi leggere alcune righe della storia di Niko e dei suoi progetti futuri, sicura che anche voi vorrete provare quanto prima questa magnifica esperienza.

“Buongiorno, mi chiamo Tremolada Niccolò e sono nato il 12 maggio del 1993. Le mie passioni più grandi sono sempre state il calcio e le moto da cross. Purtroppo però il 10 maggio del 2011 la mia vita è cambiata a seguito di un incidente stradale in moto. D’urgenza sono stato trasportato all’ospedale San Raffaele di Milano dove mi diagnosticarono una lesione midollare delle vertebre D3-D8. A pochi giorni dai tanto attesi 18 anni anni mi resi conto di ciò che mi aspettava: una vita in sedia a rotelle. Inizialmente è stato molto difficile accettare questa situazione, ma grazie alla mia forza di volontà e alla mia famiglia ho deciso di accettare questa sfida e lanciarmi nell’avventura di quella che sarebbe stata la mia nuova vita. Dopo qualche settimana mi hanno trasferito all’Unità Spinale di Niguarda dove mi hanno insegnato a muovermi ed essere autonomo. Tra le varie attività che ci proponevano vi erano diversi sport…ma ogni volta mi mancava qualcosa: l’adrenalina che provavo salendo in moto. Ho iniziato quindi a cercare una valida alternativa e ho pensato: “perchè non provare i Go-Kart?“. Quando tornai a casa, dopo quasi un anno, decisi di andare al Top Fuel. Una pista Indoor a provare i Kart con dei miei amici…girare in pista era troppo divertente. Inizia ad insistere con i miei genitori per convincerli a comprare un vero Kart da competizione e poter andare a correre in una pista vera. Avevo ritrovato l’adrenalina…perchè quando giro in pista non ho pensieri, penso solo a correre e divertirmi. In pista ho conosciuto tante persone…in tanti si sono interessati al mondo dei disabili in Kart. Per questo ho deciso di girare dei video dove racconto le mie esperienze, dove spiego le differenza tra un kart adattato e uno normale ecc..Ho quindi deciso di aprire un’associazione, la WheelchairKarting, per riuscire a trasmettere queste emozioni anche ad altri ragazzi poco fortunati come me…Ho iniziato a cercare sponsor e raccogliere fondi per allestire dei kart adattati (roll-bar, comandi al volante e cinture sono indispensabili per noi disabili) e portare altri ragazzi in pista a divertirsi. Per raccogliere fondi ho anche creato del merchandising (braccialetti, felpe e magliette) il cui ricavato della vendita viene totalmente devoluto al progetto. Visto il difficile periodo che abbiamo passato a causa di questa pandemia ho dovuto sospendere alcuni eventi che avevo in progetto ma venerdì 26 giugno finalmente abbiamo potuto effettuare il primo evento ufficiale. Sono riuscito a portare 18 ragazzi/e disabili in pista per una giornata a suon di Kart. Che dire, i loro sorrisi e le loro emozioni mi hanno ricompensato di tutto il lavoro svolto in questi mesi per preparare tutto l’occorrente. Come potete immaginare per mantenere i kart, noleggiare la pista ecc, vi sono notevoli costi…per questo sono continuamente alla ricerca di persone, aziende e sponsor che mi aiutino a sostenere questo mio folle e pazzo progetto. In questi anni ho capito che l’importante è: crederci sempre…arrendersi mai!!

Niko

Crederci sempre, arrendersi mai

Bello no? Il 17 luglio 2020 si è svolto il secondo evento ufficiale presso la Pista Kart di Rozzano, dove c’è stata la presenza di una quindicina di persone disabili, me compresa, interessate alla prova con il Go-Kart.

Il 22 luglio 2020 Niko è stato presente come ospite a Castrezzato (Brescia) per inaugurare una nuova pista di Go-Kart, evento al quale anche io ho partecipato per continuare a seguirlo quando possibile in questa splendida esperienza.

Niko e il suo team sono persone di cuore, lui pensa alla felicità degli altri nonostante le sue problematiche, e riesce a togliere le barriere architettoniche ed emozionali facendoti vivere un’esperienza unica nel suo genere. CREDERCI SEMPRE…ARRENDERSI MAI!

Riccarda Ambrosi
Riccarda Ambrosi
Volto storico di Abilitychannel è autrice di articoli scientifici sulle patologie neurodegenerative e neuromuscolari, di articoli sui problemi dell'accessibilità e sugli sport paralimpici. Segue la Nazionale Calcio Amputati nel settore di avviamento al calcio per i bambini amputati o con difficoltà motorie. E' Consigliere di Anchio, Onlus di Milano che favorisce l'inclusione al contrario di bambini disabili verso bambini normodotati. E' Presidente dell'Associazione "Tutti in acqua Onlus", creata a Iseo per promuovere lo sport e l'integrazione tra le persone con difficoltà motorie e relazionali e le persone normodotate, scopo sociale che favorisce anche il turismo accessibile e la gestione di eventi dedicati. Per la Fispes, Federazione Italiana Sport Paralimpici e Sperimentali del Comitato Italiano Paralimpico, è Referente Scuola per i rapporti con le famiglie per l'Academy Calcio di bambini amputati e cerebrolesi. Membro della Commissione Paralimpica della Federazione Italiana Bocce, che si occupa di atleti normodotati e di atleti paralimpici e con difficoltà motorie e cognitive.

ARTICOLI CORRELATI

Resta aggiornato

Riceverai nella tua e-mail tutti gli aggiornamenti sul mondo di Ability Channel.