“Forrest Gump”, film del 1994: trama, cast, colonna sonora e frasi

Redazione:

Forrest Gump” è una pellicola del 1994 che parla di un personaggio con disabilità, diretta da Robert Zemeckis e prodotta dalla Paramount Pictures. Il personaggio principale, Forrest appunto, è interpretato da Tom Hanks, mentre l’intero film prende ispirazione dall’omonimo romanzo di Winston Groom, pubblicato nel 1986.

In breve, l’opera si concentra sulle vicende di Forrest Gump, un uomo con uno sviluppo cognitivo inferiore alla media e un grave problema di postura, che lo costringe a indossare delle protesti alle gambe. Nonostante le sue difficoltà, Forrest sarà protagonista di una serie di eventi epocali degli Stati Uniti D’America degli anni Quaranta, conoscendo anche numerose personalità di spicco dell’epoca.

Trama “Forrest Gump”

La pellicola si apre con l’iconica scena della panchina: è il 1981 e qui Forrest è seduto a raccontare la sua vita ai passanti, mentre attende l’autobus. Il lungo flashback del protagonista parte proprio dalla sua nascita, avvenuta nel paesino di Greenbow (Alabama), dove trascorrerà la propria vita fino all’adolescenza. Qui conosce Jenny, l’amore della sua vita, la stessa che lo inciterà ad abbandonare le protesti per fuggire di corsa da un gruppo di bulli.

Così Forrest scopre di avere incredibili capacità di corridore, grazie alle quali riesce a entrare in una squadra di football americano. Da qui in poi la strada con Jenny si dividerà, ma in compenso Forrest sarà protagonista di una serie di incredibili eventi.

Dopo l’esperienza sportiva, Forrest si arruola nell’esercito, dove conoscerà il caporale Benjamin Buford Blue, detto Bubba, un soldato afroamericano con ritardo mentale che vuole metter su un peschereccio di gamberi. I due saranno spediti in Vietnam, dove conosceranno il tenente Dan Taylor, a cui Forrest salverà la vita. Durante il congedo, il giovane scopre di avere un talento per il ping pong, e così sarà spedito in Cina per partecipare a un torneo che darà l’inizio alla diplomazia del ping pong.

Successivamente si reca a Washington, causando involontariamente lo scandalo Watergate e le conseguenti dimissioni del Presidente Richard Nixon. Dopo di che, coinvolgendo il tenente Dan, realizzerà il sogno di Bubba, creando un’azienda di pesca di gamberi. Un’impresa che si rivelerà positiva per i due: dopo esser stati colpiti dall’uragano Carmen, il peschereccio di Forrest e Dan è l’unico a salvarsi, dunque l’unico a poter pescare gamberi da rivendere a peso d’oro. Grazie ai profitti, Dan compra diverse quote di Apple, rendendoli entrambi miliardari. Nel mentre però Forrest deve tornare a casa perché sua madre è molto malata.

Lungo tutti questi eventi, Forrest ha modo di rivedere Jenny diverse volte: quest’ultima si presenta come un personaggio allo sbando e incerta sul proprio futuro. Anche di fronte alla proposta di matrimonio di Forrest, Jenny mostra turbamento e poco equilibrio, rifiutando la proposta e fuggendo dall’uomo in piena notte.

Constata la fuga, a Forrest non resta che correre, partendo dalla sua casa d’infanzia e raggiungendo l’Oceano Pacifico, per poi dirigersi verso l’Oceano Atlantico. L’impresa diventa mediaticamente nota, e sono in molti ad accordarsi al corridore. Una volta conclusa la corsa, Forrest torna a casa, dove troverà una lettera di Jenny che gli chiede di andare a trovarla.

Qui si chiude il flashback, proprio mentre Forrest si sta recando da Jenny, ormai una donna adulta con un figlio, che sarebbe proprio di Forrest. Alla fine i due convoleranno a nozze, sebbene Jenny è malata di un virus mortale che le causerà la morte poco tempo dopo il matrimonio. Il film si chiude con l’immagine di Forrest Junior che viene accompagnato dal padre alla stessa fermata del bus di quando lui era bambino.

Leggi anche: Il film “Quasi Amici”: dalla trama alla storia vera

“Forrest Gump” è tratto da una storia vera?

