Elezioni Roma, Gualtieri: “Proponiamo patti per l’inclusione”

L’ultimo atto delle elezioni 2021 di Roma si giocherà tra il candidato di centrosinistra Roberto Gualtieri (27,03%) e di centrodestra Enrico Michetti (30,14%). A fare da aghi della bilancia saranno Carlo Calenda della lista civica Calenda Sindaco (19,81%) e la candidata del Movimento 5 Stelle e sindaca uscente Virginia Raggi (19,09%).

Per l’occasione abbiamo realizzato una guida su Roma contenente le interviste video dei candidati su Roma, includendo anche Gualtieri e Michetti (qui la nostra intervista video al candidato di centrodestra), per conoscere più da vicino le loro proposte per le persone con disabilità.

Elezioni Roma, Gualtieri: “Ecco le mie proposte per le persone con disabilità”

Raggiunto dalla redazione di Ability Channel, Roberto Gualtieri ha illustrato alcune delle sue proposte per le persone con disabilità della coalizione di centrosinistra, partendo dalle criticità attuali presenti su Roma, come la “scarsa integrazione dei servizi socio-sanitari”, la situazione “disomogenea” sugli OEPA e i problemi di barriere architettoniche.

A ciò, il candidato vorrebbe rispondere progettando una città dei 15 minuti, con la realizzazione di patti per l’inclusione “che coinvolgano il Comune, i municipi, la Regione, le ASL, le scuole, il volontariato e il Terzo Settore, per assicurare pienezza di diritti a tutti i cittadini e andare oltre la visione di una semplice erogazione di prestazioni”.

Sul tema della scuola, si punta agli Open Day “per garantire sostegno e assistenza nelle scuole anche dopo l’orario delle lezioni”. Infine l’obiettivo è introdurre “dei criteri sulle barriere architettoniche in tutti i bandi e in tutte le azioni del Comune”.

Anche nel programma pubblicato online sono presenti delle iniziative che Gualtieri vorrebbe mettere in campo nel caso in cui vincesse le elezioni 2021 di Roma. Tra le varie, leggiamo promesse riguardanti misure per l’inserimento lavorativo e la vita indipendente (anche con forme di coabitazione), servizi di sostegno per i caregiver e il sostegno alle associazioni che “che utilizzano lo sport come strumento di inclusione e integrazione sociale”, lavorando in sinergia con “l’associazionismo di base, CIP, Sport e Salute, Coni, Governo, Regione Lazio, FSN, EPS, DSA, AB”. Infine spazio anche l’individuazione “di cassonetti su strada accessibile ai disabili”.

Angelo Andrea Vegliante
Angelo Andrea Vegliante
Da diversi anni realizza articoli, inchieste e videostorie nel campo della disabilità, con uno sguardo diretto sul concetto che prima viene la persona e poi la sua disabilità. Grazie alla sua esperienza nel mondo associazionistico italiano e internazionale, Angelo Andrea Vegliante ha potuto allargare le proprie competenze, ottenendo capacità eclettiche che gli permettono di spaziare tra giornalismo, videogiornalismo e speakeraggio radiofonico. La sua impronta stilistica è da sempre al servizio dei temi sociali: si fa portavoce delle fasce più deboli della società, spinto dall'irrefrenabile curiosità. L’immancabile sete di verità lo contraddistingue per la dedizione al fact checking in campo giornalistico e come capo redattore del nostro magazine online.

ARTICOLI CORRELATI

Resta aggiornato

Riceverai nella tua e-mail tutti gli aggiornamenti sul mondo di Ability Channel.