Cannabis terapeutica gratis in Sicilia a persona con sclerosi multipla

Una dose pubblica e gratuita di cannabis terapeutica è stata prescritta a una donna con sclerosi multipla. È accaduto per la prima volta in Sicilia, precisamente all’Ospedale Piemontè Centro neurolesi Bonino Pulejo di Messina, dov’è stato messo in atto un decreto legge del 21 gennaio 2020 dell’assessore alla Salute Ruggero Razza, che prevede l’accesso gratuito alla cannabis terapeutica.

Cannabis terapeutica gratis: “Piccolo passo in avanti”

Protagonista della vicenda è Leonarda Gullotta, 46enne con sclerosi multipla, la prima a ottenere in Sicilia la cannabis terapeutica gratis prevista dal provvedimento: ben 45 grammi di infiorescenza suddivisa in 90 capsule.

In base a quanto riporta Il Mattino, la donna sarebbe comunque soddisfatta a metà, in quanto il piano terapeutico originale prevede 90 grammi, mentre “i 45 che mi sono stati dati non sono sufficienti: ma è un piccolo passo in avanti rispetto al calvario che ho attraversato prima di raggiungere questo risultato”.

Gullotta ha raccontato che per la prima ricetta di 3 anni fa spese 53 euro e ottenne solo un grammo: “Così ho dovuto comprare la marijuana al mercato nero, con 50 euro prendevo dieci grammi. Certo il mercato illegale non è sicuro, ma che dovevo fare? Nelle farmacie arrivava dopo mesi e costava troppo”.

Leggi anche: Il Parlamento discute 2 proposte su Cannabis Terapeutica in Italia

gratis sicilia cannabis terapeutica

Cannabis terapeutica gratis: il decreto della Sicilia

Il decreto firmato dall’assessore Razza è arrivato all’inizio dello scorso anno e prevede che sia la Regione a farsi carico delle spese sostenute dai pazienti. Inoltre, la terapia dovrà avere una durata massima di 6 mesi e potrà essere richiesta solo nelle farmacia ospedaliere, che a loro volta – visto che sono impossibilitate a produrla – dovranno collaborare con alcune farmacie private locali.

Angelo Andrea Vegliante
Angelo Andrea Vegliante
Da diversi anni realizza articoli, inchieste e videostorie nel campo della disabilità, con uno sguardo diretto sul concetto che prima viene la persona e poi la sua disabilità. Grazie alla sua esperienza nel mondo associazionistico italiano e internazionale, Angelo Andrea Vegliante ha potuto allargare le proprie competenze, ottenendo capacità eclettiche che gli permettono di spaziare tra giornalismo, videogiornalismo e speakeraggio radiofonico. La sua impronta stilistica è da sempre al servizio dei temi sociali: si fa portavoce delle fasce più deboli della società, spinto dall'irrefrenabile curiosità. L’immancabile sete di verità lo contraddistingue per la dedizione al fact checking in campo giornalistico e come capo redattore del nostro magazine online.

ARTICOLI CORRELATI

Resta aggiornato

Riceverai nella tua e-mail tutti gli aggiornamenti sul mondo di Ability Channel.

 

Carrozzine per disabili: tutto quello che c’è da sapere

Contenuto sponsorizzato
 

Autonomia e Libertà sinonimi di viaggio

Contenuto sponsorizzato
 

C'è chi usa la LIS per communicare con i clienti

Contenuto sponsorizzato