No, le vicende di Forrest Gump non sono ispirate a una persona realmente esistita. Tuttavia la corsa che vediamo il film prende ispirazione da un fatto realmente accaduto. Nel 1982 un’appena 16enne Louis Michael Figueroa corse dal New Jersey fino a San Francisco, attraversando praticamente tutti gli USA, con l’obiettivo di sensibilizzare la società sul tema del cancro e sostenere l’American Cancer Society. In seguito, l’uomo ripeté l’impresa per la lotta alla leucemia e per il contrasto alla violenza sui minori.

Leggi anche: “La teoria del tutto”, film del 2014: trama, cast e colonna sonora

forrest gump louis michael figueroa
Louis Michael Figueroa (Katherine Jarvis/ Democrat) – Fonte: dailydemocrat.com

Cast di “Forrest Gump”

L’elenco del cast completo della pellicola:

  • Tom Hanks: Forrest Gump (il doppiatore italiano è Francesco Pannofino)
  • Robin Wright: Jenny Curran
  • Gary Sinise: Tenente Dan Taylor
  • Sally Field: signora Gump
  • Mykelti Williamson: Benjamin Buford “Bubba” Blue
  • Haley Joel Osment: Forrest Gump, Jr.
  • Michael Conner Humphreys: Forrest da bambino
  • Hanna R. Hall: Jenny da bambina
  • Mary Ellen Trainor: babysitter di Jenny
  • Geoffrey Blake: Wesley
  • Sonny Shroyer: coach Paul “Bear” Briant
  • Sam Anderson: preside Hancock
  • Afemo Omilami: sergente istruttore
  • Marlena Smalls: signora Blue, madre di Bubba
  • Siobhan Fallon Hogan: Dorothy Harris, autista dell’autobus
  • Tiffany Salerno: Carla
  • Marla Sucharetza: Lenore
  • Michael Jace: membro delle pantere nere
  • Michael Burgess: Cleveland
  • Dick Cavett: se stesso
  • Lenny Herb: corridore
  • Rebecca Williams: infermiera alla fermata
  • Bill Roberson: uomo grasso alla fermata

Premi per “Forrest Gump”

“Forrest Gump” è stato un successo. Basti pensare che nel 1995 ottenne 6 Oscar, sfiorando le 14 nomination, finora avute solo da Titanic, Eva contro Eva e La La Land. La lista di premi ottenuti però è pressoché infinita. Possiamo ricordare, sempre nel 1995, i 3 Golden Globe su 7 nomination, le due nomination ai David di Donatello, il premio BAFTA su 8 nomination, il premio Screen Actors Guild Awards su 4 nomination, le 3 nomination agli MTV Movie Awards e due Poeple’s Choice Award.

forrest gump tom hanks
Foto di Steve Starr/CORBIS/Corbis via Getty Images

Dove hanno girato “Forrest Gump”?

Le riprese della pellicola sono avvenute negli Stati Uniti d’America, tra gli Stati della California, della Georgia, del North Carolina e del South Carolina. La scena della panchina invece è andata in scena a Savannah (Gerogia), al Chippewa Square. Oggi però la panchina non è più lì, ma conservata al Savannah History Museum.

La colonna sonora del film “Forrest Gump”

Di seguito l’elenco delle canzoni e delle musiche della pellicola:

  • Turn! Turn! Turn! – The Byrds
  • Hound Dog – Elvis Presley
  • Lovesick Blues – Hank Williams
  • Respect – Aretha Franklin
  • Sloop John B – The Beach Boys
  • All Along the Watchtower – Jimi Hendrix
  • Hey Joe – Jimi Hendrix
  • Soul Kitchen – The Doors
  • Break on Through (To the Other Side) – The Doors
  • People Are Strange – The Doors
  • Hello, I Love You – The Doors
  • Love Her Madly – The Doors
  • Love Street – The Doors
  • California Dreamin’ – The Mamas & the Papas
  • Fortunate Son – Creedence Clearwater Revival
  • Mrs. Robinson – Simon & Garfunkel
  • Volunteers – Jefferson Airplane
  • It Keeps You Runnin’ – The Doobie Brothers
  • Where Have All the Flowers Gone – Pete Seeger
  • Get Together – The Youngbloods
  • Sweet Home Alabama – Lynyrd Skynyrd
  • Free Bird – Lynyrd Skynyrd
  • San Francisco (Be Sure to Wear Some Flowers in Your Hair) – Scott McKenzie
  • Aquarius/Let the Sunshine In – The 5th Dimension
  • Go Your Own Way – Fleetwood Mac
  • Everybody’s Talkin’ – Harry Nilsson
  • Running on Empty – Jackson Browne
  • Against the Wind – Bob Seger
  • Blowin’ in the Wind – Bob Dylan
  • Rainy Day Women#12 & 35 – Bob Dylan
  • For What It’s Worth – Buffalo Springfield
  • Raindrops Keep Fallin’ on My Head – B. J. Thomas
  • Rebel Rouser – Duane Eddy

