Quanto tempo sopravvive il nuovo Coronavirus sulle superfici?

Per quanto tempo resiste il nuovo Coronavirus sulle superfici? Dipende di quale materiale stiamo parlando. Nelle ultime ore, infatti, nuove Fake News sulla SAR-CoV-2 hanno girato il mondo del web, creando ancora più disinformazione sul tema. Quest’oggi, cerchiamo di capire cosa dicono le fonti autorevoli.

Quanto tempo dura il Coronavirus sulle superfici?

A rispondere a questa domanda è la stessa Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) che, nella sezione FAQ, dà tutte le precisazioni del caso: “Gli studi hanno dimostrato che il virus COVID-19 può sopravvivere fino a 72 ore su plastica e acciaio inossidabile, meno di 4 ore su rame e meno di 24 ore sul cartone“.

In questo contesto, tuttavia, c’è da rammentare che il nuovo Coronavirus può essere ucciso dalle superfici usando “comuni disinfettanti domestici“.

Quali prodotti disinfettanti usare contro il Coronavirus?

Anche in questo caso, risponde l’OMS: “In contesti non sanitari, l’ipoclorito di sodio (candeggina / cloro) può essere usato alla concentrazione raccomandata di 0,1% o 1.000 ppm”.

In aggiunta, “l’alcol al 70-90% può essere utilizzato anche per la disinfezione delle superfici. Le superfici devono essere pulite prima con acqua e sapone o un detergente per rimuovere lo sporco, quindi la disinfezione. La pulizia dovrebbe sempre iniziare dall’area meno sporca (più pulita) all’area più sporca (più sporca) per non diffondere lo sporco in aree meno sporche”

“Negli spazi interni – continua l’OMS -, l’applicazione di routine di disinfettanti sulle superfici tramite spruzzatura non è consigliata per COVID-19. Se devono essere applicati disinfettanti, questi devono essere effettuati con un panno o un panno imbevuto di disinfettante”.

pulizia superficie contro coronavirus

Coronavirus e disinfettanti: cosa dice l’ISS

L’Istituto Superiore di Sanità è intervenuto in merito all’uso di prodotti per uccidere il nuovo Coronavirus. In particolare, specifica che “i disinfettanti contenenti alcol (etanolo) al 75% sono efficaci per distruggere il virus sulle superfici”. Inoltre, “i disinfettanti a base di cloro all’1% sono in grado di disinfettare le superfici distruggendo il virus”.

Le superfici sono la principale fonte di trasmissione del Coronavirus?

No. Come spiega l’OMS (e come abbiamo riassunto in un recente articolo), il Coronavirus si diffonde principalmente “da persona a persona attraverso piccole goccioline dal naso o dalla bocca, che vengono espulse quando una persona con COVID-19 tossisce, starnutisce o parla”.

Angelo Andrea Vegliante
Angelo Andrea Vegliante
Da diversi anni realizza articoli, inchieste e videostorie nel campo della disabilità, con uno sguardo diretto sul concetto che prima viene la persona e poi la sua disabilità. Grazie alla sua esperienza nel mondo associazionistico italiano e internazionale, Angelo Andrea Vegliante ha potuto allargare le proprie competenze, ottenendo capacità eclettiche che gli permettono di spaziare tra giornalismo, videogiornalismo e speakeraggio radiofonico. La sua impronta stilistica è da sempre al servizio dei temi sociali: si fa portavoce delle fasce più deboli della società, spinto dall'irrefrenabile curiosità. L’immancabile sete di verità lo contraddistingue per la dedizione al fact checking in campo giornalistico e come capo redattore del nostro magazine online.

ARTICOLI CORRELATI

Resta aggiornato

Riceverai nella tua e-mail tutti gli aggiornamenti sul mondo di Ability Channel.

 

Carrozzine per disabili: tutto quello che c’è da sapere

Contenuto sponsorizzato
 

Autonomia e Libertà sinonimi di viaggio

Contenuto sponsorizzato
 

C'è chi usa la LIS per communicare con i clienti

Contenuto sponsorizzato