Gatti disabili: la storia del primo gatto bionico italiano in un libro

Vi ricordate di Vito, primo tra i gatti disabili a essere definito bionico in Italia? Ecco, ora la sua incredibile storia sarà raccontata in un libro. Si intitolerà “Vito – Il gatto bionico“, scritto dalle “mamme” del micio (Silvia Gottardi e Linda Ronzoni) e da Claudia Fachinetti. Il testo sarà accompagnato anche dalle illustrazioni di Camilla Zaza.

Gatti disabili, cosa dobbiamo aspettarci dal libro su Vituzzo Superstar?

Il libro – nelle librerie dal 10 novembre e disponibile già per il pre-order – racconta “la vera storia di Vito, gatto dalle molte vite e dalle zampe bioniche”. Come si può leggere sul sito de Il Battello a Vapore, “i gatti hanno molte vite, si sa, e Vito non fa eccezione. È stato un micio randagio in Sicilia, un gatto di montagna in Trentino e il boss del quartiere a Milano. Poi un incidente ha stravolto tutto e adesso è addirittura un gatto bionico!”.

“Non è sempre facile stare sui ‘trampoli’ – si legge -, si procede lentamente, un passo alla volta, ma Vito è ancora un provetto cacciatore e un gran giocherellone e può sempre contare sull’amore e l’aiuto delle sue mamme, Silvia e Linda, e sull’amicizia della piccola Amelie e del suo cagnolino Ragù. Una nuova avventura stava iniziando per Vito. Questa volta, però, non era il mondo attorno a lui a essere cambiato, ma lui. Era sempre Vito, certo, sempre un gatto, ma un gatto speciale, unico: era un gatto bionico!”.

Leggi anche: Emendamento Versace approvato al Decreto Rilancio: “5 milioni di euro per protesi e ausili ai disabili”

Angelo Andrea Vegliante
Angelo Andrea Vegliante
Da diversi anni realizza articoli, inchieste e videostorie nel campo della disabilità, con uno sguardo diretto sul concetto che prima viene la persona e poi la sua disabilità. Grazie alla sua esperienza nel mondo associazionistico italiano e internazionale, Angelo Andrea Vegliante ha potuto allargare le proprie competenze, ottenendo capacità eclettiche che gli permettono di spaziare tra giornalismo, videogiornalismo e speakeraggio radiofonico. La sua impronta stilistica è da sempre al servizio dei temi sociali: si fa portavoce delle fasce più deboli della società, spinto dall'irrefrenabile curiosità. L’immancabile sete di verità lo contraddistingue per la dedizione al fact checking in campo giornalistico e come capo redattore del nostro magazine online.

ARTICOLI CORRELATI

Resta aggiornato

Riceverai nella tua e-mail tutti gli aggiornamenti sul mondo di Ability Channel.

 

Carrozzine per disabili: tutto quello che c’è da sapere

Contenuto sponsorizzato
 

Autonomia e Libertà sinonimi di viaggio

Contenuto sponsorizzato
 

C'è chi usa la LIS per communicare con i clienti

Contenuto sponsorizzato