Leggi anche: Il film “Io prima di te”: dalla trama al finale, passando per il libro

corsa forrest gump

Frasi e citazioni tratte da “Forrest Gump”

  • Mamma diceva sempre: la vita è uguale a una scatola di cioccolatini, non sai mai quello che ti capita! (Forrest)
  • Stupido è chi lo stupido fa, Signore. (Forrest)
  • Lo so che non mi crede se glielo dico, ma io corro come il vento che soffia! E da quel giorno, se andavo da qualche parte, io ci andavo correndo! (Forrest)
  • Sono un po’ stanchino. Credo che tornerò a casa ora. (Forrest)
  • Non permettere mai a nessuno di dirti che è migliore di te, Forrest. Se Dio avesse deciso che fossimo tutti uguali avrebbe dato a tutti un apparecchio alle gambe. (Madre di Forrest)
  • Quel giorno, non so proprio perché decisi di andare a correre un po’, perciò corsi fino alla fine della strada, e una volta lì pensai di correre fino la fine della città, e una volta lì pensai di correre attraverso la contea di Greenbow. Poi mi dissi, visto che sono arrivato fino a qui tanto vale correre attraverso il bellissimo stato dell’Alabama, e cosi feci. Corsi attraverso tutto l’Alabama, e non so perché continuai ad andare. Corsi fino all’oceano e, una volta lì mi dissi, visto che sono arrivato fino a qui tanto vale girarmi e continuare a correre. Quando arrivai a un altro oceano, mi dissi, visto che sono arrivato fino a qui, tanto vale girarmi di nuovo e continuare a correre; quando ero stanco dormivo, quando avevo fame mangiavo, quando dovevo fare… insomma, la facevo! (Forrest)
  • Ora, ci avevano detto che il Vietnam era molto diverso dagli Stati Uniti d’America. Tranne che per i barattoli di birra e la grigliata, era vero. (Forrest)
  • Se non ti piacciono la mia famiglia e i miei amici, non voglio sentire nulla al riguardo. Potrebbero non significare niente per te, ma significano tutto per me. (Forrest)
  • Da quel giorno siamo sempre insieme Jenny e io, come il pane e il burro. (Forrest)
  • Il gambero è un frutto del mare, te lo puoi fare sia arrosto, bollito, grigliato, al forno, saltato, c’è lo spiedino di gamberi, gamberi con cipolle, zuppa di gamberi, gamberi fritti in padella, con la pastella, a bagnomaria, gamberi con le patate, gamberi al limone, gamberi strapazzati, gamberi al pepe, minestra di gamberi, stufato di gamberi, gamberi all’insalata, gamberi e patatine, polpette di gamberi, tramezzini coi gamberi… e questo è tutto mi pare. (Bubba)
  • Il tenente Dan aveva capito che ci sono cose che non si possono cambiare. Lui non voleva essere chiamato storpio, così come io non volevo essere chiamato stupido. (Forrest)

Dove vedere in tv e in streaming “Forrest Gump”

Al momento la pellicola è disponibile in streaming su Netflix e su Mediaset Infinity, mentre mercoledì 29 dicembre 2021 sarà in chiaro su Italia 1 a partire dalle 21:20.

dove vedere forrest gump

abilitychannel.tv è su Google News:
per essere sempre aggiornato sulle nostre notizie clicca su questo link digita la stellina in alto a destra per seguire la fonte.

Angelo Andrea Vegliante
Da diversi anni realizza articoli, inchieste e videostorie nel campo della disabilità, con uno sguardo diretto sul concetto che prima viene la persona e poi la sua disabilità. Grazie alla sua esperienza nel mondo associazionistico italiano e internazionale, Angelo Andrea Vegliante ha potuto allargare le proprie competenze, ottenendo capacità eclettiche che gli permettono di spaziare tra giornalismo, videogiornalismo e speakeraggio radiofonico. La sua impronta stilistica è da sempre al servizio dei temi sociali: si fa portavoce delle fasce più deboli della società, spinto dall'irrefrenabile curiosità. L’immancabile sete di verità lo contraddistingue per la dedizione al fact checking in campo giornalistico e come capo redattore del nostro magazine online.

ARTICOLI CORRELATI

Resta aggiornato

Riceverai nella tua e-mail tutti gli aggiornamenti sul mondo di Ability Channel.